Home Economia Telefónica e Amancio Ortega acquistano il 40% di Telxius da KKR per...

Telefónica e Amancio Ortega acquistano il 40% di Telxius da KKR per 215 milioni

223
0

Telefono Y Amancio Ortegatramite la sua controllata Holding di Pontelpartecipata all’83,35% da Telefónica e al 16,65% da Pontegadea Inversiones, hanno raggiunto un accordo con il fondo americano KKR per l’acquisto del 40% del capitale sociale di Telxius Telecom per un importo stimato di 215,7 milioni di euro.

Il prezzo finale è soggetto, tra l’altro, ai relativi adeguamenti derivati ​​dall’art precedente operazione di vendita dell’attività della torre di Telxius ad American Tower.

A seguito dell’operazione, Pontel, che è attualmente titolare del restante 60% del capitale sociale di Telxiusdiventerà l’unico partner di questa società.

Per la sua parte, Pontegadea aumenterà la sua partecipazione in Pontel al 30% Y Telefónica avrà ora una quota del 70%.. In questo modo, in termini di partecipazione indiretta a Telxius, Pontegadea aumenterà la propria partecipazione dal 9,99% al 30% e Telefono dal 50,01% al 70%. Il perfezionamento dell’operazione è subordinato all’ottenimento delle corrispondenti autorizzazioni regolamentari e concorrenziali.

Vedi anche:  Calma nelle borse? Tre motivi per cui la volatilità rimarrà "infuocata"

VALUTAZIONE DELL’OPERAZIONE

“L’operazione presuppone la valorizzazione del 100% di Telxius in 540 milioni di europiccola cifra, dal momento che Telefónica e Pontegadea hanno venduto gli asset di maggior valore, le torri di telecomunicazioni in Europa (Spagna e Germania) e in America Latina (Brasile, Perù, Cile, Argentina) a American Towers a gennaio 2021 per 7,7 miliardi di euro“, ricordano gli esperti di Bankinter.

A suo avviso, il “l’operazione è per una piccola quantità e non cambia il controllo di Telxiusche era già principalmente nelle mani di Telefónica, ma consente al gruppo di aumentare la sua partecipazione nel business della gestione delle infrastrutture che sarà importante per comunicazioni ad alta capacità e bassa latenza come il metaverseweb3 e la nuova era digitale”, argomentano.

“Con un Indebitamento Finanziario Netto di 25.000 milioni di euroquesta operazione ha un impatto finanziario ridotto” per Telefónica, concludono.

Vedi anche:  Eneko Knörr: "La più grande validità legale della Spagna per bitcoin è abilitare la casella Income"

Articolo precedenteNikkei guida i guadagni in Asia e la banca centrale australiana torna sotto i riflettori
Articolo successivoAnalisi video Vodafone: Finché rispetti i 100 pence di supporto vitale, vai avanti