Home Economia Ufficio analisi tecniche: PharmaMar, BBVA, Grifols, Solaria, OHLA, Meliá, Ezentis…

Ufficio analisi tecniche: PharmaMar, BBVA, Grifols, Solaria, OHLA, Meliá, Ezentis…

229
0

Successivamente, diamo risposte ai valori per i quali ci è stato chiesto di più durante la mattinata. José María Rodríguez, analista tecnico di Bolsamanía, analizza BBVA, Grifols, Taiwan Semiconductor, PharmaMar, Solaria, Ezentis, OHLA e Meliá Hotels.

Analisi tecnica
UFFICIO ANALISI TECNICHE
UFFICIO ANALISI TECNICHE

Buongiorno, D. José María. È possibile entrare in BBVA dopo l’importante caduta che ha avuto? Grazie mille per il tuo aiuto. B.

Caro lettore, buon pomeriggio. Il problema di BBVA è che in questo momento lo abbiamo in una zona di nessuno, lontano da supporti e resistenze chiave. A breve termine ha un supporto a 5,39 euro e inferiore a 5,28 euro. Sopra, lato resistenza, abbiamo 5,83 euro e soprattutto l’imponente gap ribassista di metà novembre a 6,13 euro. La realtà è che nella misura in cui questo divario non si chiude, o comunque viene annullato, il pregiudizio del “trading” sarà al massimo laterale. In breve, BBVA non è un titolo che non mi piace, ma in questo momento non vedo una finestra di acquisto per il titolo. Grazie, saluti.

bbva020222
Grafico giornaliero BBVA

Buongiorno e grazie per la guida. Vorrei conoscere la vostra opinione in merito all’idea di investire in Grifols con un orizzonte di un anno. A prescindere dallo stato tecnico, come valuta i fondamenti del titolo? Un abbraccio. fa

Caro investitore, buon pomeriggio. Questa sezione riguarda solo l’analisi tecnica, preferisco non entrare in ciò che non è di mia competenza. Quanto a investire in Grifols un anno avanti. Nessuno lo sa, non lasciarti ingannare. Grifols li ha analizzati questo martedì (Potete leggerlo qui) e ciò su cui dobbiamo essere chiari è che investire in questa società lo fa a un valore ribassista, molto ribassista. E devi andare al mercato per comprare forza, non per comprare debolezza.

grf020222
Grafico giornaliero di Grifols

Ciò non toglie che, se finalmente riuscisse a confermarsi sopra la resistenza di 17,30 euro, allora confermerebbe un double bottom e avremmo il primo segnale di forza da quando è iniziata la correzione. Sarebbe un primo avvertimento per i navigatori che qualcosa potrebbe iniziare a cambiare di valore. Ma al momento non abbiamo nulla, è uno scenario potenziale non confermato. E quindi non dovremmo entrare nel mercato senza la conferma della mossa. Grazie, saluti.

Buongiorno, José María, volevo chiederti del gigante dei chip Taiwan Semiconductor. Un valore che è salito con forza ad inizio anno e poi è sceso con la stessa verticalità. Cosa ne pensi di lui? Grazie mille per questa clinica, che seguo sempre da vicino. F.LV.

Caro lettore, buon pomeriggio. Ecco com’è, Taiwan semiconduttori ha avuto sfortuna, visto che si è svegliato proprio quando il Nasdaq, con il settore dei semiconduttori in testa, ha iniziato la correzione. Ed è molto difficile fare orecchie da mercante alla forte pressione di vendita delle ultime settimane. Si può almeno dire che è ancora scambiato al di sopra dell’importante supporto di $ 107,50-108: l’ampia base laterale su cui il valore si è mosso da marzo dello scorso anno. In effetti, è qui che l’equazione rendimento-rischio diventa di nuovo ottimale sul lato lungo (o rialzista), con uno stop loss al di sotto dei prezzi di chiusura. Grazie, saluti.

tsm020222
Grafico giornaliero di Taiwan Semiconductor (TSM).

Buongiorno José Maria. E grazie mille per aver aiutato noi piccoli azionisti. La mia domanda riguarda due titoli: PharmaMar e Solaria. Perdo il 35% sul primo e a Solaria mi mangio al servizio. Ma dopo tutto quello che ho sofferto con questo valore, non so se venderlo non lo farà cadere di nuovo. Cosa mi consigli di fare? Vendo? Prendo perdite? Saluti e grazie mille. mt

Caro investitore, buon pomeriggio. PharmaMar rimane ribassista anche se a volte rimbalza fortemente. Questo presenta un linea guida ribassista impeccabile, che unisce ciascuno dei massimi successivi in ​​calo da ottobre 2020. Come supporto a breve termine ne ha uno importante proprio dietro l’angolo a 52,14 euro e come resistenza abbiamo i massimi del “caldo” di metà 2020. Gennaio a 66 euro. Diciamo che finché continuerà senza poter superare i 66 euro, tutto rimarrà esattamente uguale. La tendenza al ribasso (massimi e minimi inferiori) rimarrà intatta. Solo sopra i 66 euro, preferibilmente in candeline settimanali e con disinvoltura, inizieremo a guardare il valore con occhi diversi (in meglio), almeno per quanto riguarda il breve termine.

phm020222
Grafico settimanale di PharmaMar (PHM).

Quanto a Solaria, è sempre un valore complicato. mi ricorda molto ArcelorMittal nel senso che con lui le cose non sono mai come sembrano. Le fasi ascendenti e discendenti si susseguono continuamente generando segnali irregolari e falsi. Detto questo, sembra che solo sopra i 18 euro di chiusura e con facilità avremo un primo e importante segnale di forza. Intanto non avremo nulla e la possibilità di tornare anche ai minimi del 2021 è uno scenario che non si può escludere. Grazie, saluti.

slr020222
Grafico giornaliero di Solaria (SLR)

Ciao. Potresti analizzare Ezentis? Perdo il 40% ed è un valore che non viene mai analizzato in questa sezione. Molte grazie. UN

Caro lettore, buon pomeriggio. Mi dispiace dirti che non c’è nessun posto dove prendere ezentis. È il bassista, non importa dove lo guardiamo. Trattandosi di un valore in caduta libera, l’unica cosa che spicca è che sembra voler mantenere il supporto che ha ai minimi storici recenti (0,1660-0,1770) e niente di più. È il valore tipico che non importa quanto possa rimbalzare nel breve termine perché in realtà tutto rimarrà lo stesso. Nulla cambierà all’interno del trend ribassista sottostante, o almeno non fintanto che continuerà a negoziare al di sotto dell’importante resistenza di 0,4764 euro. Livelli di prezzo molto lontani da quelli attuali. Grazie, saluti.

eze020222
Grafico settimanale di Ezentis (EZE).

Buongiorno, signor Rodriguez. Ho OHLA a 0,97 euro e Meliá Hotels a 6,10 euro. Il mio investimento tra un paio d’anni, non ho intenzione di fare ‘trading’. Come li vedi in quello spazio di tempo? Ti libereresti di qualcuno di loro? Grazie mille per il consiglio. AR

Caro investitore, buon pomeriggio. OHLA Non è un santo della mia devozione, non lo ingannerò. Ma è vero che siccome il triangolo simmetrico si è spezzato verso l’alto è un altro. O almeno ci sta provando. Naturalmente, nonostante ciò, abbiamo ancora alti e bassi decrescenti a lungo termine. E non sale così. Solo al di sopra della resistenza dei massimi del 2020 a 1,4215 euro lasceremo la porta aperta alla possibilità che, finalmente, qualcosa inizi a cambiare di valore. Ha un’importante resistenza intermedia a 1.1210 euro.

ohla020222
Grafico settimanale OHLA

Quanto a Hotel Melia, le sensazioni sono molto migliori. Sembra che attaccherà in qualsiasi momento la parte superiore della mossa laterale verso il basso dell’anno scorso in quella che sembra una formazione di bandiera rialzista. Diciamo che, se il gap ribassista settimanale di marzo 2020 chiudesse a 7,29 euro, si attiverebbe un importante segnale di forza in valore. Un segnale che potrebbe finire per proiettarlo, in termini di lungo termine, su livelli di prezzo prossimi ai 13 euro (i massimi del 2017). Le sensazioni sono buone, ma resta da vedere se riuscirà a battere i massimi del 2021 (7,40). Grazie mille, saluti.

mel020222
Grafico settimanale di Meliá Hotels (MEL)

Ancora non conosci Trader Watch? TW è un servizio che offre un monitoraggio continuo in tempo reale dei mercati finanziari, alla ricerca delle migliori opportunità di investimento in ogni momento

mania della borsa

Nota: le decisioni di investimento devono essere prese in modo responsabile e consapevole dei rischi assunti. Web Financial Group non si assume alcuna responsabilità per il contenuto e l’analisi della clinica. Si segnala inoltre che la negoziazione in borsa comporta un rischio elevato e implica un monitoraggio costante della posizione.

Articolo precedenteFerrari o quando alla base del canale rialzista si compra, non si vende
Articolo successivoMicrosoft ferma il più grande attacco DDoS della storia