Home Technologia Sony acquista Bungie, il creatore di “Halo”, per 3,2 miliardi di euro

Sony acquista Bungie, il creatore di “Halo”, per 3,2 miliardi di euro

125
0

Il conglomerato giapponese Sony, proprietaria della console PlayStation, ha raggiunto un accordo a acquista lo sviluppatore e l’editore videogioco indipendente Bungie per 3.600 milioni di dollari (3.200 milioni di euro), come riportato lunedì in un comunicato.

bungie era di proprietà di Microsoft tra il 2000 e il 2007, essendo il creatore e sviluppatore della saga di videogiochi ‘Alone‘, il gioco di punta della tua console Xbox con puntate successive. Successivamente, l’azienda scorporo da Microsoft per operare in modo indipendente, che lo ha portato a firmare un accordo con Activision per creare il popolare videogioco ‘Destino‘.

Sony contro Microsoft

Due settimane fa, Microsoft ha riferito che era arrivato a un accordo con Activision Blizzard acquistare l’azienda per 68,7 miliardi di dollari (60,326 milioni di euro) in contanti. Microsoft e Sony sono in competizione sul mercato da anni di videoconsole, la prima con Xbox e il secondo, con Stazione di gioco.

Vedi anche:  Questa è la tastiera GXT 834 Callaz, di Trust

“Utilizzeremo la vasta gamma di risorse tecnologiche e di intrattenimento di Sony per supporta l’evoluzione di bungie e la sua capacità di creare mondi iconici su più piattaforme e media”, ha sottolineato il presidente e amministratore delegato dell’azienda giapponese, Kenichiro Yoshida.

Sony non ha specificato se la transazione avverrà in contanti o in azioni. Tuttavia, ha indicato che Bungie continuerà ad operare autonomamente e sarà diretto dal proprio consiglio di amministrazione, come lo è oggi. L’azienda, con sede negli Stati Uniti, ha una forza lavoro di 900 dipendenti.

Il presidente e CEO di Bungie, Pete Parsons, ha sottolineato che continueranno a sviluppare e pubblicare i loro giochi. indipendentemente. “I nostri giochi continueranno a essere dove si trova la nostra community, ovunque scelgano di giocare”, ha aggiunto.

Articolo precedenteAnalisi video Dow Jones: ‘Hammer’ promettente a livelli di supporto chiave
Articolo successivoUfficio analisi tecniche: Acerinox, Arcelor, Cellnex, Mapfre, Airbus, Lucid, Alibaba…