Home Technologia YouTube blocca i media finanziati dalla Russia in tutto il mondo

YouTube blocca i media finanziati dalla Russia in tutto il mondo

104
0

Il media finanziato da Russia non avrà posto Youtube. La piattaforma video digitale, la più importante al mondo, ha annunciato venerdì di bloccare, con effetto immediato e su scala mondiale, l’accesso ai canali di propaganda al servizio della Cremlino.

Il 1° marzo YouTube ha annunciato che, in linea con quanto richiesto dal Unione Europea (UE), ha bloccato i canali del canale RT e l’agenzia Sputnikconsiderata parte essenziale del macchinario di disinformazione Russo. Oggi, la piattaforma di proprietà di Google espande tale restrizione a livello globale, il che colpirà ulteriormente tali punti vendita.

Il gigante del video ha dettagliato che dal 1 marzo ha eliminato più di 1.000 canali e più di 15.000 video per aver violato diverse politiche di moderazione dei contenuti, tra cui la diffusione di bufalechiama a odiare Eppure il violenza o la pubblicazione di contenuti grafici sulla guerra che la Russia sta conducendo Ucraina.

Vedi anche:  Microsoft ferma il più grande attacco DDoS della storia

In risposta a invasione militare lanciato da Mosca, Youtube ha già messo in pausa tutti gli annunci sulla piattaforma in Russia. Proprio ieri ha esteso questa misura annunciando la sospensione della monetizzazione per tutti gli utenti russi.

La decisione della piattaforma stringe ulteriormente la corda tra il governo russo di Vladimir Putin e i giganti della tecnologia. Tra la repressione informativa del Cremlino e le stesse decisioni di boicottaggio, queste società si sono già ritirate dal paese o limitato i loro servizi Apple, Facebook, Instagram, TikTok, Twitter, Microsoft, Amazon o Netflix, tra gli altri. Questo venerdì è stato confermato che Mosca vieterà l’uso di Instagram, il terzo social network più popolare in Russia, a causa della decisione di Meta (il suo proprietario) di consentire la pubblicazione di commenti violenti contro i soldati russi o il suo presidente.

Vedi anche:  L'edizione limitata di realme 9 Pro+ Free Fire viene presentata il 21 aprile

Articolo precedenteI designer scommettono sul “qui e ora” con capi senza tempo e ben confezionati
Articolo successivoScelte d’angolo: migliori scommesse, quote, pronostici per Manchester United-Tottenham, Arsenal-Leicester e altro ancora