Home Technologia YouTube punta i riflettori sui videogiochi

YouTube punta i riflettori sui videogiochi

95
0

YouTube ha iniziato il nuovo anno con il focus su brevi video e videogiochi, due dei suoi contenuti più apprezzati, e nel ecosistema creatore, che ha un impatto sull’economia reale e alla quale forniranno nuovi modi per farlo monetizzare i contenuti.

Il CEO di YouTube, Susan Wojcickiha assicurato che stanno “gettando le basi per il futuro di YouTube” e che si stanno concentrando sull’innovazione in aree come video brevi, videogiochi o creatori, in cui investiranno quest’anno.

Sono già arrivati ​​i ‘shorts’, i brevi video della piattaforma in formato verticale 5 miliardi di visualizzazioni. L’anno scorso è stata introdotta la possibilità di crearli utilizzando l’audio di altri video di YouTube, una funzione che verrà ampliata nei prossimi mesi con più modalità di mixaggio dei contenuti sulla piattaforma.

Lo “Shorts Fund”, che consente ai creatori di ottenere denaro da questi brevi video, è ora disponibile in più di cento paesi e durante tutto l’anno l’azienda testerà “nuovi modi” per creare contenuti per i marchi attraverso il programma “BrandConnect”.

Quando si parla di videogiochi, solo nella prima metà del 2021 YouTube ha registrato più di 800.000 milioni di visualizzazioni, più di 90 milioni di ore di trasmissioni in diretta e più di 250 milioni di download legati a questo tipo di contenuti.

le esperienze dal vivo

In questa sezione, YouTube garantisce che migliorerà le esperienze live per tutti i creatori e gli utenti, soprattutto in relazione al visibilità dei contenuti live e delle funzionalità di chat. Quest’anno lanceranno anche gli abbonamenti regalo e faciliteranno la creazione di “cortometraggi” relativi ai videogiochi.

Vedi anche:  YouTube blocca i media finanziati dalla Russia in tutto il mondo

L’azienda vuole anche che YouTube faccia parte della “prossima generazione del commercio”. A tal fine, hanno avviato un programma pilota dell’etichetta che consente agli utenti di navigare, scoprire e acquistare i prodotti nei video e hanno effettuato i primi test per integrare l’esperienza di acquisto nei “corti”.

Il acquisto diretto, Testato l’anno scorso negli Stati Uniti, in Corea del Sud e in Brasile, quest’anno raggiungerà più creatori e marchi attraverso accordi con piattaforme di commercio come Shopify.

Il consiglio ha anche evidenziato il ruolo di YouTube nell’apprendimento, come piattaforma in cui le persone vengono a “fare le cose, esplorare nuovi interessi o sviluppare competenze”. L’anno scorso hanno lanciato i canali Mi Aula in Messico e Argentina in associazione con l’UNESCO, offrendo contenuti che integrano i programmi di istruzione secondaria. Entro la fine dell’anno, saranno estesi agli studenti in Brasile attraverso il canale YouTube EDU.

ecosistema creatore

“I creatori vengono sulla nostra piattaforma per condividere le loro vite, guadagnare denaro e plasmare il mondo in modi significativi”, ha affermato Wojcicki, sottolineando l’impatto che hanno anche sull’economia globale.

In questo senso, ha condiviso che in tutto il mondo, il numero di canali che guadagnano più di $ 10.000 all’anno è aumentato del 40% anno dopo annoe che nel 2020 l’ecosistema creativo di YouTube ha generato oltre 800.000 posti di lavoro, secondo i rapporti di Oxford Economics. “Questo supera quelli generati da Stati Uniti, Giappone, Corea del Sud, Canada, Brasile, Australia e UE messi insieme”, afferma.

Vedi anche:  Dyson annuncia le cuffie per la purificazione dell'aria

La piattaforma attualmente offre ai creatori “dieci modi” per guadagnare denaro, con strumenti come Superchat e Abbonamenti al canale. Wojcicki ha indicato che nell’ultimo anno gli abbonamenti al canale YouTube e gli articoli digitali a pagamento sono stati acquistati o rinnovati più di 110 milioni di volte.

L’azienda “Guarda molto più lontano nel futuro” con l’obiettivo di “espandere l’ecosistema YouTube” in modo che i creatori possano trarre vantaggio dalle tecnologie emergenti come NFTe si ispira al Web3.0 per “continuare a innovare”.

Stanno anche lavorando a nuove funzionalità che miglioreranno l’esperienza per i creatori. Le revisioni pre-pubblicazione sono state lanciate l’anno scorso, in cui è possibile scoprire se ci sono problemi di copyright o idoneità degli annunci prima della pubblicazione del contenuto. Sono state inoltre aggiornate le linee guida sui contenuti adatti agli annunci

La piattaforma sta attualmente lavorando per dare uno sguardo più approfondito alle sue politiche e ha assunto più persone per fornire ai creatori maggiori dettagli sulle violazioni delle norme, come i timestamp che appaiono.

Allo stesso modo, la direttiva ha indicato che il sondaggio sui dati demografici dei creatori è ora disponibile in Studio in modo che i creatori negli Stati Uniti possano condividere volontariamente il loro genere, orientamento sessuale, razza ed etnia -quest’anno sarà abilitato in altri paesi-. L’azienda utilizzerà queste informazioni per garantire che le sue politiche e prodotti “funzionano per tutti”.

Articolo precedenteSe Microsoft stesse cercando la principale linea guida rialzista, compreremmo senza esitazione
Articolo successivoMicrosoft chiude timidi rialzi negli ‘after hours’ e vince 18.800 milioni