Home Economia Wall Street punta a un’apertura negativa con il rapporto sull’occupazione al centro

Wall Street punta a un’apertura negativa con il rapporto sull’occupazione al centro

156
0

Wall Street indica a apertura negativa, dopo che tutti e tre i principali indici hanno interrotto la loro serie di sconfitte di due giorni giovedì. La sessione di questo venerdì ha rapporto di lavoro Sotto i riflettori.

I mercati si sono mossi divisi tra gli appelli all’attenzione su una possibile recessione e le parole del vicepresidente della Fed, Lael Brainard, che ha detto a CNBC che il Riserva federale ritiene che “è molto difficile sospendere gli aumenti dei tassi di interesse”. “C’è molto lavoro da fare per portare l’inflazione al nostro obiettivo del 2%”.

Questo venerdì, l’agenda macroeconomica è segnata dalla pubblicazione del rapporto sull’occupazione di maggio dopo questo giovedì, i dati ADP hanno deluso registrando il ritmo più lento di creazione di posti di lavoro ripresa dall’era della pandemia. Gli economisti prevedono la creazione di 328.000 posti di lavoro a maggio, 100.000 in meno rispetto ad aprile.

Vedi anche:  "Se gli Stati Uniti percepiscono che la Russia usa bitcoin per evitare sanzioni, possono vietarlo"

Gli investitori stanno guardando il rapporto per conferma di un rallentamento del mercato del lavoroche potrebbe convincere la Federal Reserve a ridurre gli aumenti dei tassi di interesse.

D’altra parte, in ambito aziendale, le azioni di Tesla circa il 3% rimane alla pre-apertura di venerdì. Elon Musk Ha detto ai suoi lavoratori che vuole ridurre del 10% il personale dell’azienda e sospendere le assunzioni. Il miliardario assicura in una e-mail di avere a “super brutta sensazione” sull’economia. Questo accade solo due giorni dopo che Musk ha detto ai suoi dipendenti di tornare in ufficio o lasciare l’azienda, ponendo fine al telelavoro.

Per quanto riguarda le materie prime, il petrolio scende in ribasso questo venerdì dopo il OPEC+ ha deciso di aumentare gli obiettivi di produzione un po’ più del previsto, anche se la carenza di offerta globale e l’aumento della domanda con l’allentamento delle restrizioni Covid da parte della Cina hanno limitato il calo. Il grezzo Brent scende dello 0,7% a 116,76 dollari al barile, mentre il Texas occidentale in calo dello 0,8% a $ 115,99.

Vedi anche:  Coca Cola guadagna 2.780 milioni nel primo trimestre e supera le previsioni

Articolo precedenteL’Ibex 35 rimane piatto sotto la pressione delle cadute di Acerinox e Telefónica
Articolo successivoTelefónica riduce le sue emissioni di carbonio del 70% attraverso l’uso di energie rinnovabili