Home Economia Shopping e volatilità a Wall Street dopo un’inflazione superiore alle attese ad...

Shopping e volatilità a Wall Street dopo un’inflazione superiore alle attese ad aprile

93
0

Guadagno e volatilità in Wall Street dietro il Martedì chiusura mista. Gli investitori scontano i dati Inflazione di aprile negli Stati Unitiche ha moderato i suoi progressi anche se continua a livelli molto alti, che non si vedevano da 40 anni.

Un fattore positivo è venuto da Cina, dove i casi di Covid stanno diminuendo. Questo apre le porte all’allentamento dei confini e all’inizio della normalizzazione dell’attività economica nel colosso asiatico, il che andrebbe a vantaggio anche della catena di approvvigionamento globale.

I DATI SULL’INFLAZIONE SARANNO FONDAMENTALI

Il Indice dei prezzi al consumo (CPI) degli Stati Uniti ad aprile ha avanzato a 8,3% in tasso interannuale, un dato leggermente inferiore all’8,5% di marzo, pur rimanendo al di sopra della previsione dell’8,1%. Nell’evoluzione mensile i prezzi sono aumentati dello 0,3% rispetto al precedente 1,2%.

In questo modo l’inflazione generale, seppur inferiore, è comunque prossima al massimo non si vedeva dal 1981, più di 40 anni fa.

Riferendosi a tasso sottostanteche esclude i prezzi dell’energia e dei generi alimentari, è stato nel 6,2%, un dato inferiore al 6,5% del mese precedente, ma resta al di sopra del 6% atteso. Nell’evoluzione rispetto a marzo, questo indicatore è avanzato dello 0,6%, rispetto allo 0,4% previsto.

Gli economisti sono stati chiaramente sorpresi dall’accelerazione dei prezzidopo aver liquidato l’aumento come “temporaneo” quando è iniziato all’inizio del 2021. L’aumento dell’inflazione ora sembra più duraturo e, alla domanda se fosse ancora “temporaneo”, il presidente della Federal Reserve (Fed) degli Stati Uniti, Jerome Powell, ha affermato “Probabilmente è un buon momento per riprendere quella parola”, ha detto Schroders.

Vedi anche:  I minimi dell'euro rispolverano il vecchio fantasma della parità con il dollaro

In relazione ai dati sull’inflazione, il presidente americano, Joe Bidenha presentato a prevede di contenere i prezzi nei prossimi mesi abbassare il rialzo dei prezzi in vista delle elezioni di medio termine che si terranno a novembre. Tra le misure, Non è da escludere l’eliminazione dei dazi approvati da Donald Trump sui prodotti cinesi.

SONO POSSIBILI RIMBORSI SPECIALI

Non escludiamo rialzi puntualiincoraggiato dal alto livello di overselling mostrando gli indici e molti valori, anche se questi saranno di breve duratadal momento che molti investitori ne approfitteranno per ridurre le posizioni”, spiegano da Link Securities.

A suo avviso, la differenza principale è che ora i mercati azionari non hanno il supporto delle banche centrali, che ora sono”uno dei principali fattori di rischio che i mercati azionari devono affrontare per la loro intenzione di combattere l’inflazione elevata”.

Anche se consideranocoerente“La posizione di queste entità, aggiungono che la loro stretta monetaria “darà il tocco finale a molte economie. Questo scenario di bassa crescita e alta inflazione, con tassi di interesse in aumento, è ciò che gli investitori stanno iniziando a scontarecome risulta dal comportamento dei mercati azionari e obbligazionari globali”.

UNA VOLTA RIMBORSO NELL’S&P 500

“L’S&P 500 conferma definitivamente un cambio di tendenza dopo aver polverizzato il supporto dei 4.062 punti. Il selettivo americano conferma la formazione di un pull back alla media di 200 sedute e dall’inizio dell’anno si sta muovendo in un canale ribassista”, spiega César Nuez, analista di Bolsamanía.

Vedi anche:  In rialzo i titoli asiatici, con l'Hang Seng in testa

“Per questi prezzi potremmo vedere un rimbalzo del puntone, ma dobbiamo tenere presente che il suo trend è fortemente ribassista e che un crollo al livello del 3.800 punti. Non vedremo nemmeno il minimo segno di forza fintanto che rimarrà scambiato al di sotto della resistenza del 4.310 punti“, aggiunge questo esperto.

FRONTE DI GUERRA

Sul fronte di guerra, il L’intelligence americana teme che la guerra non si fermerà prestoperché l’obiettivo di Putin è controllare l’Ucraina meridionale e orientale ed estendere la sua influenza alla regione moldava della Transnistria.

Da parte loro, il forze ucraine Stanno lanciando controffensive in alcune zone dell’est del Paese, quindi l’avanzata delle truppe russe non è veloce come aveva previsto il Cremlino.

In altri mercati, il barile di greggio Texas occidentale rimbalza del 4,25% ($ 104) e il barile Brent avanza del 3,66% ($ 106,27), mentre il Euro apprezza lo 0,35% ($ 1,0564). Oltre al oncia d’oro avanzato dello 0,3% ($ 1.846). Infine, il bitcoin in calo del 4,75% ($ 28.859) e la redditività del Obbligazione statunitense di 10 anni sale al 3,03%.

Articolo precedenteSubstrate AI, società specializzata in AI, si quota in borsa per 95 milioni di euro
Articolo successivoEverton vs Watford pronostici, quote, linea: l’esperto di calcio rivela le scelte della Premier League inglese 2022 per l’11 maggio