Home Economia Sale la tensione in Ucraina: Borrell dice che “i bombardamenti sono iniziati”

Sale la tensione in Ucraina: Borrell dice che “i bombardamenti sono iniziati”

104
0

il confine tra Ucraina e Russia diventa caldo. Il ribelli filo-russi della regione di Lugansk hanno segnalato attacchi di esercito ucraino che non è stato possibile verificare. Da parte sua, l’Alto Rappresentante dell’Unione Europea per gli Affari Esteri, Giuseppe Borrelha detto che “i bombardamenti sono iniziati in alcune parti del confine“, anche se ha aggiunto che i paesi dell’Ue non approveranno sanzioni contro la Russia fino a “il livello di intensità dell’aggressività lo richiede“.

I membri dell’autoproclamata Repubblica popolare di Lugansk hanno rilasciato una dichiarazione in cui accusano l’esercito ucraino di lanciare granate e sparare verso posizioni militari che mantengono in questo territorio.

Tuttavia, Borrell ha sottolineato che “ciò di cui abbiamo prove è il aumento dei combattimenti e bombardamenti pesanti in alcune parti del Donbas. Esattamente, la parte che ho visitato all’inizio di gennaio, quando non c’era nessun tipo di attività militare”.

Vedi anche:  Il petrolio Brent si aggira intorno ai $ 100 durante il blocco di Shanghai

Questa stessa settimana, il Duma (Parlamento russo) ha chiesto al presidente Putin di riconoscere Donetsk e Lugansk come province russe. Questi territori, situati nell’Ucraina orientale, sono il centro dell’attuale conflitto geopolitico tra le forze separatiste filo-russe e l’esercito ucraino.

“Nelle ultime ore ci sono stati pesanti bombardamenti, combattimenti e molta disinformazione da parte russa per creare un’atmosfera di presunti attacchi contro i russi in questa parte dell’Ucraina. A ciò si aggiunga il fatto che la Duma ha votato per chiedere al presidente Putin di riconoscere l’indipendenza di queste due “repubbliche” separatiste, tutto ciò accresce la nostra preoccupazioneBorrell ha evidenziato.

Secondo il comunicato diffuso dai ribelli filorussi e citato da ‘Reuters’, “le forze armate ucraine hanno gravemente violato il regime di cessate il fuocoutilizzando armi pesanti che, secondo gli accordi di Minsk, dovrebbero essere ritirate”. Una dichiarazione che è stata smentita dalle parole dell’ex ministro degli Esteri spagnolo.

Vedi anche:  McDonald's decide di lasciare la Russia: venderà i suoi 850 stabilimenti nel Paese

R) Sì, qualsiasi incidente causato o fabbricato da questi ribelli filo-russi può essere la scusa per la Russia per lanciare un’incursione in Ucrainasostenuto dalla sua difesa dei cittadini di questi territori che sostengono il Cremlino. Pertanto, la situazione al confine è di massima tensione.

“Crediamo ancora nel processo diplomatico e concentreremo tutti i nostri sforzi sull’attività diplomatica ma, d’altra parte, abbiamo già preparato un pacchetto completo di sanzioni“, in quale “L’energia è una delle componenti più importantiBorrell ha spiegato.

“Se c’è un’aggressione, convocherò immediatamente un Consiglio Affari Esteri proporre questo pacchetto di sanzioni e sono sicuro che, anche se è richiesta l’unanimità, il Consiglio la approverà”, ha concluso il capo della diplomazia europea.

Articolo precedenteProbabilità Barcellona vs Napoli, scelte, come guardare, live streaming: scommesse UEFA Europa League per il 17 febbraio 2022
Articolo successivoForti vendite a Wall Street con particolare attenzione alla “guerra dei nervi” sull’Ucraina