Home Economia Wall Street allunga i ribassi puntando sulla Fed: Deutsche Bank anticipa la...

Wall Street allunga i ribassi puntando sulla Fed: Deutsche Bank anticipa la recessione

52
0

Wall Street ha esteso le sue cadute (Dow Jones: -0,42%; S&P 500: -0,97%; Nasdaq: -2,22%) dopo il Chiusura ribassista di martedì e dopo aver appreso che il La Federal Reserve (Fed) prevede di ridurre il proprio saldo di 95 miliardi di dollari al mesesecondo il verbale della riunione di marzo della banca centrale.

In particolare, i funzionari “generalmente concordavano” su questo il ritiro di un limite di 60.000 milioni di dollari in buoni del Tesoro e di 35 miliardi di dollari in titoli garantiti da ipotecagradualmente nell’arco di tre mesi.

Inoltre, La Fed apre le porte a rialzi dei tassi di 50 punti base nei prossimi incontri, poiché, secondo la lettera, “molti partecipanti hanno indicato che uno o più incrementi di 50 punti base nella fascia obiettivo potrebbero essere appropriati in incontri futuri, soprattutto se le pressioni inflazionistiche restano elevate o si intensificano”.

Gli esperti di Pantheon Macroeconomics hanno apprezzato la scrittura, che “chiara che i tassi di interesse saranno aumentati di 50 punti base alla riunione di maggio”. “Il FOMC è ancora piuttosto rialzista sulla crescita, ma l’inflazione elevata li rende nervosi. Il timore di una spirale salari-prezzi è evidente (…) Solo “pochi” membri hanno visto segni di speranza che le pressioni salariali saranno alleviate nell’aumento del tasso di partecipazione”, hanno sottolineato.

“Insomma, quindi, non ci sono vere sorprese. Ci aspettavamo che il limite di prelievo fosse di $ 100 miliardi, quindi $ 95 miliardi sono solo banalmente meno. Tuttavia, pensiamo ancora che il rialzo dei tassi di giugno sia più probabile che sia di 25 punti base che di 50se ci sono chiari segnali di un forte rallentamento del mercato immobiliare e di forti cali consecutivi dell’inflazione core in aprile e maggio”, hanno aggiunto questi esperti.

AVVISI DI BRAINARD, DEUTSCHE BANK E YELLEN

Il verbale è in linea con le parole aggressive pronunciate questa settimana dal vicepresidente del Federal Reserve (Fed), Lael Brainard, sui futuri aumenti dei tassi e la rapida riduzione del bilancio che hanno spaventato i mercati mercoledì. Brainard, considerato una ‘colomba’ a favore di una politica accomodante e tassi bassi, ha rafforzato il duro discorso della Fed per contenere i prezzi. “Al momento, l’inflazione è troppo alta e soggetta a rischi al rialzo. il nutrito è pronto a prendere misure più energiche se gli indicatori e le aspettative di inflazione indicano che tale misura è giustificata”.

Vedi anche:  Gli studi dell'UE sull'emissione di eurobond per finanziare la spesa per la difesa e l'energia

Il vicepresidente della Fed ha anticipato che la riduzione del saldo della banca centrale americana”inizierà a maggio ad un ritmo accelerato“, provocando un rally dei rendimenti obbligazionari ai massimi da luglio 2019.

“In linea di principio, il mercato si aspetta che la Fed cominci col non reinvestire la quantità di obbligazioni in scadenza, il che le consentirebbe di drenare gradualmente liquidità dal sistema, in linea con quanto fatto nel 2017. Tuttavia, le affermazioni di Brainard sembrano indicare la possibilità che la Fed possa anche decidere di iniziare a vendere parte dei suoi asset“, spiegano da Link Securities.

Ricordiamo che il L’inversione della curva dei rendimenti negli Stati Uniti tra le obbligazioni da 2 a 10 anni sta per verificarsie che quando ciò accade l’economia americana è caduta recessione nei successivi 6-18 mesi. In questo senso, analisti Banca tedesca hanno previsto che una recessione si verificherà negli Stati Uniti durante “il quarto trimestre del 2023 e il primo trimestre del 2024“.

Dunque, il riferimento fondamentale della settimana, il Verbale della riunione della Fed, tenutasi il 16 marzo e che sarà pubblicata questo mercoledì alle 20:00 (ora spagnola), sono già state scontate dal mercato, per la chiarezza del messaggio di Brainard. In ogni caso, gli investitori cercheranno ulteriori indizi su quanto la Fed sia disposta a ridurre il proprio bilancio.

A questo proposito, il Segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen ha avvertito questo mercoledì delle “enormi” ripercussioni economiche che la guerra in Ucraina avrà negli Stati Uniti e nel mondo intero. “Gli effetti della crisi stanno aumentando le vulnerabilità economiche in molti paesi che stanno già affrontando un onere del debito più elevato e opzioni politiche limitate mentre si stanno riprendendo dagli effetti della pandemia. Stiamo assistendo alla vulnerabilità di dipendere da un’unica fonte di carburante o da un unico partner commercialeYellen ha sottolineato.

Vedi anche:  Le azioni asiatiche continuano a volare in alto con guadagni del 6% per l'Hang Seng

LA RUSSIA RADDOPPIA L’OFFENSIVA SU MARIUPOL

Sulla guerra in Ucraina, dopo il uccisioni di civili Scoperta dopo il ritiro delle truppe russe dalle città vicino a kyiv, che hanno provocato una dura condanna da parte dell’Occidente, l’Unione Europea ha annunciato nuove sanzioni sulle importazioni di carbone russo e sta studiando l’applicazione di ulteriori restrizioni su gas e petrolio che arrivano da Mosca.

Da parte sua, il Cremlino ha raddoppiato la sua offensiva sulla strategica città di Mariupol, con l’obiettivo di rafforzare il proprio dominio sull’Ucraina orientale. Putin dovrebbe anche rafforzare la sua presenza nella regione del Donbass. Al momento, un “cessate il fuoco” che pone fine alle ostilità sembra lontano.

Allo stesso modo, questo mercoledì lo abbiamo appreso Gli Stati Uniti hanno costretto la Russia a pagare gli interessi in rubli sul suo debitomentre l’Amministrazione Biden ha sanzionato le figlie di Putin e proibito nuovi investimenti in Russia; da parte sua, Il Regno Unito ha congelato i beni di Sberbankla più grande banca russa, e il rublo ha recuperato tutto ciò che era perduto dall’inizio dell’operazione militare in Ucraina.

Puoi consultare qui la trasmissione speciale in diretta di ‘Bolsamanía’ sulla guerra.

D’altro canto, Decretati lockdown di massa in Cina Per contenere l’ondata di Covid-19 che sta colpendo il colosso asiatico, stanno creando nuove strozzature nei porti. Questo causerà ulteriori stress nella catena di approvvigionamento e supporrà una nuova pressione addizionale per l’inflazione.

ALTRI MERCATI

Il barile di greggio Texas occidentale è sceso del 4,70% ($ 97,16) e il barile Brent è crollato del 4,38% ($ 101,97), mentre il Euro si è deprezzato dello 0,07% (1,0895) e sta perdendo il livello di 1,09 dollari. Oltre al oncia d’oro è avanzato dello 0,04% ($ 1.928). Infine, il bitcoin Il 4,37% ($ 43.920) è stato lasciato; e la redditività di Obbligazione statunitense di 10 anni sale al 2,598%.

Articolo precedenteLa Fed prevede di ridurre il proprio bilancio di 95 miliardi di dollari al mese
Articolo successivoTrasferimento di Kylian Mbappe: perché il PSG potrebbe ancora avere la possibilità di mantenere la più grande stella della Francia