Home Economia Video analisi Bankinter: nessuna resistenza significativa ai massimi storici

Video analisi Bankinter: nessuna resistenza significativa ai massimi storici

83
0

L’utile netto di Bankinter nel 2021 è stato di 1.333,1 milioni di euro rispetto ai 317 milioni del 2020 e ai 551 milioni del 2019. Tale importo include la plusvalenza di 895,7 milioni generata dall’operazione di IPO della compagnia assicurativa Línea Directa.

Analisi tecnica
RESISTENZA ALLA ROTTURA
RESISTENZA ALLA ROTTURA

Breve termine

Medio termine

Lungo termine

Escludendo la plusvalenza da Línea Directa, l’utile netto ricorrente si attesta a 437,4 milioni di euro, 37,9% in più rispetto al 2020.

Tecnicamente non c’è molto da dire, visto che dopo un ‘rally’ del 25% questo è stato recentemente in grado di superare i massimi di ottobre. In altre parole, indipendentemente dal fatto che si possa assistere a una correzione di breve termine (fase di reazione), l’importante è che la struttura dei prezzi abbia segnato un nuovo massimo in aumento. E così non cade. Inoltre, in realtà non ci sono più resistenze rilevanti fino a massimi di tutti i tempi (adeguato la serie dei prezzi a tutti i dividendi distribuiti), in i 5,90 euro (gennaio 2018).

Vedi anche:  E Repsol erre that erre con la linea guida ribassista

Articolo precedenteQualunque sia il prezzo di DIA, tecnicamente non c’è nessun posto dove prenderlo
Articolo successivoIl cuore del Nasdaq, il semiconduttore SOX, polverizza importanti supporti