Home Economia Siemens Gamesa crolla: “I nostri peggiori presagi sono confermati”

Siemens Gamesa crolla: “I nostri peggiori presagi sono confermati”

112
0

Siemens Gamesa crolla nel mercato azionario dopo il lancio di a nuovo avviso di profitto (avviso sui tuoi vantaggi).

I nostri peggiori presagi sono confermati (sebbene non credessimo che la revisione sarebbe stata così breve, ci aspettavamo che nel corso di quest’anno si sarebbe potuta verificare una revisione al ribasso delle loro stime) a seguito del situazione globale nella catena di approvvigionamento, che si unisce al incapacità della società di migliorare la situazione del business ‘onshore’ (eolico onshore)”, spiegano gli analisti di Renta 4, che consigliano di “sottopesare” il valore, con una valutazione di 17,52 euro.

Secondo questi esperti, l’evoluzione di questa divisione “continua ad appesantire l’evoluzione del gruppo (in precedenza la società stimava di raggiungere ‘breakeven’ (saldo) nel 2022, ma la nostra previsione stima che non sarà almeno fino al 2024). Siemens Gamesa“.

Vedi anche:  L'Ibex 35 perde i supporti chiave (al minimo) chiedendo il tempo

PROBLEMI ESTERNI ED INTERNI

“Ancora una sorpresa negativa, per problemi esterni (offerta e aumento dei costi), ma anche interno (di nuovo si segnalano problemi nel lancio della nuova turbina 5X)”, sottolineano Bankinter, società che consiglia di ‘vendere’ il valore, con una valutazione di 19,20 euro.

“Le disposizioni annunciate presuppongono un margine EBIT pre PPA e costi preliminari di ricerca e sviluppo nel primo trimestre del 2022 di -17,2%. I nuovi obiettivi per l’anno mostrano un lieve ritardo nelle aspettative di vendita, ma un impatto più rilevante sui margini, che aumentano la probabilità di chiudere l’anno in negativo (poiché l’intervallo target di margine EBIT stimato cambia a -4% e +1%)”, aggiungono questi analisti.

“Questo significherebbe il terzo anno consecutivo con margini negativi (o praticamente), che mette ulteriore pressione sul bilancio dell’azienda. Manteniamo la nostra raccomandazione di “vendita” finché non c’è visibilità sulla capacità di rendere redditizia l’attività (in particolare l’attività ‘Onshore’)”, sottolineano.

Vedi anche:  Il Fmi mette in guardia sulla crescita mondiale e riduce le sue previsioni per il 2022

Rivedremo ulteriormente le nostre stime al ribasso per riflettere le nuove disposizioni e margini al ribasso. Nonostante l’elevato portafoglio ordini, le perdite onshore sminuiscono il valore e la capacità finanziaria del gruppo”, concludono.

Articolo precedenteBitcoin precipita ai minimi di cinque mesi in piena ondata di vendite nelle “criptovalute”
Articolo successivoI mercati asiatici chiudono la settimana al collasso trascinati da Wall Street