Home Economia Wall Street prevede un lieve rimbalzo dopo la sua ultima correzione

Wall Street prevede un lieve rimbalzo dopo la sua ultima correzione

184
0

Wall Street anticipare un morbido rimbalzo dopo il Le pesanti perdite di martedì, che ha interessato principalmente il settore tecnologico ma si è diffuso al mercato nel suo complesso. Il i rendimenti obbligazionari continuano a salire, che incide sulla valutazione delle società legate alla crescita, in particolare del settore tecnologico; e gli investitori continuano a vendere all’inizio dell’anno.

Senza contare la sessione di oggi, il Nasdaq accumula un calo annuo del 7% e ha segnato i minimi da tre mesi, mentre l’S&P 500 resta vicino al 4% e il Dow Jones perde il 2,7%. Una correzione a tutti gli effetti che, però, è considerata normale dagli esperti, dopo i fortissimi guadagni accumulati dalle azioni americane nel 2021.

Le condizioni di mercato sono cambiate e gli investitori stanno adeguando le loro posizioni al nuovo contesto di alta inflazione e a politica monetaria da parte della Federal Reserve (Fed) più aggressiva per contenere i prezzi. “Il l’inflazione è diventata forte nei segmenti strutturali dell’economia e il rischio che inizi un ciclo prezzo-salario è reale”, afferma Olivier de Berranger, direttore della gestione patrimoniale presso l’azienda francese LFDE.

Vedi anche:  Ora o mai più in Tesla: aggrapparsi all'MM200 come "una cannuccia"

I mercati azionari ne stanno già scontando uno Primo rialzo dei tassi della Fed a marzo, a cui seguiranno altri tre aumenti nel corso dell’anno e il inizio della riduzione del saldo dall’istituto monetario durante tutto l’anno.

In questo scenario, l’indicatore principale che la maggior parte degli investitori sta guardando è il Rendimento (IRR) dell’obbligazione americana a 10 anni, che continua a salire 1,877% e ha segnato i massimi da due anni. L’evoluzione di questa variabile è diventata il riferimento più rilevante per il mercato.

STAGIONE DEI RISULTATI

Un altro fattore importante è la stagione degli utili aziendali. Martedì, Goldman Sachs ricevuto un dura punizione per non aver rispettato le previsioni di consenso e verificare le significative pressioni sui salari che l’economia americana sta registrando. Il settore bancario si era comportato bene all’inizio dell’anno, ma ieri ha ricevuto una dura punizione.

Durante il giorno, enti importanti come Banca d’America Y Morgan Stanley, inoltre Procter e gioco d’azzardo e il chipmaker ASML, tra le altre aziende di spicco.

Vedi anche:  Il governo, disposto a negoziare la riduzione delle tasse sulla benzina

“Di fronte al rialzo dei tassi di interesse, la rivalutazione del titolo non può più derivare dai multipli di valutazione, che tenderanno a scendere, ma dal maggiori profitti“, sostiene Olivier de Berranger.

“Una delle sfide per gli investitori del mercato azionario nel 2022 sarà scoprire titoli con valutazioni ragionevoli che li proteggano da troppe contrazioni in multipli; e che hanno fondamentali sufficientemente solidi da non deludere le previsioni sugli utili. l’altro sarà sfruttare la volatilità, che offrirà interessanti punti di ingresso dopo oltre 18 mesi di escalation dei mercati”.

ALTRI MERCATI

Inoltre, il prezzo del petrolio si aggiunge alle preoccupazioni per l’inflazione, dal momento che il barile Texas occidentale, di riferimento negli USA, avanza dell’1,5%, fino a 86,74 dollari. Se il prezzo del greggio continua a salire, sarà un ulteriore problema per i mercati azionari, anche se a vantaggio delle compagnie petrolifere.

Inoltre, il Euro apprezza lo 0,2% e passa a 1,1347 dollari, mentre il oncia d’oro avanzato dello 0,3% a $ 1.819. Infine, il bitcoin in calo dello 0,5% a $ 41.417.

Articolo precedenteMicrosoft acquista il colosso dei videogiochi Activision Blizzard per quasi 70.000 milioni
Articolo successivoForte rimbalzo di Inditex che non ti porta da nessuna parte, non cambia davvero nulla