Home Sport Trasferimento di Marc Cucurella: perché il Chelsea sarebbe perfetto per il difensore...

Trasferimento di Marc Cucurella: perché il Chelsea sarebbe perfetto per il difensore del Brighton

132
0

Marc Cucurella di Brighton è un uomo ricercato. Manchester City lo vogliono, gli hanno offerto circa 35 milioni di sterline. Ma anche il Brighton lo vuole e il prezzo richiesto è di oltre 50 milioni di sterline. Chelsea voglio anche lui e sono piombati dentro per cercare di muovere per il difensore in trasferta. Cucurella è stato escluso dalla rosa per l’amichevole contro il Brighton Espanyol durante il fine settimana e ora è il momento di risolvere la sua uscita o assicurarsi che sarà un giocatore del Brighton per la prossima stagione poiché la Premier League prenderà il via venerdì

Sembra probabile che il Chelsea troverà un accordo con il Brighton hanno già concordato condizioni personali con il campo di Cucurella secondo il guru del trasferimento Fabrizio Romano. Ciò vedrebbe il Manchester City cadere fuori dalla gara, probabilmente spostandosi su altri obiettivi per migliorare i propri ranghi difensivi dopo Oleksandr Zinchenkosi sposta a Arsenale. Per facilitare una mossa, c’è la possibilità che il Chelsea possa mandare Levi Colwill dall’altra parte per Brighton. Difensore centrale di talento, Colwill ha trascorso la scorsa stagione in prestito all’Huddersfield, spingendolo quasi alla promozione in Premier League. Ma se il Chelsea non è pronto a dargli i minuti per svilupparsi, il Brighton sarà una buona opzione.

Proveniente dai ranghi di La Masia e dell’Accademia dell’Espanyol, Cucurella ha conosciuto una notevole ascesa negli ultimi anni. Dopo numerosi prestiti intorno alla Liga, Cucurella ha finalmente deciso di trasferirsi definitivamente Getafe. Sono state stagioni consecutive in cui sono stati coinvolti in cinque o più gol, fornendo copertura difensiva sia al terzino sinistro che al difensore centrale che ha suscitato l’interesse del dipartimento di scouting del Brighton, guadagnando a Cucurella un passaggio in Premier League nell’agosto del 2021.

Vittima del loro stesso successo, il Brighton potrebbe non essere in grado di aggrapparsi a una delle loro prospettive più calde, ma a soli 24 anni potrebbero più che raddoppiare il loro investimento su di lui dopo che è costato solo 19,8 milioni di sterline quando è entrato a far parte del club solo un anno fa . Giocando sotto Graham Potter, il Brighton gioca in uno stile ricco di possesso, adatto a uno dei primi sei club che aumenta solo l’interesse per i propri giocatori in giro Inghilterra. In effetti, un anno al Brighton ha risposto in modo clamoroso alle domande che molte squadre di spicco avrebbero potuto avere sul fatto se un giocatore che ha giocato per il cinico e difensivo Getafe fosse adatto a uno stile diverso.

Vedi anche:  Trasferimenti dell'Arsenal: le frustrazioni di Bernd Leno aumentano con il Fulham nell'impasse sull'accordo

Le responsabilità di Cucurella in attacco sono altrettanto importanti di quelle quando difende come terzino sinistro o come difensore centrale in una terza difesa. È in grado di fare un passo avanti per migliorare il possesso e colpire un passaggio di uscita con una precisione mortale se vede che qualcuno sta scappando. Per il 3-4-3 di Thomas Tuchel il ruolo di Cucurella rispecchierebbe quello che ha giocato al Brighton, motivo per cui il Chelsea è intervenuto mentre i colloqui con il Manchester City si sono interrotti ha senso.

Con i Blues che hanno perso il loro difensore centrale sinistro titolare Antonio Rudiger a parametro zero Real Madrid, c’è un buco fatto per Cucurella in difesa, e quello che gli manca di statura rispetto a Rudiger, lo compensa nelle ciocche fluide che guarderai da dietro quando Cucurella ti batte in palleggio. La flessibilità di Cucurella significherebbe che potrebbe iniziare nelle ultime tre o, a seconda dell’incontro, Kalidou Koulibaly, difensore centrale naturale, potrebbe partire lì con Cucurella sulla fascia. Ciò metterebbe Cucurella in un ruolo simile a Cesar Azpilicueta e Rece James a destra, entrambi possono giocare sia sull’ala che sulla linea di fondo, a seconda delle scelte tattiche di Tuchel in una determinata partita.

Cucurella non ha una presenza aerea così forte come Rudiger, ma potrebbe portare simili predoni nell’area senza voler tirare da fuori area ogni volta che gli viene data una possibilità. Mentre Rudiger ha portato molta gioia al Chelsea quando ha portato la palla in avanti, un po’ più di disciplina con la palla ai suoi piedi avrebbe fatto molto per evitare che gli attacchi si interrompessero. Cucurella ha quella disciplina e si vede nelle statistiche.

Tra tutti i difensori che hanno giocato più di 500 minuti la scorsa stagione, Cucurella ha giocato il quarto maggior numero di passaggi nell’ultimo terzo, completando il 78% di quei passaggi, il 17° miglior punteggio del campionato. Il suo compagno a destra Tariq Lamptey ha anche completato l’82% dei suoi 249 passaggi tentati nell’ultimo terzo che parla del sistema che Potter ha instillato a Brighton. Queste abilità nell’ultimo terzo si adatterebbero a qualsiasi squadra che preferisce giocare sul piede d’attacco.

Cucurella ha anche registrato 41 passaggi chiave, quarto tra i difensori. Supporto Raheem Sterling, Monte Muratoree Kai Havertz invece di Neal Maupay, Leandro Trossarde Danny Welbeck, è facile aspettarsi che anche il numero degli assist di Cucurella aumenti con una mossa allo Stamford Bridge. A Brighton, ha segnato un gol e ne ha assistito un altro, ma ha avuto un xA di 2,90 che mostra i problemi finali del Brighton. I 41 passaggi chiave di Cucurella sono stati solo quattro in meno di Andrew Robertson e sette in meno Luca Digneentrambi riconosciuti come i migliori terzini offensivi.

Vedi anche:  Ci siamo: aggiornamento di Erling Haaland, con Manchester City e Real Madrid in testa

Anche quando si tratta di infilare le palle, solo Joao Cancelo, Trento Alexander-ArnoldStuart Dallas, Antonio Rudiger, e Virgilio van Dijk ha completato più dei cinque di Cucurella tra i difensori. Insieme a Marco Alonso e il futuro di Cesar Azpilicueta in dubbio tra gli interessi di BarcellonaCucurella può anche riempire un paio di posti per Tuchel.

Se Ben Chilwell è in salute, quindi Cucurella può inserirsi come difensore centrale sinistro consentendo al nuovo acquisto Koulibaly di giocare nella sua posizione centrale di destra preferita. Questo sarebbe ottimale in quanto vedrebbe anche James usato come terzino esterno invece di giocare come difensore centrale per rendere l’attacco più forte per il Chelsea. Se Chilwell ha bisogno di più tempo per raggiungere la forma fisica della partita, Cucurella è un’opzione di partenza migliore come terzino sinistro Emerson fornisce un’opzione di profondità. In questo scenario, Koulibaliy girerebbe a sinistra con James o Azpilicueta al centro difensore.

Il successo di Cucurella e l’attenzione che ha raccolto sono sia un merito per Potter che uno sguardo emozionante ai livelli a cui Brighton potrebbe competere se i fondi derivanti dalla vendita di Cucurella e Yves Bissuma al Tottenham vengono reinvestiti a dovere. Quando i tuoi giocatori possono inserirsi nei sistemi di Spurs e Chelsea senza molto bisogno di modifiche tattiche, dovrebbe darti la certezza di poter competere con quelle squadre con le giuste aggiunte. Ti rende anche una squadra attraente per i giocatori che cercano di mettersi alla prova con i club più grandi.

Per Brighton e Chelsea un accordo con Cucurella ha senso, ma la mossa è più vicina all’inizio della storia che alla fine per entrambe le squadre. L’aggiunta di Cucurella renderebbe completa la difesa del Chelsea, ma dovrà comunque essere perfetto per colmare il divario per una sfida per il titolo con una squadra che ha molti punti interrogativi altrove. Per il Brighton, una grossa cifra sarebbe una prova positiva che il loro modello sta funzionando, e spendere bene quei soldi farebbe molto per continuare la loro marcia gestita con cura verso la classifica della Premier League.

Articolo precedenteQuesto è Zeus 4G Pro, il cellulare che aiuta gli anziani
Articolo successivoOnePlus presenta il potente ‘smartphone’ OnePlus 10T5G