Home Sport Valutazioni dei giocatori del Manchester City contro il Real Madrid: Kevin de...

Valutazioni dei giocatori del Manchester City contro il Real Madrid: Kevin de Bruyne e Karim Benzema brillano nella classica dell’UCL

58
0

Martedì, Manchester City e Real Madrid hanno giocato un classico di tutti i tempi della Champions League, con la squadra di Pep Guardiola che ha vinto 4-3 nell’andata della semifinale. La squadra inglese a volte ha dominato, ma i suoi incessanti avversari hanno combattuto più e più volte per lasciare aperto il pareggio in vista della gara di ritorno di mercoledì prossimo a Madrid.

Sei giocatori diversi hanno segnato quella notte, i portieri hanno giocato partite che vorranno dimenticare presto e tanti giocatori si sono fatti avanti in una partita che sarà referenziata per gli anni a venire.

Ma chi erano i migliori del gruppo? Ecco le nostre valutazioni dei giocatori per la partita:

Valutazioni dei giocatori del Manchester City

Di James Benge

(GK) Ederson

90

Ci sono stati diversi momenti che per qualsiasi altro portiere potresti descrivere come il tipo per seminare il panico nelle file difensive, anche se sospetti che con Ederson i suoi compagni di squadra del City sappiano solo che il loro portiere si sente a proprio agio. Poteva fare poco per nessuno dei tre gol del Real Madrid e in termini di stop ai tiri aveva poco altro da fare. La sua scomparsa sotto pressione era di solito eccellente.

5

(DEF) John Stones

36

Data la sfida davanti a lui – difendere il principale creatore di possibilità della Champions League entrando in gioco – Stones ha fatto tutto ciò che ci si poteva ragionevolmente aspettare prima di essere ritirato, forse a causa di un infortunio.

6

(DEF) Ruben Dias

90

La notte di Dias potrebbe essere stata definita dal più comico degli autogol, il tipo che sarebbe stato il protagonista delle commedie calcistiche VHS 30 anni fa, e deve essere stato enormemente sollevato quando il suo passaggio posteriore è rotolato dolorosamente contro il palo. Comprensibilmente, non guarda ancora indietro al suo meglio.

6

(DEF) Aymeric Laporte

90

Molti dei passaggi frizzanti che hanno lanciato le freccette più pericolose del City in campo provenivano dallo stivale di Laporte. In difesa ha cancellato quello che altrimenti era stato un quaderno perfettamente ragionevole con uno sconcertante fallo di mano per consegnare un rigore al Real Madrid.

6

(DEF) Oleksandr Zinchenko

90

Zinchenko non è naturale in difesa ma nel primo tempo ha fatto una serie di interventi decisivi per rallentare il pericoloso Rodrygo. Con il progredire della partita è diventato più efficace come forza d’attacco pur mantenendo le cose strette nella parte posteriore.

7

(MID) Rodri

90

Assertivo senza palla e affidabile con essa, questo è stato Rodri fino al tee. Mentre i difensori del City si spostavano più avanti alla ricerca di un maggiore vantaggio in questo pareggio, si è lanciato al fianco di Dias, sempre pronto a ricevere un passaggio e tenere la palla ai piedi del City.

8

(MID) Kevin De Bruyne

90

Un’altra cravatta fiore all’occhiello è stata piegata alla volontà di De Bruyne. Dal suo dardo perfetto per colpire il cross di Riyad Mahrez, ha dato il meglio di sé, mettendo in mostra l’intero repertorio di passaggi perfetti, corse dinamiche e forza nei duelli.

9

(MID) Bernardo Silva

90

Una serie vertiginosa di colpi di scena e finte ha fatto sembrare i centrocampisti veterani estremamente sciocchi quando si sono avvicinati troppo a Bernardo. Ha continuato a frustrare il Real fino al 74 ‘, raccogliendo la palla dopo che Zinchenko ha subito un fallo, finendo nell’angolo vicino per il gol che potrebbe essere sufficiente per far oscillare il pareggio del City.

8

(FWD) Riyad Mahrez

90

Perennemente sottovalutato da quando ha lasciato Leicester, Mahrez ha segnato 32 gol in stagione con un magnifico cross iniziale per De Bruyne, che avrebbe dovuto mitigare la rabbia di Pep Guardiola quando ha infranto un tiro di destro a lato della rete. Non è stato l’unico momento di dissolutezza stasera.

7

(FWD) Gabriele Gesù

82

Dovrebbe essere collegato con un trasloco più spesso. Gesù ha giocato con la ferocia di un uomo deciso a dimostrare a Guardiola che il City non ha bisogno di un nuovo numero nove. Il suo turno e finire per raddoppiare il vantaggio, un esempio devastante di gioco di centravanti.

8

(FWD) Phil Foden

90

Segnando il suo centesimo inizio City con un colpo di testa ben preso, Foden è stato spietato nel suo bullismo del deludente Dani Carvajal. Gli corse addosso con forza e si collegò in modo impressionante con De Bruyne.

8

Fernandinho

Pietre, 37′

Dalla divinità alla commedia in pochi secondi, Fernandinho è tornato indietro negli anni prendendo in tasca Vinicius e consegnando un cross perfetto per Foden che ha segnato il terzo gol del City. Poi è sembrato invecchiare in avanti veloce quando Vinicius ha lasciato che la palla gli rotolasse tra le gambe prima di accelerare per segnare.

5

Raheem Sterling

Gesù, 83′

Sterling ha segnato un colpo nel finale mentre il City ha inseguito il quinto gol di cui avevano bisogno per sentirsi al sicuro in questa partita (e c’è una frase che non ti aspettavi di leggere prima del calcio d’inizio), ma la sua possibilità di cambiare il pareggio non è arrivata.

5

Pep Guardiola 2 Mantenere le cose semplici e dominare il possesso palla è stato un modo efficace per proteggere il problema del terzino destro del City come avrebbe potuto inventare Guardiola. Tuttavia, si chiederà sicuramente se c’è qualcosa che può fare per impedire che i più grandi legami europei del City sprofondano nel caos tutte le volte che sembrano. 6
Vedi anche:  Pronostici Juventus-Sampdoria, pronostici, come guardare, live streaming: 12 marzo 2022 Pronostici Serie A italiana

Valutazioni dei giocatori del Real Madrid

Di Chuck Booth

(GK) Thibaut Courtois

90

Non aiutato molto dai suoi difensori, Courtois non ha fatto molto per aiutare se stesso poiché quattro gol hanno segnato il fondo della rete da soli sei tiri in porta. Sarebbe potuto andare anche peggio se non fosse stato per il suo posto a salvarlo.

4

(DEF) Ferland Mendy

90

Era una giornata di due Mendy. Il buono: due assist sui gol del Real Madrid. Il cattivo – fuori posizione e lasciare che le ali del City torturino la sua difesa. È una prestazione accettabile ma che non volerà se il Real Madrid vorrà cambiare le cose nella prossima tappa.

6

(DEF) David Alaba

45

Partita da dimenticare per Alaba che ha commesso un errore che lo ha portato al gol nel primo tempo. Non è stata una buona prestazione per un giocatore che ha faticato un po’ negli ultimi tempi.

3

(DEF) Eder Milatao

90

Su un’isola per la maggior parte della partita, Militao è stato bravo come al solito in aria ma fuori posizione a terra mentre il Manchester City gli girava intorno. Si è fatto avanti e ha avuto un’ottima vista in porta nel secondo tempo.

4

(DEF) Dani Carvajal

90

Ha creato due occasioni ma non ha fatto abbastanza sulla parte difensiva insieme al resto della sua squadra. Non è una grande giornata per i difensori dei Blancos.

4

(MID) Toni Kroos

90

Il veterano tedesco non è stato in grado di far succedere nulla con i suoi tocchi mentre il centrocampo ha fatto un atto di scomparsa durante la giornata. Come al solito, ha giocato passaggi corti e quadrati e non è stato poi così coinvolto.

5

(MID) Luka Modric

79

Ben difeso dal City, Modric non ha raggiunto i suoi standard previsti. Ha avuto tre intercettazioni per aiutare a trasformare la difesa in attacco, ma è raro che Modric non crei nemmeno una sola possibilità.

6

(MID) Federico Valverde

90

Valverde ha fatto una buona azione difensiva ma non è riuscito a sostituire quello che mancava a Casimerio in un centrocampo che aveva bisogno di mordere. Tuttavia, ha mostrato un tremendo trambusto per tornare indietro.

5

(avanti) Vinicio Junior

88

Ingiocabile per gran parte della partita, Vini Jr. ha fatto tutto. Tre tiri, uno sforzo individuale ben realizzato per un gol, e ha causato problemi al Manchester City per tutta la notte. Il suo obiettivo di portare la sua squadra all’interno di un goal sul 3-2 è stato un momento enorme.

8

(FWD) Rodrygo

70

Ha avuto problemi a raggiungere Oleksandr Zinchenko e non ha potuto avere un impatto per il Real Madrid. Ha concluso la serata con un colpo e nessuna possibilità creata.

5

(FWD) Karim Benzema

90

Non si possono scrivere abbastanza parole su quanto sia stato bravo Benzema. Mancando due rigori lo scorso fine settimana, poi avendo il coraggio di colpire un Panenka per un gol e consegnando un altro colpo stellare con un solo tocco, era solo lui ad essere lui. Nessuno al mondo sta giocando meglio.

9

Nacho

Alaba, 45′

Alaba ha fissato un livello basso ma c’è stato un leggero miglioramento quando Nacho è entrato in partita.

6

Dani Ceballos

Modric, 79′

Dato che Ceballos non ha giocato 200 minuti nella Liga in questa stagione, non c’era molto da aspettarsi da lui nella partita, ma è stato in ordine con i suoi passaggi.

6

Marco Asencio

Vini Jr., 88′

Non è stato in campo abbastanza a lungo per avere un impatto

N / A

Eduardo Camavinga Rodrygo, 70′ Camavinga non è stato in grado di prendere molto la palla con quanto fossero tese le cose ed è stato più un passeggero dopo essere entrato nella partita. 5

Carlo Ancelotti

4

Quando la tua squadra va in svantaggio di due gol in 12 minuti, è sicuro dire che le tattiche erano tutte sbagliate. Ringraziamo la squadra per aver reagito considerando gli infortuni che ha subito, ma sembrava un giorno in cui la fortuna del Real Madrid sarebbe finalmente esaurita. Deve essere entusiasta di avere ancora una possibilità.

6

Vedi anche:  Leeds United vs Manchester United: streaming live della Premier League, canale TV, come guardare online, notizie, quote

Articolo precedenteLiverpool-Villarreal: live streaming Champions League, canale TV, come guardare online, notizie, quote
Articolo successivoCome guardare Liverpool vs. Villarreal: informazioni in diretta sulla Champions League, canale TV, ora, quote di gioco