Home Economia Wall Street anticipa i ribassi mentre sconta il messaggio e le misure...

Wall Street anticipa i ribassi mentre sconta il messaggio e le misure della Fed

89
0

Wall Street prevede cali di mezzo punto dopo il rally rialzista registrato dopo il Riunione monetaria della Federal Reserve (Fed)..

La banca centrale degli Stati Uniti ha rispettato fedelmente il copione che aveva anticipato il mercato nelle scorse settimane. aumento dei tassi di interesse di 50 punti base (il primo aumento di questo calibro in 22 anni), ha anticipato incrementi più simili nei prossimi due incontri e ha confermato che ridurrà il proprio saldo da giugno, prima in $ 47,5 miliardi per tre mesi e 95 miliardi da settembre.

Gli esperti di Rabobank sottolineano che le misure annunciate “erano già state scontate”, e sottolineano soprattutto questo Girolamo Powellpresidente dell’organizzazione monetaria, escluso un aumento di 75 punti base nelle riunioni future. “Non è qualcosa che il Comitato sta prendendo attivamente in considerazione”, ha detto.

“Il fatto che un aumento di 75 punti base (implementato per l’ultima volta nel 1994) sia fuori discussione è stato sufficiente per schiacciare il dollaro, provocare un forte rialzo a Wall Street e far precipitare i rendimenti obbligazionari. Che la Fed non sarà così dura come alcuni avevano temuto era già abbastanza” per il mercato.

Tuttavia, questi esperti aggiungono che la politica monetaria della Fed aumenta notevolmente il rischio di recessione. “In questa fase, rallentare gravemente l’economia o spingerla in recessione è probabilmente l’unico modo per porre fine alla spirale salari-prezzi che è successo negli Stati Uniti.

Vedi anche:  Forte rimbalzo di Wall Street nonostante Microsoft e i timori di rialzi della Fed

Secondo voi, “l’errore principale della Fed è stato ignorare l’aumento dell’inflazione verificatosi lo scorso anno“, che, sommato all’impatto inaspettato della guerra in Ucraina, la costringerà a porre la sua politica monetaria in un territorio “restrittivo”, che alla fine causerà una recessione negli Stati Uniti “nella seconda metà del 2023”.

Pertanto, dovremo vedere quale sarà l’andamento dei mercati azionari nelle prossime settimane, per vedere in che misura scontano o meno il crescente rischio di una recessione negli Stati Uniti. Tanto più che persistono i due principali problemi del mercato, sui quali la Fed non ha potere di influenzare.

DEBOLEZZA IN CINA E GUERRA IN UCRAINA

Il guerra in ucraina continua il suo corso e continua ad alzare il prezzi vantaggiosiperché la Unione europea ha già anticipato il suo piano per smettere di consumare petrolio russo nei prossimi mesi.

Nonostante alcuni analisti ritengano che il conflitto finirà presto, poiché la capacità militare russa è già molto esaurita, il incertezza sulle forniture di petrolio e gas in Europa continuerà a crescere nei prossimi mesi.

D’altra parte, come è stato dimostrato da Deboli i dati pubblicati in Cina sull’evoluzione del settore dei servizila politica di tolleranza zero contro Covid 19 applicata da Xi Jinping continuerà a mettere a dura prova le catene di approvvigionamento globali e ad aumentare la pressione sull’inflazione nelle economie occidentali.

Vedi anche:  Il Nasdaq non si arrende e si aggrappa ai minimi di febbraio come 'un chiodo ardente'

DATI MACROECONOMICI

A livello macroeconomico, sono aumentate le richieste di sussidi di disoccupazione settimanali fino a 200.000 nella settimana del 30 aprile, dai 181.000 registrati la settimana precedente e superiori ai 182.000 previsti.

Allo stesso modo, le richieste di sussidi regolari sono scese al livello più basso dal 17 gennaio 1970: a 1.384.000, da 1.403.000 della scorsa settimana (riviste al ribasso da 1.408.000) e ben al di sotto delle previsioni di consenso, che stimavano circa 1.400.000 negli ultimi cinque giorni.

AZIENDE E ALTRI MERCATI

In un altro filone, Elon Musk potrebbe rendere Twitter “peggiore”. Questo è ciò che crede il co-fondatore di Microsoft, Bill Gatesdopo che il CEO di Tesla si è impegnato ad acquistare la società di social media per 44 miliardi di dollari.

Il barile di greggio Texas occidentale scende dello 0,1% ($ 107,64) e il barile Brent avanzato dello 0,1% ($ 110,21), mentre il Euro si deprezza dello 0,28% ($ 1,0594). Oltre al oncia d’oro anticipi 1,5% ($ 1.895). Infine, il bitcoin in calo dell’1% ($ 39.446); e la redditività di Obbligazione statunitense di 10 anni sale al 2,956%.

Articolo precedenteChris Paul dimostra di poter ancora prendere il controllo di una partita, oltre a un miracolo del Real Madrid
Articolo successivoPronostici Salernitana vs. Venezia, pronostici, come guardare, live streaming: 5 maggio 2022 Pronostici Serie A italiana