Home Technologia TikTok, Instagram e Facebook possono vedere cosa fai al di fuori dell’app

TikTok, Instagram e Facebook possono vedere cosa fai al di fuori dell’app

92
0

La prossima volta che fai clic su un link da Tic toc, Instagram o Facebook Farai loro conoscere più dettagli su di te di quanto pensi. Ed è che le tre piattaforme tengono traccia della tua attività anche quando esci dalla loro applicazione senza chiedere il tuo permesso, ottenendo l’accesso dati informazioni sensibili come indirizzo, numero di carta di credito o password.

Questo è stato scoperto da un’indagine indipendente dello sviluppatore Felix Krausex dipendente di Google e Twitter specialista in privacyin cui si precisa che quelli social networksutilizzato da miliardi di persone in tutto il mondo, incorpora il codice nelle pagine Web visitate dagli utenti per continuare a raccogliere dati dai propri comportamento. Il tutto senza il consenso degli utenti o dei browser, come Safari, Firefox o Chrome.

Quando scorri su Facebook, Instagram e TikTok e fai clic su un collegamento per accedere a una pagina Web, tali app aprono un “browser in-app” invece di reindirizzarti a un collegamento esterno in modo che possano trattenere i loro spettatori più a lungo. all’interno del piattaforma. I tre colossi sociali approfittano di questa realtà per incorporare un codice javascript in quei browser funziona come un tracker, consentendo loro di continuare a tracciare e raccogliere l’attività dell’utente.

Monitoraggio di ogni interazione

“L’app di Instagram inietta il tuo codice di monitoraggio in tutto siti web che vengono visualizzati, anche quando si fa clic sugli annunci, consentendo loro di tenere d’occhio tutte le interazioni dell’utente, come ogni pulsante e collegamento cliccato, selezioni di testo, screenshot, nonché eventuali input di moduli, come password, indirizzi e carta di credito numeri”, ha detto Krause.

Vedi anche:  Il rischio di attacchi informatici russi si moltiplica in Spagna

L’attività pubblicitaria di Facebook e Instagram è stata gravemente colpita dai cambiamenti nella privacy di Manzanache ha consentito agli utenti Mac, i phone e iPad decidono se consentire a tali piattaforme di continuare a monitorare la propria attività al di fuori dell’app. Si stima che solo Facebook avrebbe smesso di inserire fino a 10.000 milioni di dollari l’anno a causa del rifiuto di molti dei suoi utenti.

Dopo aver pubblicato la scorsa settimana i risultati della sua indagine sui social network di Meta, la casa madre proprietaria di Facebook e Instagram, questa settimana Krause ha pubblicato che TikTok ha la possibilità di registrare “ogni clic su qualsiasi pulsante, collegamento, immagine o altro componente lascia che si mostri”. Il fenomeno social dei video verticali è particolarmente preoccupante negli Stati Uniti, in quanto di proprietà della società cinese ByteDance, con la quale temono che l’accesso ai dati personali degli utenti possa finire nelle mani di Pechino. Krause ha sottolineato che la possibilità che TikTok raccolga queste informazioni non significa necessariamente che venga fatto “qualcosa di dannoso”, poiché è impossibile determinarne l’uso finale, ma rappresenta un rischio per la privacy.

Vedi anche:  Come eliminare un account Instagram

Affinché gli utenti possano vedere a quale tipo di dati hanno accesso queste piattaforme, il ricercatore ha lanciato lo strumento InAppBrowser.com. L’utente deve solo inviare o pubblicare quel collegamento all’interno dell’app che desidera analizzare e fare clic su di esso dall’interno per essere reindirizzato a un “browser in-app”.

Meta e TikTok hanno risposto sfumando o negando le accuse dell’indagine Krause. Meta ha spiegato che l’iniezione di codice risponde alle preferenze dei suoi utenti sul fatto che consentano o meno alle app di tracciarli. D’altra parte, l’azienda di origine cinese ha assicurato che “contrariamente a quanto afferma il report, non raccogliamo sequenze di tasti o input di testo tramite questo codice, che viene utilizzato solo per il debug, la risoluzione dei problemi e il monitoraggio delle prestazioni.

Articolo precedenteGli angoli più ricercati per scattare foto
Articolo successivoIl trasferimento di Cesare Casadei del Chelsea: perché i Blues hanno speso molto per un adolescente dell’Inter senza esperienza senior