Home Economia Segno misto e cautela a Wall Street con focus su Netflix, Tesla...

Segno misto e cautela a Wall Street con focus su Netflix, Tesla ed Europa

140
0

Wall Street ha aperto la sessione con molta volatilità e con segno misto questo mercoledì dopo il Il rally rialzista di martedì sul parquet di New York.

L’attenzione degli investitori continua oggi sulla stagione degli utili, essendo Tesla l’azienda di maggior rilievo che annuncerà i suoi numeri, oltre che nell’inflazione e nella situazione in Europa.

RISULTATI: TESLA TURN

La stagione dei guadagni è caratterizzata da alti e bassi. Dei numeri irregolari di banche come JP Morgan o Goldman Sachs a risultati migliori del previsto presso aziende come IBM o Hasbroanche se altri come la compagnia petrolifera Halliburton hanno guadagnato molto meno rispetto al 2021. Tra questi c’è Netflixle cui cifre hanno dato una boccata d’aria fresca al gigante dello streaming, da allora ha perso meno iscritti del previsto tre mesi fa.

Così, alla chiusura del mercato sapremo in quale di questi gruppi di società si trova. Tesla dopo un magnifico primo trimestre del 2022. Come al solito, il produttore di veicoli elettrici ha rilasciato il suo dati trimestrali di consegna e produzioneuna cifra che è salita a poco 254.000 unità. Lo scorso trimestre, l’azienda di Elon Musk ha consegnato più di 310.000 veicoli, il 68% in più rispetto a un anno fa.

Il Chiusure Covid-19 in Cina, in particolare a Shanghai, dove Tesla ha una gigafactory, sembra che il produttore texano prenderà un pedaggio. Inoltre, gli analisti sottolineano che il distorsioni della catena di approvvigionamento e il spese elevate per cercare di aumentare la produzione nelle sue gigafabbriche in Texas e Berlino lasceranno il segno anche sui risultati. Il mercato ne stima ricavi per 16.521 milioni di dollarinon lontano dalle previsioni del trimestre precedente, e a utile per azione di $ 1,81.

Questo giovedì presenteranno anche i loro conti Affrettato, Pizza Domino, Porto franco o il gigante delle telecomunicazioni AT&Tmentre venerdì i risultati trimestrali di American Express, Verizon Y TwitterQuello porterà Elon Musk in tribunale in ottobre dopo questo ha rotto l’accordo per acquisire la società per 44.000 milioni di dollari.

Vedi anche:  Il cda di Metrovacesa è "sfavorevole" all'OPA parziale di FCC

ANALISI TECNICA

Dall’analisi tecnica risulta che il nasdaq Composito sta confermando l’inizio di un rimbalzo dopo superare la resistenza a breve termine che presenta a 12.179 punti.

“Il selettivo tecnologico copre il gap ribassista dello scorso giorno 10 e potrebbe prolungare i guadagni fino a il livello successivo di resistenza che presenta in prossimità di 13.000 punti“, afferma César Nuez, analista tecnico di Bolsamanía.

“Il suo comportamento a questo livello di prezzo è vitale. Se riesce a salire al di sopra di questi livelli, la cosa più normale è che possiamo vedere un’estensione dei guadagni al livello di 14.000 punti, prezzi dove converge la media di 200 sessioni” aggiunge questo esperto.

Finora quest’anno, il selettivo ha tagliato il 24,79%mentre il calo negli ultimi tre mesi è superiore al 12%.

EUROPA: GAS, DRAGHI E BCE

Tutto sommato, le notizie di questi giorni sono dalla nostra parte dell’Atlantico. Da una parte, domani sapremo se la Russia deciderà finalmente di riprendere il flusso attraverso il gasdotto Nord Stream 1, il più grande e importante impianto di gas del Vecchio Continente, dopo un fermo tecnico di 10 giorni. ‘Reuters’ lo ha pubblicato ieri Gazprom intende ripristinare l’offertaanche se non al massimo delle sue capacità.

Bisognerà ancora aspettare per scoprire quanto sia in pericolo l’approvvigionamento di gas in Europa, dal momento che alti funzionari come il Commissario per il Bilancio e l’Amministrazione dell’UE, Johannes Hahn, non sono sicuri che la Russia mantenga la parola data. “Lavoriamo con l’ipotesi che non funzionerà più”, ha affermato martedì il rappresentante della comunità. Paesi come La Germania o l’Italia hanno un’altissima dipendenza dal gas russo e un’interruzione dell’alimentazione potrebbe innescare una recessione, soprattutto nel paese tedesco.

Proprio in Italia dovremo essere consapevoli di se Mario Draghi prosegue alla guida dell’Esecutivo Transalpino. dopo la presentazione le sue dimissioni la scorsa settimanadimissioni che non è stato accolto dal presidente Sergio Mattarellaora tutto punta all’ex presidente della Banca centrale europea (Bce) è disposto a rimanere in carica e ricostruire la coalizione di governo dopo l’ultima vertenza con il Movimento 5 Stelle (M5E).

Vedi anche:  Inditex aumenta i prezzi del 2% in Spagna e del 5% nel mondo a causa dell'inflazione

Dalle 9:30 Draghi affronta a mozione di fiducia al Parlamento italiano, con l’obiettivo di ottenere un sostegno sufficiente per riformare un governo o se il paese è diretto a nuove elezioni anticipate a settembre o ottobre. Membri della Camera e del Senato dovranno decidere se sostenere o meno l’attuale presidente del Consiglio, un’incognita che verrà chiarita intorno alle 18:30, quando la Camera alta risolverà la mozione di fiducia all’attuale presidente del Consiglio.

Per quanto riguarda la BCEorganizzazione che Draghi ha presieduto fino al 2019, domani si riunirà il suo Consiglio direttivo aumentare i tassi di interesse di riferimento per la prima volta in 11 anni. L’euro ha guadagnato aria contro il dollaro nei giorni scorsi, visto che il mercato ha ‘comprato’ le voci che la banca centrale sarebbe disposta a intraprendere un rialzo più aggressivo del previsto, fino a 50 punti base.

“I mercati ora vedono solo una possibilità su cinque di una mossa di 50 punti base questa settimana, ma questa idea aleggia tra alcuni falchi”, afferma il team di ricerca di Ebury. Tuttavia, “un aumento del tasso di 25 punti base e l’apertura a un movimento di 50 punti base a settembre potrebbero essere leggermente sottoperformanti di ciò che il mercato ora prevede e questa settimana aggiungono un po’ di pressione all’euro”, indicano da ING.

“La Banca centrale europea non è soddisfatta della debolezza dell’euro, ma la sua capacità di offrire un sostegno sostenibile alla moneta comunitaria potrebbe rimanere limitata”, afferma la banca olandese. Proprio adesso, l’euro rimbalza dello 0,09% a 1,0233 dollari.

ALTRI MERCATI

In altri mercati, cade nel Petrolio. Il Texas occidentale Rimane l’1,51% (102,64 dollari), mentre il greggio Brent scende dell’1,45% ($ 105,79).

Da parte sua, il oncia d’oro in calo dello 0,12% a $ 1.708 e il Rendimento obbligazionario statunitense a 10 anni tagliare a 2,973%. Il bitcoindal canto suo, avanza dell’1,93% e flirta con 24.000 dollari (23.954 dollari).

Articolo precedenteLa tastiera meccanica James Donkey arriva nel nostro mercato
Articolo successivoL’epidemia di salmonella lascia Barry Callebaut con una sbornia finanziaria