Home Sport Serie A Star Power Index: torna Ante Rebic per il Milan; ...

Serie A Star Power Index: torna Ante Rebic per il Milan; 39enne che aiuta la Samp nella lotta per la retrocessione

84
0

Benvenuti nello Star Power Index della Serie A: un indicatore settimanale dei giocatori che controllano maggiormente il brusio in Italia. L’inclusione in questo elenco non è necessariamente una buona cosa. Significa semplicemente che stai catturando l’attenzione del mondo di Serie A. Anche questa non è una classifica. I giocatori elencati non sono in un ordine particolare in quanto riguarda il ronzio che stanno generando. Puoi guardare i migliori giocatori della Serie A per tutta la stagione su Paramount+.

Ante Rebic, Milan

L’attaccante croato Ante Rebic è finalmente tornato a referto durante una partita di Serie A per la prima volta in più di cinque mesi. Finora ha segnato solo due gol in questa stagione e l’unico che ha segnato prima della partita di sabato scorso contro la Salernitana è stato il 19 settembre contro la Juventus. Finora la sua stagione è stata molto segnata dagli infortuni e di conseguenza ha giocato solo 610 minuti. La sua rimonta è fondamentale, non solo perché il Milan ha perso una sola volta con lui in campo in questa stagione (contro lo Spezia il 17 gennaio), ma anche perché è una specie di attaccante che può ricoprire più ruoli in attacco. Può essere un numero 9, un’ala e anche giocare un po’ dietro l’attaccante.

Può adattarsi a molteplici sistemi tattici e può essere molto utile per coach Stefano Pioli, che sta ancora aspettando di rivedere Zlatan Ibrahimovic in campo a causa dell’infortunio. Nel pre-partita in vista della sfida di venerdì contro l’Udinese, Pioli ha parlato di Ante Rebic: “Mi aspetto molto da lui, perché è giusto aspettarselo da un giocatore con queste qualità”.

Giacomo Raspadori, Sassuolo

Dopo una partita incredibile con un risultato inaspettato, il Sassuolo ha vinto domenica scorsa a San Siro contro l’Inter. I due principali eroi della giornata sono stati gli attaccanti dei neroverdi: Gianluca Scamacca e Giacomo Raspadori, che tra l’altro sono entrambi legati all’Inter per l’estate. La stagione di Raspadori è stata eccezionale quest’anno in Serie A. Dopo aver vinto gli Europei l’estate scorsa con la Nazionale italiana, il 22enne ha iniziato la stagione in corso in sordina ma fino ad ora ha già segnato otto gol e fornito quattro assist. Raspadori ha 5.39 xG e 22 tiri in porta complessivi. Raspadori non è un attaccante fisico, preferisce lavorare sulla breve distanza e con il suo ritmo. Sta migliorando partita dopo partita e può giocare in diverse posizioni della linea d’attacco.

Vedi anche:  Note di calcio: Lloris prolunga la permanenza al Tottenham, Blessin al posto di Shevchenko al Genoa, trasferimenti, infortuni, altro

Il Sassuolo è stato particolarmente bravo in questa stagione contro le big e ha vinto recentemente contro Milan, Juventus e Inter e Raspadori ha giocato tutte e tre le partite da titolare. La sua crescita è iniziata la scorsa stagione con Roberto De Zerbi, ma in questa stagione con Dionisi come allenatore è cresciuto in modo esponenziale ed è molto probabile che la prossima estate diversi club busseranno alla porta del Sassuolo. Il club è noto però per essere un club difficile per le trattative e il prezzo richiesto per Raspadori non sarà inferiore a 30-35 milioni di euro.

Fabio Quagliarella, Samp

Torna il mito della Samp, Fabio Quagliarella. Il 39enne ha segnato due gol lo scorso fine settimana contro l’Empoli e ha dimostrato ancora una volta di poter tornare utile ad allenare Marco Giampaolo in questi ultimi mesi di stagione. Quagliarella ha segnato solo tre gol nell’attuale stagione di Serie A e ha fornito tre assist. Serve il suo sostegno per un club che sta lottando per evitare la retrocessione. I suoi numeri quest’anno non spiccano (ha avuto solo otto tiri in porta, con un xG 2.64 complessivo), ma potrebbe aiutare a mantenere il club nella massima serie.

Vedi anche:  Come guardare Villarreal vs. Bayern Monaco: informazioni in diretta sulla Champions League, canale TV, ora, quote di gioco

Giampaolo ha detto belle parole sul suo capitano e attaccante dopo la sfida di sabato contro l’Empoli: “Ha 39 anni. La sua mentalità fa la differenza, su Quagliarella non ho mai avuto dubbi”.

Victor Osimhen, Napoli

Con due gol segnati nelle ultime tre partite di Serie A, Victor Osimhen è ora tornato in campo per aiutare il Napoli a lottare per la corsa al titolo di questa stagione. L’attaccante nigeriano ha segnato ancora lunedì scorso contro il Cagliari, con un gol decisivo che ha evitato la sconfitta. Osimhen ha segnato anche due settimane fa contro il Venezia e ora ha raggiunto sette gol in campionato. Con 49 tiri complessivi (28,6% in porta), ha un xG 7,89 e una percentuale di successo in duello del 48,1%.

Di lui ha parlato il tecnico del Napoli Luciano Spalletti dopo la partita contro il Cagliari. “Ha una ferocia quando si tratta di te, va ad attaccare gli avversari molto forte”, ha detto Spalletti. “Ha qualità straordinarie, che non sono facili da trovare in ogni giocatore”.

Il suo ruolo in squadra è fondamentale soprattutto in questa stagione ed è stato chiaro soprattutto quando non era disponibile a causa dell’infortunio. Può giocare come numero 9, ma può anche giocare con un altro attaccante come Dries Mertens o Andrea Petagna. Spalletti lo considera la soluzione perfetta per il suo 4-2-3-1 e in campo si sta dimostrando il vero protagonista del roster.

Articolo precedenteClassifiche Power UEFA Champions League: il Manchester United lotta contro l’Atletico Madrid; Il Chelsea scavalca il Bayern
Articolo successivoLa commovente finale di Champions League della UEFA dopo l’invasione russa dell’Ucraina; La Polonia non viaggerà per le qualificazioni ai WC