Home Economia Vendere il panico in bitcoin, che precipita sotto i 24.000 dollari

Vendere il panico in bitcoin, che precipita sotto i 24.000 dollari

94
0

venditore di panico nel bitcoinche ha perso più del 15% ed è precipitato a prezzi vicini $ 24.000 ($ 23.385). Siamo in un mercatodebole, triste, picchiato, sanguinante, noioso, doloroso e altri aggettivi deprimenti“, secondo l’analista Lark Davis di Wealth Mastery. Inoltre, l’ethereum affonda del 16%, a 1.246 dollari.

Ogni mini rally è accolto con un calo brusco e brutale“, afferma l’esperto. “Gli ‘altcoin’ continuano a sanguinare e il predominio di bitcoin continua ad aumentare”, continua, aggiungendo che “questi tempi nei mercati distruggono assolutamente gli operatori”.

Secondo l’analisi tecnica, “dopo alcune settimane di consolidamento, tornano le cadute e questo lunedì polverizza il supporto del $ 26.565“, commenta César Nuez, analista di Bolsamanía.

Questo complica ulteriormente la tua serie di prezzi E quasi sicuramente sembra che potremmo finire per vedere un’estensione dei ribassi al livello di $ 19.980″.

Vedi anche:  Il prezzo di bitcoin non riesce ancora a raggiungere quota 40.000, nonostante il forte rimbalzo delle 'cryptos'

Questo ti dà un margine di riduzione del 20% rispetto ai prezzi correnti. Il primo livello di resistenza è a 32.430$. Non vedremo un miglioramento tecnico finché continuerà a essere scambiato al di sotto di questo livello di prezzo”, conclude Nuez.

LE BANCHE NON SONO IMMUNITARIE

agenzia di rating Scopo avverte che, sebbene il mercato delle criptovalute rappresenti una piccola parte dei 250 miliardi di dollari del sistema finanziario globale, le banche non saranno immuni dai rischi delle ‘criptovalute’ se i clienti e gli enti richiedono servizi in quest’area.

“Quando si parla di criptovalute, il timore è che la mancanza di regolamentazione e supervisione delle criptovalute possono fluire gradualmente nei mercati finanziari tradizionali, contaminandoli con nuovi rischi. Infatti, sempre più partecipanti al mercato si stanno unendo al carrozzone bitcoin ed ether, che rappresentano rispettivamente il 40% e il 20% della capitalizzazione di mercato aggregata delle criptovalute.

Vedi anche:  Bitcoin e "altcoin" mantengono il loro rimbalzo in un mercato turbolento

Articolo precedenteCrollo a Wall Street: l’S&P 500 segna minimi annuali ed entra in un mercato ribassista
Articolo successivoLe borse sono intrattabili: “Quando tutto sembrava calmo, come nello Ibex, si guasta”