Home Economia Wall Street rimbalza leggermente in attesa dell’avanzata russa sull’Ucraina

Wall Street rimbalza leggermente in attesa dell’avanzata russa sull’Ucraina

82
0

Wall Street un leggero rimbalzo inferiore all’1% si registra in attesa dell’avanzata russa sull’Ucraina e dopo il rimbalzo incredibile che gli indici di New York hanno registrato questo giovedì, che ha avuto un’eccezionale componente tecnica.

Il Le truppe russe sono già entrate a Kiev prendere il controllo del Parlamento e tutto indica che Putin sta cercando un cambio di governo.

Per il momento, il le sanzioni economiche annunciate da USA e Unione Europea sono state molto tiepidenonostante siano stati descritti come “massicci” dai leader europei.

In questo modo, Le banche russe non sono state escluse dal sistema SWIFTche sarebbe una sanzione economica molto più importante.

R) Sì, la volatilità e l’incertezza a breve termine sono molto elevatequindi tutto può succedere nei mercati nelle prossime ore.

Vedi anche:  L'Ibex 35 e l'Europa apriranno con forti rialzi dopo una Fed che ha rassicurato il mercato

Inoltre, oggi è noto il Dati sull’inflazione PCE USAche a gennaio è salito al 6,1%, un dato che sorprende il mercato, poiché era previsto attestarsi al 5,5% e perché è il più grande aumento dal 1983. Quanto a il tasso sottostanteche esclude i prezzi di cibo ed energia, è stato nel 5,2%, rispetto al 4,9% di dicembre e al 5,1% previsto; resta invece invariata l’evoluzione mensile con un anticipo dello 0,5%.

Per quanto riguarda il rimbalzo di ieri a Wall Street, l’S&P 500 è arrivato a perdere il supporto del 4.200 – 4.250 punti (ha segnato un minimo di 4.114 punti), ma alla fine ha chiuso a 4.288 numeri interi.

Questo livello di prezzo è guardato da vicino dalle “mani forti”, ma non è andato perso, quindi le spade ‘restano alte’. Se alla fine cade, gli esperti prevedono declini a livelli di 4.000 punti breve termine.

Vedi anche:  "Bitcoin può diventare un rifugio per la Russia durante la guerra"

In altri mercati, il barile Texas occidentale rimane lo 0,7% ($ 92,15); e la botte Brent taglia l’1,68% ($ 97,42), dopo aver superato i $ 105 questo giovedì. Oltre al oncia d’oro scende dell’1,6% ($ 1.894). Da parte sua, il rendimento dell’obbligazione statunitense a 10 anni si rilassa al 2,004%. Infine, il bitcoin in rialzo del 2,65% ($ 39.467).

Articolo precedenteBitcoin o oro? Con la guerra in Ucraina “si scopre il vero rifugio”
Articolo successivoPronostico Milan-Udinese, quote, come guardarlo, live streaming: 25 febbraio 2022 Scelte degli esperti della Serie A italiana