Home Technologia Una famiglia su quattro nel nostro Paese ha già un elettrodomestico smart

Una famiglia su quattro nel nostro Paese ha già un elettrodomestico smart

147
0

Una famiglia spagnola su quattro possiede già un elettrodomestico smart, una tendenza che sta prendendo piede tra gli utenti più giovani tra i 18 ei 34 anni (32%). Ciò si riflette in un Rapporto sugli elettrodomestici connessi realizzato dalla società manifatturiera Haier Europe, che fa parte del gruppo Haier Smart Home. Lo studio mostra le principali abitudini di consumo e la penetrazione di questi prodotti nelle famiglie spagnole.

Lavatrici, asciugatrici e lavasciuga sono gli elettrodomestici smart più diffusi, presenti nella metà delle famiglie spagnole. Dietro, troviamo altri prodotti come frigoriferi o congelatori (23%) e forni (18%). La previsione indica che questi prodotti continueranno ad acquisire importanza nelle case, motivo per cui i marchi che operano nel nostro mercato includono una gamma di questo tipo di dispositivi. “Ci stiamo dirigendo verso un futuro in cui le cucine connesse sono più importanti che mai. I miglioramenti ottenuti con gli elettrodomestici connessi sono evidenti, sia in termini di comfort che di risparmio di tempo e denaro”, afferma Esther Alonso, Direttore Marketing Iberia di Haier Europe.

Vedi anche:  Apple interrompe le vendite di prodotti in Russia

Cosa pensano gli utenti

Tre spagnoli su quattro affermano di sapere cos’è un elettrodomestico intelligente. La maggior parte degli intervistati (32%) li definisce come prodotti che dispongono di una connessione Internet o Wi-Fi, ma si riferiscono anche al fatto che sono programmabili (25%) o che possono essere controllati da remoto con un smartphone (25%). Gli spagnoli danno importanza anche a questi prodotti adattandosi alle esigenze di aiuto dell’utente (21%), prodotti che hanno funzioni autonome senza l’intervento delle persone (16%) e risparmi sui consumi (9%). Il risparmio energetico è la caratteristica più importante di un elettrodomestico intelligente per gli spagnoli (66%), seguita da una migliore qualità della vita (47%), telecomando (42%), funzionalità extra (23%), sicurezza (22%), migliore utilizzo del prodotto (21%) e risoluzione dei problemi (20%).

In relazione all’acquisto di elettrodomestici smart, sei spagnoli su dieci sono influenzati dal fatto che il modello sia smart. Di questo gruppo, l’11% prevede di acquistare un modello connesso nei prossimi 12 mesi, mentre il restante 46% valuta l’acquisto a medio termine.

Vedi anche:  Questa è la friggitrice senza olio Ufesa Phantom

L’utilizzo delle funzioni delle apparecchiature intelligenti è diffuso, infatti, tre spagnoli su quattro utilizzano già o intendono utilizzare le diverse funzioni dei propri elettrodomestici connessi.

mercato in aumento

Più di un quarto degli spagnoli usa già il smartphone o il tablet per controllare i propri elettrodomestici o dispositivi smart, con i minori di 49 anni che ne fanno il massimo uso. La predisposizione a controllare questi prodotti dagli stessi app è molto alto; quasi 7 su 10 sarebbero predisposti ad esso. Secondo il rapporto Haier, mostra che oltre il 40% degli spagnoli sarebbe disposto a pagare di più per un elettrodomestico intelligente che per uno convenzionale. “Sempre più utenti decidono di acquistare un modello connesso per avere funzionalità migliori”, afferma Xavier Rofes, country manager di Haier Europe in Spagna.

Articolo precedenteSotto i 27.000 punti il ​​Nikkei attiverebbe un ampio double top
Articolo successivoLe cinque chiavi dei risultati di Bankinter nel 2021