Home Economia Solaria guadagna 48 milioni di euro nel 2021, il 58% in più...

Solaria guadagna 48 milioni di euro nel 2021, il 58% in più rispetto al 2020

90
0

Solaria ha annunciato lunedì i suoi risultati per l’anno finanziario 2021, un anno che si chiude con utile di 48 milioni di euroin aumento del 58% rispetto all’anno precedente, come riportato dalla società alla National Securities Market Commission (CNMV).

Allo stesso modo, la compagnia energetica crittografa il suo Ricavi 2021 a 110,5 milioni di euro, con una crescita del 71%. Per la sua parte, l’EBITDA della società sale del 90% fino a 93,4 milioni di euro nell’ultimo esercizio e vanta un bilancio sano, con 153 milioni di euro in contantinonostante abbia investito 195 milioni di euro nell’ultimo anno.

Nell’ambito della sua strategia di finanziamento, l’azienda ha firmato il più grande affare della sua storia con ABN AMRO, Commerzbank e BEI per la costruzione di 736 MW. Il finanziamento è articolato secondo la modalità Project Finance per un importo di 375 milioni di euro.

Vedi anche:  BBVA: ampi gap rialzisti e ribassisti ovunque

Nella dichiarazione ufficiale, Solaria riconosce di aver generato 862,5 GWh nel 2021 un aumento della produzione del 70% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Inoltre, l’azienda ha 2.057 MW in funzione e in costruzione e ribadisce il suo obiettivo di raggiungere 18 GW nel 2030.

ESPANSIONE INTERNAZIONALE

Solaria continua la sua crescita internazionale con un focus sull’Europa meridionale. In linea con gli obiettivi dell’Unione Europea, la produzione di energia elettrica rinnovabile nel continente aumenterà dal 32% al 65% nel 2030. Per raggiungere questo obiettivo, installerà 80 GW nei prossimi otto anni nei paesi chiave di Solaria (Spagna, Italia e Portogallo).

L’installazione di Solaria in Portogallo è già una realtà. La società ha 63 MW in funzione e in costruzione e 440 MW in fase di sviluppo.

Vedi anche:  Naturgy, un valore in rialzo in tutti i tempi

Per quanto riguarda l’Italia, l’azienda ha aperto una nuova sede a Roma per contribuire al raggiungimento degli obiettivi del suo piano strategico: raggiungere i 3 GW in Italia entro il 2030. Entro la fine del 2022 avrà già 40 MW in costruzione.

Articolo precedenteIAG soffoca ancora e ancora sulla linea guida ribassista dell’anno scorso
Articolo successivoLa leggenda italiana Gianluigi Buffon, 44 anni, prolunga il contratto con il Parma fino al 2024