Home Technologia Tinder per i cristiani | Questa è Salt, l’app per credenti...

Tinder per i cristiani | Questa è Salt, l’app per credenti single

139
0

L’amore arriva quando meno te lo aspetti, o almeno così dicono. Per chi lo sta ancora cercando, negli ultimi anni le applicazioni lo hanno reso più facile milioni di persone che vogliono trovare un partner.

Il più famoso è Tinder. Questo è stato creato nel 2012 e ci sono attualmente registrati 50 milioni di persone sparse in tutto il mondo. Più tardi è arrivata un’altra opzione, macinino per la comunità gay.

Ma anche le app di matchmaking del 21° secolo attrarre i religiosi. Com’è Sale, l’esca cristiana. Questa app è simile a Tinder ma È fatto dai cristiani e per i cristiani, desiderosi di trovare l’amore, la fede e anche condividere il loro amore per Dio.

Con oltre 10.000 utenti registrati, l’app è stata sviluppata da Salt Group Ltda, una società fondata da Paul Rider, CEO, ed Erti-Chris Eelmaa, CTO.

Come usarlo

Il suo utilizzo è simile a quello di Tinder. La prima cosa che devi fare è scaricarlo da una piattaforma. Successivamente, è necessario registrarsi utilizzando Facebook, Google o un’e-mail.

Vedi anche:  Nintendo rilascia il nuovo trailer di Pokemon Scarlet e Purple | video

Una volta creato, racconta la tua storia aggiungendo alcune foto e rispondendo ad alcune domande sulla tua fede e sul rapporto con Dio e fornisce informazioni sullo stato civile, caratteristiche fisiche e abitudini. Infine, imposta le tue preferenze di età e distanza.

L’utente vedrà i profili di altre persone e deciderà se desidera abbinare. In caso di abbinamento con un altro singolo si può avviare una conversazione. L’applicazione ti consente di tornare indietro tra i profili, inoltre puoi abbinare gli utenti che lo sono a più di 500 chilometri.

In questo modo potrai scoprire altri cristiani e dare ‘mi piace’ quando il profilo ti interessa. Se è reciproco, puoi iniziare a chattare e conoscerti.

Alcune delle domande a cui gli utenti devono rispondere sono le seguenti: “spesso mi troverai…” “cliccheremo se…”, “il mio cuore anela…”, oppure “mi collego a Dio…”.

Vedi anche:  Twitter si arma per la sua battaglia legale contro Elon Musk

C’è anche l’opzione ‘Premio’. Il prezzo è 8 euro la settimana; 18 euro al mese e 35,99 euro per tre mesi.

Il vantaggio che ha è avere in mano l’elenco completo di chi ti ha messo ‘mi piace’, vedere più persone al giorno o che il tuo profilo sia mostrato tra i primi nella sezione incontri e vedere tutti gli utenti che hai scartato

Muzz, l’esca musulmana

Salt non è l’unica app di appuntamenti religiosi. La comunità musulmana ha anche il suo Tinder, battezzato come Muzz. “Se stai cercando un matrimonio musulmano single, sei nel posto giusto”, pubblicizzano.

Questo Tinder musulmano “è più orientato a collegare i seguaci dell’Islam, in vista del matrimonio”, secondo Shahzad Younas, CEO e fondatore di Muzz.

In Tinder Halal c’è già più di 300.000 persone registrate, già da diverse parti del mondo. L’età media degli utenti di Muzmatch è di 27 anni; e il suo uso è simile a Tinder e Salt.

Articolo precedentedevi solo eliminare un alimento
Articolo successivoPerdite a Wall Street, in attesa della Cina e del vertice Nato