Home Salute Un giudice del Barcellona riconosce il contagio del coronavirus in una casa...

Un giudice del Barcellona riconosce il contagio del coronavirus in una casa di cura come una malattia professionale

89
0

Il Tribunale Sociale 3 di Barcellona ha emesso la prima sentenza che riconosce come malattia professionale il contagio di coronavirus di un lavoratore da una casa di cura, riferisce il Collectiu Ronda in un comunicato questo mercoledì.

La sentenza, consultata da Europa Press, stima il causa intentata dalla donna contro la previdenza sociale e la società per la quale ha lavorato, e afferma che dovrebbe essere preso in considerazione il congedo per malattia malattia professionale e malattia non comune.

La donna era in congedo causa covid-19 tra il 29 marzo e il 1 maggio 2020, nella stessa casa di cura ci sono stati nove positivi di coronavirus in meno di una settimana e la mutua si rifiutò di considerare il suo caso come una malattia professionale.

Vedi anche:  Scoperta la chiave per migliorare la radioterapia nelle metastasi cerebrali

Il giudice spiega che i regolamenti in materia si sono creati a seguito dello stato di allarme non era in vigore quando la donna si ammalò, e ricorda che la precedente disciplina prevedeva già l’origine professionale delle malattie infettive del “personale non sanitario, dei lavoratori dei centri sanitari o dell’assistenza ai malati”.

Data la possibilità che la donna sia stata contagiata fuori dal lavoro, il giudice ha rimarcato che “l’attore ha lavorato a un posto di lavoro con una chiara esposizione al coronavirus, oltre che che per alcuni giorni si sono registrati diversi contagi di lavoratori del centro” e afferma che l’azienda non ha adottato misure preventive sufficienti e ricorda che mesi dopo è intervenuta la Generalitat.

Articolo precedentePhil Collins racconta il suo inferno: “Riesco a malapena a tenere in mano una bacchetta”
Articolo successivoL’ex presidente Fujimori viene trasferito in una clinica per problemi respiratori