Home Moda e bellezza Yves Saint Laurent si arrende al veterano di Al Pacino

Yves Saint Laurent si arrende al veterano di Al Pacino

128
0

Finora, la maggior parte delle grandi aziende di moda e cosmetici aveva occhi solo per un profilo molto specifico di ‘celebrità’: giovani -sotto i 25 anni-, belli e con un fisico perfetto. Ma il le star mature iniziano ad affermarsi in un campo, quello della pubblicità, che ha visto un plus nell’anzianità.

Molte volte un volto solcato dalle rughe della vita ne trasmette più di uno senza il minimo difetto, e una buona prova è che le aziende importanti Più che veterani del cinema, della musica e della moda vengono messi in palio.

Un chiaro esempio di questa tendenza è Al Pacinoche fino ad oggi si era caratterizzato per essere uno dei pochi interpreti che in tutta la sua carriera non aveva mai prestato la sua immagine ad una campagna negli Stati Uniti.Tuttavia, a 81 anni, l’attore e regista americano, Conosciuto per i suoi ruoli come Michael Corleone in “Il Padrino” e Tony Montana in “Il prezzo del potere”, è diventata la firma stellare di Yves Saint Laurent.

L’artista premio Oscar, che ora possiamo vedere in ‘La casa di Gucci’, film di Ridley Scott in cui appare rigorosamente vestito della leggendaria casa di moda francese, protagonista del nuovo spot primavera-estate di YSL, in cui stampa il suo indubbio talento tra le telecamere.

Nella campagna, in bianco e nero e diretta da David Sims, l’interprete appare leggermente spettinato, con indosso occhiali da sole e un abito a righe nere dal tocco metallico.

Vedi anche:  Come pulire la casa in due minuti?

Per rispondere ad Al Pacino, direttore creativo del brand, Anthony Vaccarello, ha firmato l’iconico modello Jerry Hall, 65 anni.

L’ex di Mick Jagger dimostra la sua vasta esperienza come manichino e posa come una diva: con occhiali da sole e una serie di modelli firmati Vaccarello, come un elegante abito doppiopetto nero con giacca.

Cher è un’altra grande figura, nel suo caso della musica pop, che nonostante i suoi 75 anni non è disposta a perdersi. Ciò che differenzia la cantante da Al Pacino è che lei è davanti a lui come claim pubblicitario, visto che negli ultimi anni, più che cantare, si è dedicata a moltiplicare i suoi guadagni posando per brand famosi.

Infatti, l’interprete di ‘Non hai visto l’ultimo di me’ ha iniziato l’anno diventando la musa ispiratrice di MAC Cosmetics e dell’azienda Ugg, stivali che le ‘celebrità’ di mezzo pianeta adorano.

Per quanto riguarda la campagna della multinazionale canadese del make up, Cher appare estremamente truccata insieme alla cantante e ‘influencer’ Saweeti.

La pubblicità, che si chiama “Sfida accettata”, è stata lanciata il 4 gennaio e in essa l’azienda chiede ai suoi follower di testare i suoi cosmetici in condizioni terribili come con il sudore, per dimostrare l’eccellente qualità dei suoi prodotti.

Alla fine del video, puoi vedere come Cher posa con l’abito mediatico che indossava sulla copertina della rivista “Time” nel 1975.

In uno spot che difende l’amore materno e sottolinea l’importanza di prendersi cura del pianeta, l’artista, indossando un caftano multicolore e dei classici mini boots neri, spiega che la considerano un’icona, “il che non ha senso per me. Penso che mi siano successe molte cose nella mia vita e le persone possono entrare in empatia con me, quindi provo empatia per le persone. Voglio dire, ho uno stile ma non so cosa sia, e non ci do molta attenzione. Per tutta la vita le persone mi hanno odiato o amato. Voglio dire… in fondo vuoi che ti amino, ma alla fine è ‘fanculo’. Le mie ultime parole”, conclude.

saga pubblicitaria

Vedi anche:  Come stirare i vestiti facilmente e comodamente?

La storia pubblicitaria di George Clooney merita un capitolo a parte. L’interprete a 60 anni, occupa da più tempo il posto d’onore di ambasciatore di un’azienda.

Con Nespresso, il produttore di macchine da caffè, Clooney ha recitato nel suo primo spot pubblicitario nel 2006, in cui ha pronunciato la famosa frase “Cos’altro?”

Da allora molte star di Hollywood Hanno accompagnato Clooney in questa saga pubblicitaria, come il suo amico Matt Damon, Jack Black, John Malkovich e Jean Dujardin.

Un’altra star che ha passato anni a difendere lo stesso marchio è Sharon Stone, 63 anni. Il protagonista di ‘Basic Instinct’ ha firmato un contratto nel 2014 per agire come ambasciatore per gli ottici in franchising Alain Affelou.

Questo accordo, tuttora in vigore, ha permesso alla compagnia francese di collaborare con la causa benefica dell’attrice, incentrata sulla ricerca sull’AIDS.

Articolo precedentePronostico Chelsea vs Brighton, quote, linea: l’esperto di calcio rivela le scelte della Premier League inglese per il 18 gennaio
Articolo successivoSiemens Gamesa è molto commossa: per la base del canale ribassista dello scorso anno?