Home Economia Wall Street prevede ulteriori perdite scontando un doppio aumento dei tassi a...

Wall Street prevede ulteriori perdite scontando un doppio aumento dei tassi a marzo

111
0

Wall Street anticipa un nuovo giorno di perdite dopo il Chiusura ribassista di giovedì. Il alta inflazione negli Stati Unitiche ha battuto le previsioni avvicinandosi a 7,5% anno su anno a gennaio (massimo dal 1982), ha provocato un’ondata di vendite nel mercato dopo il rimbalzo registrato dalle azioni statunitensi nelle ultime settimane (dai minimi di gennaio).

Le principali banche di investimento statunitensi hanno sottolineato che la cifra per Inflazione di fondoche esclude cibo ed energia e avanzato a 6%suppone a ‘pugno allo stomaco’ per la Federal Reserve (Fed)secondo gli esperti di cit.

Da parte loro, gli analisti Goldman Sachs sono entrati a far parte della Bank of America e ora aspettano fino a quando sette rialzi dei tassi nel 2022 dalla Fed.

In questo senso, il presidente della Saint Louis Fed, James Bullarduno dei “falchi” all’interno della banca centrale, è diventato “drammaticamente” più difficile dopo i dati sull’inflazione e ora scommette aumentare i tassi di interesse di 100 punti base nei prossimi tre incontri.

Per economia di Oxford“aumenta la possibilità che la Fed aumentare i tassi di 50 punti base nella riunione di marzo e che il prezzo del denaro continuerà a salire negli incontri successivi”. Inoltre, vi è una “forte possibilità” che “la riduzione del bilancio inizia prima delle previsioni di luglio – maggio“.

Vedi anche:  La volatilità continua a regnare: lo Stambecco e l'Europa tornano in rosso dopo la follia di ieri

In questo senso, i futures sui fondi federali scontano già del 95% un doppio rialzo dei tassi di marzo, che ha causato il Rendimento obbligazionario statunitense a 10 anni è superato il 2% per la prima volta dal 2019.

Corrono anche attraverso il mercato voci che un incontro della Fed previsto per lunedì prossimo, viene utilizzato per terminare il suo programma di acquisto di attività prima del previsto, sebbene sia un incontro di routine per rivedere alcuni tassi applicati dalle banche regionali.

Pertanto, gli investitori prevedono a picco di volatilità fino a quando i mercati azionari non si adegueranno alle nuove condizioni di mercato. Anche se i movimenti sono più tranquilli rispetto a quelli registrati a gennaio.

“Nonostante le cadute di ieri abbiano mostrato che c’è ancora preoccupazione per i fronti aperti dell’incertezza, il mercato presenta un tono chiaramente più calmo rispetto a due settimane fa (con volatilità tendenti al ribasso)”, indicano gli analisti di Bankinter.

Vedi anche:  Bitcoin polverizza la resistenza di 40.000$ e si lascia alle spalle il canale ribassista

Sulla scena aziendale, la stagione degli utili rallenta e solo 3 società S&P 500 pubblicano. Con un totale di 343 aziende dell’indice che hanno già pubblicato, e che rappresentano l’80,5% della capitalizzazione del selettivo, il saldo continua ad essere molto positivo, con un crescita degli utili del 27,5%rispetto al 19% inizialmente previsto.

Infine, sul fronte geopolitico, Continua la tensione in Ucraina. La Russia continua a svolgere esercitazioni militari al confine e ha dispiegato un grande contingente Bielorussiamentre il presidente americano, Joe Bidenha chiesto ai cittadini americani di lasciare l’Ucraina, perché il conflitto può scoppiare in qualsiasi momento.

In altri mercati, petrolio Texas occidentale aggiunge lo 0,4%, fino a $ 90,32, mentre il Euro si deprezza dello 0,3% e passa a $ 1,1393. Oltre al oncia d’oro scende dello 0,5% ($ 1.827). Infine, il bitcoin in calo dell’1,2% ($ 43.564).

Articolo precedenteCade nei mercati azionari asiatici dopo il caldo dell’IPC statunitense
Articolo successivoL’Ibex 35 e il resto d’Europa sono fortemente preoccupati per i piani della Fed