Home Economia Zelenski apre a negoziare con la Russia su Crimea, Donetsk e Lugansk

Zelenski apre a negoziare con la Russia su Crimea, Donetsk e Lugansk

60
0

Il presidente dell’Ucraina, Volodimir Zelensky, ha aperto le porte ai negoziati con La Russia le sue condizioni principali per fermare l’invasione: Riconoscimento di Crimea, Donetsk e Lugansk come territori sotto la sovranità della Federazione Russa. “Possiamo discuterne e trovare un compromesso su come vivranno le persone.“, ha spiegato durante una videointervista pubblicata dal network americano ‘ABCNews’.

Alla richiesta russa che l’Ucraina si dichiari uno Stato neutrale e modifichi la sua Costituzione per non aderire a questa alleanza militare oa qualsiasi altra, Zelenski ha commentato che “per quanto riguarda la NATO, ho perso interesse per questa questione dopo aver realizzato che la NATO non è pronta ad accettare l’Ucraina. L’alleanza ha paura delle cose contraddittorie e del confronto con la Federazione Russa”.

Durante l’intervista, il presidente ucraino ha commentato che “possiamo discutere le questioni relative alle regioni temporaneamente occupate e alle repubbliche che non sono riconosciute da nessuno tranne che dalla Russia, e trovare un consenso sul futuro di queste regioni. La cosa più importante per me è come vivranno le persone che vogliono far parte dell’Ucraina in queste regioni. La questione è molto più complicata del semplice riconoscimento di aver ricevuto un ultimatum”.

Vedi anche:  Goldman Sachs consiglia di "acquistare" Santander per la sua "buona posizione globale"

Articolo precedenteTelefónica lascia l’attacco alla linea guida ribassista principale per un’altra volta
Articolo successivoIl bitcoin funge nuovamente da asset di rischio: livelli di prezzo da tenere d’occhio