Home Technologia La truffa della macchinetta Nespresso è tornata!

La truffa della macchinetta Nespresso è tornata!

136
0
truffa Nespresso
truffa Nespresso

La truffa Nespresso è tornata.

Questa volta la truffa non è una macchina da caffè Nespresso in regalo su WhatsApp come accaduto la scorsa primavera con la festa della mamma.

Questa volta i truffatori hanno ideato un sistema più sofisticato. Ora inviano un e-mail che imita il concorso a premi della multinazionale del caffè. Questa è una frode che potrebbe costare molto cara.

Truffa Nespresso: come funziona la procedura per riscattare i “premi”

La truffa Nespresso potrebbe sembrare accattivante perché vengono subito mostrati i presunti premi. Eccovi un esempio di email truffa: “Buone notizie! La scadenza per riscattare i tuoi punti è stata prorogata”, assicura l’e-mail, che imita perfettamente il logo dell’azienda Nespresso.

“I tuoi punti sono ancora in attesa di essere riscattati per ottenere i tuoi premi”, prosegue il testo, che termina con: “Scopri le offerte disponibili attualmente per evitare di perdere i tuoi punti”.

Vedi anche:  "Non siamo socialmente preparati a connetterci al metaverso"

Per convincere gli utenti, la data di scadenza per ottenere la ricompensa è il 29 novembre. Ma se clicchi sul link in allegato, il premio che riceverai potrebbe essere un grande mal di testa e un grosso buco nelle tue tasche.

Solitamente, i truffatori ti chiedono di inserire le tue credenziali personali e bancarie. Oltre che appropriarsi di dati e di denaro, questi malfattori potrebbero anche installare dei software dannosi. Questi software iscrivono l’utente a dei servizi a pagamento che addebitano soldi veri alla vittima.

Nespresso ha avvisato i propri clienti che queste email sonomessaggi fraudolenti. La compagnia afferma che i messaggi vengono inviati copiando la grafica e i colori dell’azienda.

Detto ciò, si prega di ignorare queste email e si consiglia di mettere in pratica una serie di misure di sicurezza, come ad esempio cambiare la password del proprio account e revisionare le transazioni sul proprio conto. Si consiglia anche di installare un antivirus sul proprio dispositivo per scoprire se c’è stata una falla nella sicurezza.

Vedi anche:  Apple AirTag in offerta su Amazon

Cosa fare in caso di phishing

Gli esperti di sicurezza informatica suggeriscono alle vittime di truffa di:

  • Eliminare tutti i file scaricati dal link allegato al messaggio
  • Eseguire una scansione del dispositivo con un antivirus aggiornato
  • Attivare l’autenticazione a due fattori sui conti per evitare il furto d’identità
  • Cambiare la password degli account che potrebbero essere stati violati
  • Contattare la banca per annullare eventuali pagamenti non autorizzati
  • Bloccare i messaggi etichettati come spam
  • Segnalare la foto alla polizia postale

Se desideri restare informato su altre notizie come questa, vieni a farci visita sul sito stopandgo.tv!

Articolo precedenteEcco come realizzare la neve artificiale
Articolo successivoTorta salata di verdure con farina di piselli
Un appassionato di viaggi. Giornalista e bevitore di caffè. Web evangelist e fanatico della birra da sempre, ma anche appassionato di cultura pop!