Home Economia Tempesta in DIA: il fondo attivista Western Gate chiede cambiamenti a Fridman

Tempesta in DIA: il fondo attivista Western Gate chiede cambiamenti a Fridman

43
0

Si sta preparando una tempesta nell’azionariato della catena di supermercati GIORNO. Il fondo attivista Investimenti Western Gatecontrollata dall’investitore portoghese Luigi Amaralha chiesto importanti modifiche alla società controllata dal tycoon russo Michele Fridman.

è una dichiarazione Porta occidentale spiega di avere una partecipazione del 2,18%. GIORNO e che ha ottenuto il sostegno di altri azionisti.

“Negli ultimi tre anni, gli investitori hanno dovuto fare i conti con a periodo incerto durante il quale DIA è stata soggetta a revisioni al ribasso degli utili (“avvertimenti sugli utili”)un’offerta pubblica di acquisto, un aumento di capitale, revisioni al ribasso del rating creditizio e un intero processo di ristrutturazione operativa e organizzativa”, ha spiegato l’ente.

“Si può dedurre che gli investitori che non hanno venduto le proprie azioni durante l’OPA volontaria (“OPA”) e successivamente si sono avvalsi dei propri diritti di sottoscrizione durante l’aumento di capitale di 605 milioni di euro credevano nel valore della DIA e sono stati la chiave della sua attuale trasformazione“, ha aggiunto.

Vedi anche:  Vendite soft su una Wall Street con focus sulla Federal Reserve

“Dopo il secondo aumento di capitale di 1.027 milioni di euro avvenuto nell’estate del 2021, GIORNO ha ripulire il proprio bilancio ed è attualmente pronto per il futuro dispiegamento del piano di trasformazione“, ha riferito l’ente.

“Trascurare le minoranze”

“Però”, ha precisato, “Western Gate ritiene che tutto quello che è successo da quando la nuova gestione abbia preso il suo posto in azienda ha trascurato gli azionisti di minoranza e le altre parti interessate nella comunicazione attiva e nella creazione di valore.

Un buon esempio di questo è che DIA non ha comunicato efficacemente il piano futuro della società e come creerà valore per gli azionistioltre al fatto che tutte le comunicazioni effettuate sono state poco chiaro e non ha presentato adeguatamente i risultati del terzo trimestre“.

Pertanto, “Western Gate ritiene che la DIA sia in grado di crescere e riprendere l’attività ‘normale’ e chiede miglioramenti in aree specifiche, come:

Vedi anche:  L'OPEC aumenterà la sua produzione come previsto mentre il petrolio continua a salire

1. Governo societario: È necessaria una maggiore visibilità del modello di corporate governance dell’azienda.

2. Visibilità per il mercato: DIA dovrebbe fornire informazioni più precise sul piano di crescita e su dove si trova attualmente l’azienda sulla tabella di marciacomunicando efficacemente con le parti interessate.

3. Comunicazione con gli azionisti: Western Gate chiede a comunicazione più trasparente con gli azionisti. Tutti gli azionisti vogliono la stessa cosa: che DIA cresca in modo sostenibile e aggiunga valore. Gli azionisti devono vedere chiaramente come ciò viene raggiunto e quali sono le aspettative del management.

4. Interessi degli azionisti di minoranza: Western Gate lo percepisce gli azionisti di minoranza non hanno voce in capitolo nella societàpoiché non vengono mai ascoltati su temi strategici come il modello di governance e la strategia aziendale.

Western Gate ribadisce la sua posizione di investitore a lungo termine e continuerà a lavorare per aumentare il valore e contribuire al successo dell’azienda”.

Articolo precedenteI 121 euro di Airbus: sopra si cercherà di tornare ai massimi storici
Articolo successivoProbabilità Barcellona vs Napoli, scelte, come guardare, live streaming: scommesse UEFA Europa League per il 17 febbraio 2022