Home Economia Siemens Gamesa accusa il taglio di Bankinter a 17,10 euro, che ribadisce...

Siemens Gamesa accusa il taglio di Bankinter a 17,10 euro, che ribadisce ‘vendere’

109
0

I titoli Siemens Gamesa sono quelli che cadono maggiormente all’interno dell’Ibex, oltre il 3,5%, nel giorno in cui gli analisti di banchiere hanno tagliato la loro valutazione fino a 17,10€ per azione dal precedente 19,20€ per titolo e hanno ribadito il loro consiglio a ‘vendere’ sul produttore di turbine eoliche.

“Abbiamo iniziato l’esercizio con a nuovo avviso di profitto Y sostituzione dell’amministratore delegato (CEO)“, Evidenzia questi esperti, che hanno tagliato le stime dei margini per il 2022 e il 2023.

Anche se il valore accumula un forte calo in borsa, “per il momento rimaniamo in disparte finché non otteniamo visibilità sulla stabilizzazione di Problemi di redditività interna nel business ‘Onshore’ (vento onshore)”, argomentano.

“Le prospettive per il business eolico, in particolare ‘Offshore’ (eolico marino) nel medio termine restano solide, ma nel breve le priorità sono mantenere il rating creditizio e tornare alla redditività ‘Onshore’“, indicano.

In merito al cambio di amministratore delegato, sottolineano che “questo cambio di gestione, il terzo in quattro anni, avviene dopo il nuovo ‘profit warning’ di fine gennaio”.

Vedi anche:  "L'Europa rischia di subire una recessione tecnica più degli USA"

A suo avviso, “il Le difficoltà in ‘Onshore’ stanno ritardando la normalizzazione dei margini e potrebbe portare al terzo anno consecutivo di perdite.

A sua volta, stai avendo un impatto sulla posizione finanziaria della società, dalle tradizionali posizioni di Liquidità Netta a un Indebitamento Finanziario Netto (NFD) di 1.097 milioni di euro”.

BERENBERG FIDUCIA SIEMENS GAMESA

In effetti, sulla stessa linea, si sono manifestati Gli analisti di Berenberg, che ritengono che l’onere principale dell’azienda sia l’eolico onshore. Nonostante ciò, evidenziano a impatto positivo su questa linea di business: il costo di vendita è passato da 0,63 euro per MW/ora a 0,79 euro per MW/ora. “Questo indica che l’aumento dei prezzi sta iniziando a verificarsi”, sostengono.

Anche questi esperti lo credono l’anno 2022 si chiuderà con una perdita di 238 milioni di euro, mentre nel 2023 recupererà il percorso degli utili, raggiungendo i 401 milioni di euro.

Il business dei servizi è il motore della crescita a lungo termine ed è a livelli record di portafoglio ordini e offre margini superiori al 20%. Si prevede che rappresenterà oltre il 50% dell’EBIT anche dopo la ripresa dell’attività Onshore e dovrebbe crescere rapidamente con l’aumento delle installazioni”.

Vedi anche:  Putin giustifica l'attacco all'Ucraina e avverte: "La Russia è pronta a tutto"

Inoltre, lo vedono nel business di energia eolica offshore Siemens Gamesa è il chiaro leader di mercato. “L’esecuzione e la consegna sono state finora solide e l’azienda ha una base installata ampia e in crescita e una forte offerta di prodotti offshore. Prevediamo una crescita dei ricavi del 12% CAGR fino al 2023 per la divisione”, affermano nel rapporto.

Che sì, i cambiamenti nell’indirizzo non si zittiranno le voci sull’OPA delisting di Siemens Energy sulla sua controllata, un estremo che nel report ritengono possa essere chiarito nella giornata del mercato dei capitali che si terrà dal 23 al 24 maggio.

Per tutti questi motivi, a differenza di Bannkinter, questi esperti non modificano il prezzo obiettivo, fissato a 19,50 euro, e la raccomandazione di ‘tenere’.

Articolo precedenteL’Ibex 35 cala bruscamente, con Grifols, Siemens Gamesa e Amadeus come i peggiori
Articolo successivoL’ospedale Esperit Sant de Santa Coloma lancia una TAC all’avanguardia