Home Economia Wall Street prevede prese di profitto dopo i fortissimi guadagni di luglio

Wall Street prevede prese di profitto dopo i fortissimi guadagni di luglio

105
0

Wall Street prevede vendite moderate dopo i forti guadagni della scorsa settimana e di tutto luglio, che è stato il più rialzista per gli indici di New York dal 2020. Dow Jones è aumentato del 6,7% il mese scorso, mentre il S&P 500 avanzato 9,1% e il nasdaq Il 12,4% è balzato in alto.

Il forte rimbalzo del mercato americano è stato motivato da a buona stagione di risultati aziendaliche ha contribuito a sostenere le valutazioni di borsa nonostante l’inasprimento monetario del Riserva Federale (Fed) contenere l’inflazione negli USA.

IL RALLY CONTINUERA’ O TORNANO LE CADUTE?

La domanda ora viene posta investitori è se continuare rally rialzista a breve termine o se, al contrario, torneranno le dure cadute registrate fino a fine giugno.

Secondo gli esperti di Banca d’Americail rialzo dell’S&P 500 potrebbe continuare ancora un po’, fino a livelli di 4.200 puntima in seguito ci sarà una nuova gamba discendente che può inviare l’indice verso il basso 3.600 punti13% al di sotto dei livelli attuali.

Vedi anche:  Il CNMV definisce "preoccupante" l'acquisizione di Indra da parte del governo

Secondo voi, l’inflazione sarà “più vischiosa” di quanto il mercato abbia valutatoche forzerà il alimentato mantenere una politica monetaria aggressiva più a lungo del previsto.

LE CHIAVI DELLA SETTIMANA

In tal senso, ricordiamo che il guerra in ucraina non c’è ancora alcuna prospettiva di una soluzione, che metta sotto pressione il prezzo delle materie prime, nonostante il timore degli investitori per una recessione globale abbia calmato il Petrolio in livelli di 100 dollari. in ogni caso, il minaccia di un taglio totale del gas da parte della Russia è molto reale per i paesi europei.

Nel panorama degli affari, il stagione degli utili del secondo trimestreanche se a un ritmo più lento rispetto alle ultime settimane.

A livello economico, dati sull’attività in Cina Sono stati molto peggio del previsto, dal momento che il colosso asiatico non si è ripreso del tutto. Per questo pomeriggio, il Dati manifatturieri statunitensi per luglio. Inoltre, mercoledì il dati sull’attività del settore dei servizi e venerdì il Rapporto sull’occupazione Luglio negli Stati Uniti.

Vedi anche:  Faes Farma distribuirà un dividendo complementare di 0,035 euro il 30 giugno

In altri mercati, petrolio del Texas occidentale in calo del 2,2% ($ 96,42) e del greggio Brent rende l’1,5% ($ 102,41). Inoltre, il Euro apprezza lo 0,37% ($ 1,0256), mentre il oncia d’oro in aumento dello 0,1% ($ 1.782). Da parte sua, il Rendimento obbligazionario statunitense a 10 anni sale al 2,67%; e il bitcoin in calo del 2,2% ($ 23.355).

Articolo precedenteIn rialzo i titoli asiatici, nonostante il rallentamento delle fabbriche cinesi
Articolo successivoBitcoin mantiene la sua buona performance: “E’ un rialzo del mercato ribassista”