Home Sport Serie A su Paramount+: programma, trame e tutto quello che c’è da...

Serie A su Paramount+: programma, trame e tutto quello che c’è da sapere in corsa per lo Scudetto

134
0

La stagione di Serie A 2022-23 su Paramount+ inizia ad agosto e durerà fino a maggio in quella che dovrebbe essere una gara accesa per lo Scudetto. AC Milan sono i campioni in carica dopo la loro incredibile corsa al titolo la scorsa stagione, mentre Inter Milan e Juve figura di essere anche in gara. Roma, sotto il leggendario manager Jose Mourinho, spera che le loro aggiunte offseason siano sufficienti per coinvolgere anche loro nella conversazione. Lo sono le squadre promosse lecceseCremonese e Monza, e puntano tutti ad evitare il destino di Cagliari, Genova e Veneziache sono stati tutti retrocessi la scorsa stagione.

Ecco cosa sapere sull’azione di questa settimana:

Come guardare

Paramount+ è l’unico posto dove guardare ogni minuto di ogni partita di Serie A in questa stagione. Iscriviti ora con il codice offerta ITALIA per ottenere uno speciale mese di prova gratuito. Un abbonamento ti dà anche accesso ad altri contenuti sportivi tra cui la NFL su CBS, la UEFA Champions League e innumerevoli film e spettacoli. Ricevi tutto gratis per 1 mese con il codice promo ITALIA.

Trame

1. Milano guarda mostrare la scorsa stagione non è stato un colpo di fortuna
La corsa del Milan allo scudetto la scorsa stagione è stata incredibile. La squadra ha vinto 26 partite su 38 e ne ha perse solo quattro su 38. E se è vero che l’Inter era in calo dopo aver venduto Romelu Lukaku e la Juventus non era la stessa senza Cristiano Ronaldo, semplicemente non metti su il tipo di disco che ha fatto Milano senza suonare a un livello incredibilmente alto. Il Milan ha subito solo 31 gol in 38 partite e mentre l’Inter al secondo posto ha segnato altri 15 gol, il Milan è stato più efficiente, clinico e unito quando dovevano esserlo. Si aprono contro un Udinese squadra che ha del potenziale, ma ci si aspetta che il Milan prenda tutti e tre i punti per dare il via alla difesa del titolo.

Vedi anche:  Priorità di trasferimento del Tottenham Hotspur: Antonio Conte può costruire profondità dietro l'attacco di Kane, Kulusevski, Son?

2. L’Inter punta alla ripartenza con il ritorno di “Big Rom”.
L’Inter potrebbe essere la favorita per la vittoria del campionato da quando ha recuperato Lukaku. L’attaccante forte, robusto e prolifico è rientrato nella squadra in prestito da Chelsea, e cercherà di centrare il traguardo al Lecce. Lukaku ha segnato 64 gol in 95 partite con l’Inter dal 2019 al 2021. Con lui e Lautaro Martinez in attacco, nessuna coppia di attaccanti in campionato si avvicina in termini di produzione, versatilità e capacità di cambiare qualsiasi partita in pochi secondi.

3. Savvy AS Roma spera di fare il passo successivo
Una nuova Roma, potenzialmente migliorata, inizia la sua stagione in trasferta a Salernitana, e arriva dopo alcune subdole acquisizioni fuori stagione. Non solo hanno atterrato l’attaccante Paolo Dybala a parametro zero dalla Juventus, ma sono riusciti anche a prendere il centrocampista Georginio Wijnaldum in prestito da PSG per rafforzare il proprio centrocampo. Quei due dovrebbero essere bloccati nei titolari una volta che iniziano a rotolare, ed entrambi hanno abbastanza per aiutare questa squadra a entrare tra i primi quattro. Dopo aver vinto la prima edizione della UEFA Conference League la scorsa stagione, Mourinho si aspetta che la sua squadra faccia un grande passo avanti in questa stagione.

4. Una nuova era a Napoli
Il Napoli che conoscevi se n’è andato, e questo significa che dovrà trovare una nuova identità se vuole rimanere contendente per qualificarsi alla Champions League. Lorenzo Insigne è ora in MLS, Asciuga Mertens appena partito per GalatasarayKalidou Koulibably è ora al Chelsea e Fabian Ruiz si sta avvicinando al passaggio al PSG.

Non hanno fatto nulla di degno di nota in bassa stagione in termini di attacco, con i loro tre acquisti più grandi come posizioni difensive, il che significa che la star messicana Hirving “Chucky” Lozano potrebbe finalmente avere la sua possibilità di brillare. Promettente ala georgiana Khvicha Kvaratskelia si può fare molto affidamento per aiutare questo attacco a trovare un po’ di stabilità, e dovrà essere un vero creatore per replicare il loro recente successo, specialmente con così tante leggende che lasciano il club.

Vedi anche:  Casemiro al trasferimento del Manchester United: Erik ten Hag atterra un centrocampista difensivo di cui può fidarsi

5. L’ambizioso Monza mira a dimostrare di poter competere
I nuovi arrivati ​​del Monza potrebbero essere abbastanza inesperti in campo in quella che è la loro prima stagione in assoluto in Serie A, ma hanno persone che sanno cosa serve. L’ex presidente del Consiglio italiano e proprietario del Milan Silvio Berlusconi è il proprietario del club, e con lui è l’ex amministratore delegato del Milan Adriano Galliani. Erano insieme durante l’incredibile, storica corsa del Milan in Europa. Dalla fine degli anni ’80 in poi, hanno vinto 29 trofei in 31 stagioni, tra cui otto titoli di Serie A e cinque titoli di Champions League.

Ora, i nomi sul attuale Il roster potrebbe non distinguersi, ma hanno vinto i playoff della promozione di Serie B per guadagnarsi il diritto a giocare nella massima serie. Si aprono contro a Torino squadra che ha lottato con la costanza e spera che sia il capocannoniere Christian Gytkjaer possono consegnare ancora una volta mentre cercano di rimanere nella prima divisione.

Programma delle giornate 1

Tutti i tempi orientali
Sabato 13 agosto
Sampdoria contro Atalanta12:30 su Paramount+
Milan-Udinese, ore 12:30 su CBS Sports Network e Paramount+
Monza-Torino, 14:45 su Paramount+
Lecce-Inter, ore 14:45 su Paramount+

Domenica 14 agosto
Fiorentina vs Cremonese, ore 12:30 su Paramount+
Lazio contro Bologna12:30 su Paramount+
Spezia contro Empoli14:45 su Paramount+
Salernitana-Roma, 14:45 su Paramount+

Lunedì 15 agosto
Verona vs Napoli, 12:30 su Paramount+
Juve vs. Sassuolo14:45 su Paramount+

Articolo precedenteTwitter registra un calo in tutto il mondo
Articolo successivoTrasferimenti del Manchester United: Marko Arnautovic è un segno di un pensiero ancora più a breve termine all’Old Trafford