Home Economia Telefónica lascia l’attacco alla linea guida ribassista principale per un’altra volta

Telefónica lascia l’attacco alla linea guida ribassista principale per un’altra volta

56
0

Nonostante il calo del 12% dal massimo annuo di 4,44 euro, le azioni dell’operatore stanno andando molto meglio della media di mercato, dove troviamo forti cali soprattutto di banche e società elettriche.

Analisi tecnica
LINEA GUIDA ribassista
LINEA GUIDA ribassista

Breve termine

Medio termine

Lungo termine

Nonostante le cadute di questo lunedì nei titoli dell’operatore, la verità è che il prezzo ci ha attirato un promettente ‘martello’ che in condizioni normali dovrebbe essere il preludio di un rimbalzo a breve termine (fase di reazione). Tutto sommato, dobbiamo riconoscere che Telefónica sta resistendo meglio del mercato nel suo insieme negli ultimi tempi.

Non sembra che anche se possiamo ancora assistere a nuove cadute dello Ibex, il titolo dovrà risentirne molto, visto che altri settori sono più puniti. In ogni caso, l’ultimo colpo di frusta al ribasso lo ha allontanato dall’importante zona di controllo, in questo caso di resistenza, di 4,50-4,55 euro: la principale linea guida ribassistaquello che accomuna ciascuno dei massimi successivi al ribasso dalla metà del 2015. Solo al di sopra si può parlare di un prima e un dopo in termini di valore a medio e lungo termine.

tef080322
Grafico settimanale di Telefónica (TEF)
Articolo precedenteRimbalzi bancari: Sabadell, Bankinter, BBVA, Santander e CaixaBank salgono fortemente
Articolo successivoZelenski apre a negoziare con la Russia su Crimea, Donetsk e Lugansk