Home Economia Segno misto a Wall Street con un occhio ai risultati e alla...

Segno misto a Wall Street con un occhio ai risultati e alla Fed

111
0

indici Wall Street non trovano una tendenza questo lunedì, mentre aspettano il raffica di risultati aziendali che arriveranno nei prossimi giorni e l’altro grande evento della settimana, il Riunione sui tassi della Federal Reserve (Fed) degli Stati Uniti. Prima che suoni la campanella, i futures sono aumentati in media dello 0,5%.

I commercianti si stanno preparando per una delle settimane più movimentate dell’anno… su entrambe le sponde dell’Atlantico. Ed è che il stagione dei guadagni non solo sta guadagnando slancio in questi giorni negli Stati Uniti, ma anche in Europa, dove sarà nota gran parte dei conti trimestrali di alcune delle principali società.

Negli Stati Uniti, gli indici di Wall Street salgono prima dell’inizio della sessione, dopo chiudere in rosso venerdì scorso trascinato, in larga misura, dalla scarsa performance delle aziende tecnologiche. In effetti, l’indice tecnologico, il Nasdaq, è stato il peggiore. Tuttavia, I tre indici benchmark del mercato azionario americano hanno chiuso la settimana in rialzocon il Dow Jones che avanza del 2%, l’S&P 500 del 2,6% e il Nasdaq del 3,3%.

Vedi anche:  Verizon guadagna il 10% in meno nel secondo trimestre e affonda nel mercato azionario

È stata la seconda settimana positiva delle ultime tre per i principali indici, anche se nessuno sa cosa potrebbe accadere questa settimana. Anche gli esperti non si “bagnati” troppo.

Infatti lo sottolineanoI trader esitano a scommettere su asset più rischiosi prima della settimana dei grandi profitti tecnologici e della decisione di politica monetaria della Fed”. Queste le parole di Naeem Aslam, capo analista di mercato di AvaTrade, che sottolinea che “la Fed ha dimostrato di voler domare l’inflazione a tutti i costi e una recessione la minaccia non li distoglierà dal loro piano attuale.

Da parte sua, Michael Hewson capo analista di mercato di CMC Markets UK, sottolinea che la debolezza mostrata da Wall Street venerdì “sembra aver accresciuto la preoccupazione che potrebbe essere un avvertimento di simili delusioni Quando guardiamo alle aziende come Alfabetoproprietario di Google e Meta piattaformeproprietario di Facebook, che questa settimana presentano i propri dati”.

Vedi anche:  L'Ibex 35 e il resto d'Europa affondano di nuovo mentre il petrolio vola

Senza dimenticare, sottolinea questo esperto, “la questione non di poco conto dell’ultima decisione di politica monetaria della banca centrale degli Stati Uniti, dal momento che la Federal Reserve dovrebbe alzare i tassi di interesse in altri 75 punti base di mercoledì”.

In ogni caso, in questo momento la giornata fa presagire una certa calma negli Usa, sulla scia di quanto sta accadendo in Europa. Nel Vecchio Continente, gli indici sono scambiati con rialzi moderati compresi tra lo 0,3% e lo 0,5%. Lo Stambecco, dal canto suo, avanza dello 0,4%.

ALTRI MERCATI

In altri mercati, il petrolio sale questo lunedì. Il Texas occidentalebenchmark negli USA, sale dell’1,44% a 96,1 dollari, mentre un barile di greggio Brentdi riferimento in Europa, avanza dell’1,10% a 104,35 dollari.

Il Euro sale di 0,237 nel suo cambio contro il dollaro a 1,0248. Il oncia d’oroscambia con leggeri ribassi e viene scambiato a 1.722 dollari, mentre l’andamento del Obbligazione statunitense di 10 anni sale al 2,834%.

Articolo precedenteBruxelles ammorbidisce la sua proposta di ridurre il consumo di gas dopo la pressione ricevuta
Articolo successivoCi siamo: il Barcellona accetta i termini personali con Kounde, Ronaldo vuole ancora uscire dal Manchester United, di più