Home Economia Tre ragioni per cui JP Morgan ribadisce il suo impegno nei confronti...

Tre ragioni per cui JP Morgan ribadisce il suo impegno nei confronti del mercato azionario britannico

61
0

“Crediamo che Le azioni britanniche hanno ancora una strada“. Queste le parole degli esperti di JP Morgan, che nel suo ultimo rapporto strategico ribadisce il proprio impegno nei confronti del mercato azionario britannico. consigliare ‘sovrappeso’e fornire tre ragioni per sostenere questa posizione nonostante le voci contrarie.

Gli analisti della banca statunitense ricordano che lo scorso novembre hanno migliorato la loro opinione sulle azioni britanniche e hanno alzato il loro consiglio di “sovrappeso” dopo aver mantenuto per sei anni una “posizione prudente sulla regione”.. Come spiegano, “continuiamo a trovare numerosi respingimenti a questa decisione”, e uno degli argomenti a sostegno è che il consumatore britannico subisce pressioni da parte del alta inflazioneche sta mettendo l’economia britannica sotto pressione.

Tuttavia, loro mantenere la loro preferenza per l’esposizione al mercato azionario del Regno Unito. Rimaniamo del parere che la nostra posizione più rialzista sulle azioni britanniche sia relativamente indipendente dai consumatori britannici e dalle considerazioni economiche interne. Ed è che vedono una serie di aspetti positivi in ​​cui supportano la loro raccomandazione. Sono i seguenti:

Vedi anche:  Tre possibili scenari per il conflitto Russia-Ucraina: così agiranno i mercati azionari

1. Le azioni del Regno Unito sono scambiate vicino a un prezzo record rispetto ad altri mercati

È quanto affermano gli esperti di JP Morgan, che affermano che questa condizione esiste “anche se le componenti di valore sono escluse”. “È interessante notare che le azioni britanniche quest’anno stanno sovraperformando le azioni globali del 6%, anche se l’energia e l’estrazione mineraria sono totalmente escluse”, affermano.

2. Il Regno Unito offre il rendimento da dividendi più elevato tra le principali regioni

“Evidenziamo anche il rendimento da dividendi più elevato offerto dal Regno Unito rispetto ad altri mercati, che favorisce le sue prospettive di rendimento totale”, sottolineano gli analisti delle banche statunitensi. Come spiegano, le azioni britanniche “hanno un beta più basso, che potrebbe aiutarle a sovraperformare in una serie di scenari macroeconomici”. In particolare, l’incremento dell’utile per azione (EPS) del FTSE100 “Continua a migliorare rispetto ad altri mercati”, sottolineano.

Vedi anche:  Telefónica: Berenberg migliora il prezzo a 4,60 euro ma non vede più potenziale

3. Ha una delle migliori coperture contro il possibile continuo apprezzamento dei rendimenti obbligazionari

Secondo JP Morgan, questa è la “principale attrazione” del mercato azionario britannico, soprattutto se il mercato obbligazionario “diventa più aggressivo”. “Dopo tutto, le azioni britanniche non hanno mai beneficiato molto del trading di reflazione degli asset”.

COME POSIZIONARSI SUL MERCATO AZIONARIO DEL REGNO UNITO?

Per questi strateghi, il modo migliore per posizionarsi nel mercato azionario del Regno Unito è come hanno consigliato lo scorso novembre: combinando il “sovrappeso” del FTSE 100 con una “posizione corta nel FTSE 250”. “Continuiamo a credere che il ‘sovrappeso’ del FTSE 100 rispetto al FTSE 250 sia un buon affare, avendo sostenuto il contrario negli anni passati”.

Inoltre, sottolineano che “il debolezza della sterlina Aiuta anche gli esportatori contro i nomi nazionali”.

Articolo precedenteScelte d’angolo della Champions League: migliori scommesse, pronostici, quote per Real Madrid-Chelsea, Bayern-Villarreal
Articolo successivoAcciona Energy pagherà un dividendo lordo di 0,28 euro il 21 aprile