Home Economia Unilever consente ai clienti di pagare per gli aumenti di prezzo

Unilever consente ai clienti di pagare per gli aumenti di prezzo

126
0

Unilever sta riuscendo a compensare costi più elevati con prezzi di vendita più elevati, mantenendo i margini di profitto in linea. Il colosso FMCG è anche in grado di aumentare le aspettative per il resto dell’anno.

Le aspettative migliorano

La crisi dei consumi non sta colpendo molto Unilever: nonostante i volumi siano diminuiti nella prima metà di quest’anno, le vendite sono aumentate dell’8,1% poiché il colosso FMCG è riuscito ad aumentare i prezzi di oltre il 10%. I più grandi marchi del gruppo, con un valore di oltre un miliardo di euro, sono cresciuti del 9,4%. Unilever ha ottenuto risultati particolarmente positivi negli Stati Uniti e in India. L’e-commerce rappresenta ormai il 14% delle vendite, più del doppio del dato pre-pandemia 2019.

Nonostante un margine di profitto lordo leggermente inferiore, dovuto all’aumento dei costi di approvvigionamento, il margine rimane in linea con il 17%. Per il resto dell’anno, il CEO Alan Jope prevede ulteriori aumenti di prezzo non solo per tenere sotto controllo quel margine, ma anche per aumentare le vendite di oltre il 6,5% massimo che il gruppo aveva ipotizzato in precedenza.

Vedi anche:  I gorilla lanceranno i propri marchi di private label

Il CEO ha aggiunto che la sua azienda continua a rimescolare il proprio portafoglio. Inoltre, il 1° luglio ha introdotto una nuova struttura aziendale, che prevedeva il licenziamento di 1.500 dipendenti in tutto il mondo. Unilever ha anche recentemente venduto la sua divisione del tè, acquistando invece il fornitore di prodotti per la cura dei capelli Nutrafol.

Articolo precedenteBarcellona-Juventus: diretta streaming Preseason, canale TV, come vedere online, news, quote
Articolo successivoMeliá Hotels torna in profitto nella prima metà del 2022: guadagna 3 milioni