Home Salute Trovano un trattamento che migliora l’efficacia contro un tipo di anemia

Trovano un trattamento che migliora l’efficacia contro un tipo di anemia

212
0

Il Bellvitge Biomedical Research Institute (IDIBELL) ha partecipato a uno studio che lo rivela l’aggiunta del farmaco Eltrombopag alla terapia convenzionale con immunosoppressori anemia aplastica autoimmune “migliora significativamente l’efficacia” del trattamento.

Lo studio, pubblicato sulla rivista “The New England Journal of Medicine”, corrisponde a una sperimentazione clinica di fase 3 che ha visto la partecipazione del capogruppo di IDIBELL e capo del servizio di ematologia clinica del Catalan Institute of Oncology (ICO) di L’Hospitalet de Llobregat (Barcellona), Anna Sureda.

Cos’è l’anemia aplastica?

L’anemia aplastica è a disturbo del midollo osseo che impedisce la formazione di cellule del sangue e produce fatica, suscettibilità in infezioni Y sanguinamento, ha spiegato IDIBELL in una dichiarazione.

Ci sono molti fattori che causano questo tipo di anemia: trattamenti con chemioterapia, esposizione a sostanze tossiche, infezioni virali, tra le altre, ma le più comuni sono le malattie autoimmuni che impediscono il corretto funzionamento del midollo osseo.

Vedi anche:  La ricerca indica che il covid-19 è la possibile origine di una rara epatite infantile

Il trattamento immunosoppressivo è il terapia standard per affrontare l’anemia aplastica, in quanto riduce l’attacco del sistema immunitario al midollo osseo stesso.

in ogni caso, il efficacia di questi farmaci per ridurre l’anemia è limitato e tra il 10% e il 15% dei casi potrebbe essere la causa di una sorta di cancro mieloide.

Un notevole miglioramento senza effetti collaterali aggiuntivi

I risultati dello studio mostrano che il combinazione di farmaci aumenta la percentuale di pazienti che rispondono alla terapia, passando dal 41% con i soli immunosoppressori al 68% con l’aggiunta di Eltrombopag.

Pure migliora il tempo di risposta al trattamento passando da quasi nove mesi a tre, e il tutto senza mostrare ulteriori effetti collaterali.

“Negli ultimi trent’anni nessuno degli sforzi per migliorare la terapia contro l’anemia aplastica ha avuto successo. Questo lavoro mostra per la prima volta un miglioramento significativo della qualità e della velocità del recupero ematologico”, ha celebrato Sureda.

Vedi anche:  La Catalogna esclude lo screening covid nei rifugiati nonostante la raccomandazione dell'OMS

Articolo precedentePronostico Fiorentina vs. Genoa, quote, come guardarlo, live streaming: 17 gennaio 2022 Scelte degli esperti della Serie A italiana
Articolo successivoUfficio analisi tecniche: Acerinox, Solaria, Faes, Fluidra, Oryzon, Técnicas, BMW e Rivian