Home Technologia Twitter ha coccolato Trump per beneficiare della sua influenza

Twitter ha coccolato Trump per beneficiare della sua influenza

126
0

Twitter offerto un trattamento clemente a Donald Trump per sfruttare il potere e l’influenza che la presenza dell’ex presidente del Stati Uniti d’America si affacciava sulla piattaforma. Lo ha spiegato questo martedì un ex dipendente dell’azienda alla commissione della Camera dei Rappresentanti che indaga sul insurrezione violento contro di lui Campidoglio di Washington perpetrato il 6 gennaio 2021 da una folla di accoliti Trump per cercare di fermare con la forza la certificazione della sconfitta presidenziale del loro leader.

In condizione di anonimato, la testimonianza ha confessato che il social network ha considerato di inasprire la sua politica di moderazione dei contenuti nel settembre 2020, quando Trump si è rivolto alla milizia neofascista in una manifestazione Ragazzi orgogliosi chiedendo ai suoi membri di “fare da parte e aspettare”. Tuttavia, la piattaforma ha permesso al magnate conservatore di continuare a twittare messaggi incendiari e falsi. cospirazioni senza alcuna restrizione, riservandogli un trattamento speciale di favore. “Twitter ha gioito nella consapevolezza di essere anche il servizio preferito e più utilizzato dall’ex presidente e si è divertito ad avere quel tipo di potere all’interno dell’ecosistema di Twitter. social networks“, ha spiegato l’ex dipendente, membro del team di moderazione.

Vedi anche:  Questa è la fotocamera PanaCast 20 di Jabra

Uno di quei messaggi è stato quello che ha incoraggiato i suoi seguaci a partecipare alla protesta contro la sua sconfitta alle urne, che ha attribuito a una falsa cospirazione di frode elettorale respinto dai tribunali ma che prese piede nel suo elettorato più radicale. “Sii lì, sarà selvaggio!”, ha twittato. La protesta è culminata in un’aggressione in cui sono morte cinque persone e che la commissione d’inchiesta vede come un “tentativo di soffio, soffiare“per “rovesciare il governo” in cui Trump era al centro. Nelle ultime ore si è saputo che anche il suo alto consigliere elettorale, Brad Parscalelo ha accusato di quelle morti per “aver chiesto una guerra civile”.

“La gente stava per morire”

L’attacco ha costretto la direzione di Twitter a bandire Trump e a sospendere il suo account a tempo indeterminato per paura che avrebbe usato l’altoparlante digitale per incoraggiare ulteriori azioni violente. Con 88 milioni di follower, Trump è stata una delle figure più attive al mondo sui social network. La società ha assicurato di “aver adottato misure senza precedenti e investito risorse significative per prepararsi e rispondere alle minacce sorte” durante il Elezioni presidenziali Gli americani del 2020, come il blocco di oltre 70.000 account legati a complotti razzisti QAnon.

Vedi anche:  Come sarà il nuovo cellulare di Apple?

Tuttavia, l’ex dipendente di Twitter assicura che la risposta è arrivata in ritardo. Lui e il suo team hanno implorato per mesi la direzione della piattaforma di rafforzare la moderazione dei contenuti, cosa che è stata scartata. “Abbiamo cercato di far emergere la realtà che se non fossimo intervenuti in ciò che vedevo accadere, le persone lo avrebbero fatto Morire“, ha spiegato.

Più voci hanno criticato il fatto che Twitter abbia permesso a Trump di continuare a twittare come se nulla fosse nonostante abbia violato ripetutamente le regole della piattaforma, cosa che in altri utenti avrebbe portato a una sospensione molto prima. Il caso del social network Blue Bird non è unico. Facebook ha anche riservato all’ex presidente un trattamento di favore che gli ha permesso di infrangere le regole e diffondere ogni tipo di falso complotto prima di bloccare il suo account, con 34 milioni di follower, accelerando la sua espulsione digitale.

Articolo precedenteIl petrolio cancella i suoi leggeri guadagni dopo i dati sull’inflazione: resta la prudenza
Articolo successivoLa Bank of Canada alza i tassi di interesse più del previsto: 100 punti base