Home Economia Wall Street registra vendite eccezionali dopo il suo ultimo rally con l’impennata...

Wall Street registra vendite eccezionali dopo il suo ultimo rally con l’impennata del petrolio

75
0

Wall Street ha raccolto benefici (Dow Jones: -1,29%; S&P 500: -1,23%; Nasdaq: -1,32%) dietro il raduno degli ultimi giorniche ha consentito al S&P 500 recuperare il media di 200 sessioniun livello tecnico importante per gli operatori e che attualmente supera i 4.450 punti, il che dà un po’ di tranquillità al mercato nel suo complesso.

Tuttavia, il principale indicatore globale si trova ora di fronte al suo media di 100 sessioni (4.530 punti), che in precedenza fungeva da supporto e ora potrebbe essere una resistenza a breve termine. In ogni caso, l’indice è entro il 5% dai massimi storici.

Inoltre, il obbligazioni continuano a essere massacrati, il che sta causando a esodo di denaro verso settori più svantaggiati come quello tecnologicosebbene ciò sia sorprendente a causa dell’inasprimento della curva dei rendimenti.

Come diceva il mitico Jeremy Grantham qualche settimana fa, siamo ancora nel “fase dei vampiri” dell’attuale mercato rialzista. “Lo pugnali con covidlo spari con il fine del QE della Fed e il promessa di tassi più elevati (rinforzato questo lunedì da Girolamo Powell), e lo avvelena con a inflazione inaspettatama in modo del tutto unico, non muore… e ancora la creatura vola“, ha spiegato a fine gennaio.

Per la sua parte, Carlo Ican, uno degli investitori più famosi di Wall Street degli ultimi decenni, è molto pessimista sull’evoluzione dell’economia statunitense. “Penso molto bene potrebbe esserci una recessione o peggio. Ho tenuto tutto coperto negli ultimi anni. Abbiamo una forte protezione contro le posizioni long e cerchiamo di essere attivi per ottenere quel vantaggio… Sono negativo come puoi vedere. A breve, non faccio nemmeno previsioni“, ha commentato nelle dichiarazioni rilasciate a ‘CNBC’

Vedi anche:  Il metaverso ha bisogno di servizi bancari e fintech per offrire forme di pagamento sicure

A tutti questi fattori ora si aggiunge il Invasione russa dell’Ucrainache ha determinato un calo significativo dei mercati, che, però, è stato recuperato in sole tre settimane dai minimi di inizio marzo.

In questa fase, il mercato ha scontato una soluzione al conflitto cosa che però non si è verificata, motivo per cui molti operatori ed esperti mettono in guardia sul rischi di entrare nel mercato ora. Tuttavia, ricordiamo che le borse sono guidati solo dai prezzi degli assete questi continuano a resistere incredibilmente, nonostante il “muro di preoccupazione” che devono affrontare.

Così le cose, rimane solo aspetta come si svolgono gli eventi e come reagiscono gli indici al flusso incessante di notizie provenienti dalla guerra, che sta provocando una catastrofe umanitaria che non si vedeva in Europa dal secondo dopoguerra.

Russia e Ucraina continuano a negoziare una soluzione diplomatica per consentire un “cessate il fuoco”, mentre le forze russe continuano a radere al suolo le principali città assediate, come Mariupol, che si sta riducendo in cenere. Tuttavia, l’avanzata russa in altri territori, come Kievè molto piccolo e viene persino contrastato dalle forze ucraine.

Per la sua parte, La NATO tiene un vertice importante questo giovedìa cui parteciperà Joe Biden. Lo ha già annunciato il presidente americano concorderà con i suoi partner europei le nuove sanzioni per il regime di Vladimir Putin. comunque, il Embargo russo su petrolio e gas dall’UE è altamente improbabile, a causa della dipendenza energetica dell’Europa.

Vedi anche:  Il premio per il rischio spagnolo supera i 100 punti per la prima volta da giugno 2020

“Il mercato azionario è imponente strategia di acquisto sfruttando i recenti ribassi di molti titoli. Tuttavia, per scoprire se questa strategia è quella giusta o se dobbiamo essere più selettivi, dovremo aspettare che inizi la stagione per presentare i risultati corrispondenti al primo trimestre tra poche settimane, in cui le società annunceranno il impatto che la guerra in Ucraina sta già avendo sui vostri affari e, soprattutto, quella che si aspettano di avere nel medio termine”, spiegano da Link Securities.

Puoi controllare qui l’ultima ora sulla guerra in Ucraina.

AZIENDE E ALTRI MERCATI

A livello aziendale, Manzana È una delle tre società che è cresciuta oggi all’interno del Dow Jones, vicino all’1%, dopo che si è saputo di aver acquistato il La start-up finanziaria britannica Credit Kudos per 150 milioni di dollari.

In altri mercati, l’olio sale di nuovo in attesa di possibili sanzioni europee sul greggio russo: il barile di Texas occidentale è rimbalzato del 4,77% ($ 114,49); e la botte di Brent è avanzato del 5,09% ($ 121,36). Da notare che negli ultimi cinque giorni il greggio Usa è cresciuto di oltre il 20%, mentre nel caso del barile di riferimento in Europa il rialzo è ancora maggiore: il Brent è balzato oltre il 23% nell’ultima settimana.

Da parte sua, il Euro si è deprezzato dello 0,21% ($ 1,1003), mentre il oncia d’oro è in aumento dell’1,28% ($ 1.946).

Inoltre, la redditività di Obbligazione statunitense di 10 anni è sceso al 2,29%; e il bitcoin Lo 0,63% ($ 42.298) è stato lasciato.

Articolo precedenteCome la triste sconfitta del PSG contro il Monaco sottolinei la necessità della Francia che entrambi i club migliorino
Articolo successivoItalia vs Macedonia del Nord: live streaming qualificazioni Mondiali UEFA, canale TV, come guardare online, quote