Home Economia Wall Street prevede un lieve rimbalzo dopo aver conosciuto i dati sull’inflazione

Wall Street prevede un lieve rimbalzo dopo aver conosciuto i dati sull’inflazione

85
0

Wall Street prevede un morbido rimbalzo dopo il Le sconfitte di martedìguidato dalla tecnologia dopo l’avviso di benefici di Micron; e con il focus su Inflazione americana.

Il Indice dei prezzi al consumo (CPI) è stato localizzato nel 8,5% nel tasso su base annua, rispetto al 9,1% registrato a giugno, secondo i dati pubblicati dall’US Bureau of Labor Statistics. Il dato, inoltre, è al di sotto dell’8,7% previsto dal consenso.

“I dati sull’inflazione serviranno a far pendere l’equilibrio tra chi pensano che abbiamo superato il tetto dell’inflazionesoprattutto negli Stati Uniti, e quindi dovremmo vedere un certo allentamento nel ritmo degli aumenti dei tassi di interesse, e tra quelli pensano che siamo ancora lontani da quel punto e che è necessaria una politica monetaria ancora più rigida; mantenere il ritmo dei rialzi dei tassi e della riduzione dei bilanci delle banche centrali, e quindi drenare liquidità dal sistema per raffreddare l’economia”, spiegano gli analisti di Renta 4.

Vedi anche:  CaixaBank "delude le aspettative" con i risultati del quarto trimestre

La previsione per IPC complessivo è una moderazione all’8,7% anno su anno dal 9,1%, sebbene il IPC principale aumento al 6,1% dal 5,9%.

MUSK VENDE PIÙ AZIONI

Nella scena degli affari, Elon Musk è ancora una volta protagonista dopo aver venduto quasi 8 milioni di azioni Tesla per un importo vicino ai 7.000 milioni di dollarimentre permane l’incertezza sull’acquisto di Twitter.

Inoltre, le azioni di coinbase Registrano una pressione al ribasso a causa delle perdite maggiori del previsto presentate dall’operatore di criptovaluta.

Dopo la chiusura del mercato, pubblicherà i suoi risultati Walt Disneyla più grande società di intrattenimento del mondo quotata al Dow Jones.

D’altro canto, Taiwan continua con le sue manovre militari mentre i suoi leader hanno commentato che un’invasione cinese è una questione di tempo e il governo di Pechino ha designato l’isola come provincia ribelle.

Vedi anche:  Wall Street cresce fortemente in attesa di guerra e inflazione

E in Ucraina, la Russia ha annunciato il taglio di un oleodotto che pompa il petrolio Ungheria, Slovacchia e Repubblica Ceca, paesi fortemente dipendenti dal greggio russo. Nonostante ciò, il Petrolio Texas occidentale in calo dello 0,8% ($ 89,75) e del greggio Brent rende lo 0,9% ($ 95,38), per il paura di una recessione globale ridurre la domanda globale.

Inoltre, il Euro apprezza lo 0,1% ($ 1,0221), mentre il oncia d’oro in calo dello 0,1% ($ 1.810). Da parte sua, il Rendimento obbligazionario statunitense a 10 anni si rilassa al 2,76%; e il bitcoin leggermente in calo dello 0,1% ($ 23.051).

Articolo precedenteIl Governo chiede di non consumare quattro gelati di Aldi, Mercadona e Lidl per la presenza di “corpi estranei”
Articolo successivoReal Madrid vs Eintracht Francoforte in diretta streaming: pronostico Supercoppa UEFA, come guardare, ora di inizio, notizie