Home Sport Voci di trasferimento AS Roma: Tiago Pinto “non può garantire” l’obiettivo della...

Voci di trasferimento AS Roma: Tiago Pinto “non può garantire” l’obiettivo della Juventus Nicolò Zaniolo rimane in questa stagione

145
0

I tifosi dell’AS Roma potrebbero non vedere il centrocampista 22enne Nicolò Zaniolo, probabilmente una delle migliori prospettive in Italia, con la maglia giallorossa che arriverà la prossima stagione poiché il suo futuro con il club è incerto. Durante la conferenza stampa post-termine di martedì, il direttore generale Tiago Pinto ha parlato del suo approccio metodico al mercato e ha lasciato intendere che “non può garantire che rimarrà al club, e nessun altro può garantirlo”.

Sono parole ovviamente forti che mettono un punto interrogativo sul futuro di Zaniolo ed è il tipo di notizia che non starà bene ai romanisti. Allora come hanno fatto il club e il giocatore a raggiungere questo punto?

Zaniolo è arrivato al club nell’estate del 2018 all’interno di una delle mosse di scambio più discusse degli ultimi anni in Italia che ha visto il trasferimento del centrocampista belga Radja Nainggolan all’Inter. L’allora tecnico dell’Inter Luciano Spalletti, che in precedenza era allenatore della Roma, spinse per l’ingaggio di Nainggolan e il club fu costretto a inserire un giovane giocatore nell’accordo con l’AS Roma. La scelta è stata tra il portiere Ionit Radu e Zaniolo, che alla fine è stato pagato 4,5 milioni di euro dall’ex direttore sportivo Monchi. Nainggolan è arrivato all’Inter per 38 milioni di euro, ma ben presto ci siamo resi conto che la vera vincitrice dello scambio era la Roma con una giovane stella in erba nel proprio roster.

Vedi anche:  Manchester City vs. Sporting: come il Benfica ha giocato un ruolo nella caduta della Champions League del rivale portoghese

Già nel settembre del 2018 Roberto Mancini ha chiamato Zaniolo in Nazionale ancor prima del suo esordio in Serie A. Il 19 settembre, l’allenatore dell’AS Roma Eusebio Di Francesco ha deciso di inserirlo nell’undici titolare al Santiago Bernabeu contro il Real Madrid nella fase a gironi di Champions League, che si è rivelata una notte che gli ha cambiato la vita per sempre.

Da quel momento Zaniolo è stato subito considerato il miglior talento italiano e il futuro sembrava roseo per l’AS Roma, che gli ha subito offerto un nuovo contratto nonostante l’interesse di diversi corteggiatori esterni. L’AS Roma è stata la sua prima scelta, quindi nel 2019 le due squadre hanno concordato un nuovo prolungamento del contratto che lo avrebbe tenuto in vita fino al 2024.

Da due anni si parla di un eventuale rinnovo contrattuale che, però, non è stato ancora concordato e mette due schieramenti in questa situazione precaria. Nel frattempo, la sua carriera è stata deragliata da un paio di infortuni al LCA che lo hanno tenuto lontano dal campo per la seconda parte della stagione 2019-20 e per l’intera stagione 2021-22. Lo ha anche tenuto in disparte durante gli Europei della scorsa estate, togliendogli l’opportunità di rappresentare la squadra nazionale.

Vedi anche:  Pronostici Champions League femminile: il Barcellona prenderà il primo sangue contro il Real Madrid nella prima UWCL El Clasico

Ora tornato al 100% e gestito da Jose Mourinho, le sue prestazioni non sono state all’altezza del clamore pre-infortunio, segnando solo due gol in 19 partite di Serie A. Per quanto ne sappiamo, un nuovo accordo potrebbe essere nell’agenda di Pinto ora che la finestra di mercato di gennaio è alle sue spalle. Ma se le trattative per un nuovo contratto raggiungessero un’altra impasse, l’AS Roma potrebbe scegliere di cederlo in estate per migliorare la situazione finanziaria del club nonostante la sua voglia di rimanere nel club, secondo Sky Sport Italia.

In Italia in particolare Juventus e Milan sarebbero pronte ad avviare una trattativa se il club lo vendesse, ma è certo che anche altri club europei esprimerebbero interesse se arrivasse al mercato. Il direttore del Tottenham Fabio Paratici è stato per anni un ammiratore di Zaniolo durante la sua permanenza alla Juventus, al punto che ha scritto il suo nome su un pezzo di carta trovato da un cameriere in un ristorante di Milano che è trapelato alla stampa. Probabilmente nelle prossime settimane sapremo di più sulla situazione di Zaniolo perché potrebbe essere uno dei nomi da ricordare quest’estate.

Articolo precedenteUfficio analisi tecniche: IAG, Repsol, Telefónica, Colonial, NIO, Xpeng, Intel e ASML
Articolo successivoWhatsapp risolve un bug che consentiva l’accesso ai dispositivi