Home Sport Romelu Lukaku del Chelsea si scusa per il “sconvolto” che ha causato...

Romelu Lukaku del Chelsea si scusa per il “sconvolto” che ha causato con i commenti; Thomas Tuchel pronto ad “andare avanti”

111
0

Voluto o no – e sembrerebbe il secondo – nella sua intervista a Sky Italia emersa la scorsa settimana Romelu Lukaku si è ritrovato a fare domande non di poco conto sull’autorità manageriale di Thomas Tuchel al Chelsea. Ora è stata data una risposta enfatica.

Tuchel ha tracciato una linea di demarcazione, riportando Lukaku nella rosa del Chelsea in vista di essere coinvolto mercoledì contro il Tottenham nelle semifinali della Coppa EFL. Lo ha fatto con la sua autorità rafforzata quando l’incontro di lunedì con la firma del record del club ha concluso un drammatico periodo di cinque giorni iniziato quando sono emerse citazioni che hanno messo in dubbio i metodi di Tuchel e hanno accennato al desiderio di tornare all’Inter.

Il Chelsea era stato colto di sorpresa dai commenti di Lukaku, anche se erano stati fatti tre settimane prima quando era stato costretto a un ruolo d’impatto fuori dalla panchina a causa di un infortunio al tendine del ginocchio. In tali circostanze, tra risultati vacillanti in campo, non è sconosciuto che l’allenatore si prenda la colpa piuttosto che il nuovo acquisto da $ 135 milioni. Dopotutto, quando Frank Lampard non riuscì a convincere quelli sopra di lui che avrebbe potuto gestire Kai Havertz e Timo Werner, fu rapidamente eliminato per Tuchel.

Eppure il tedesco ha avuto la fiducia nella sua posizione per eliminare Lukaku per il 2-2 di domenica contro il Liverpool, per tenere colloqui faccia a faccia con lui lunedì e confermare con sua felicità di avere un giocatore che vuole essere al Chelsea.

Tuchel ha dichiarato: “Siamo stati felici di aver preso il tempo necessario per parlare con calma. Questo è quello che abbiamo fatto. Si è scusato. È tornato in rosa per l’allenamento di oggi.

“Per me la cosa più importante era capire davvero e credere che non fosse intenzionale creare questo tipo di rumore in vista di una grande partita [against Liverpool]. La seconda era che era la prima volta che si comportava bene [badly], anche prima quando secondo lui era pronto a giocare dall’inizio dopo l’infortunio e pensavamo avesse bisogno di riadattarsi un po’ di più all’intensità. Non c’è mai stato il minimo comportamento contro la squadra. Era la prima volta che lo sentivamo davvero in questo modo.

Vedi anche:  Guarda Crystal Palace vs Chelsea: canale TV, informazioni in diretta streaming, ora di inizio per la partita di Premier League di sabato

“Questi sono punti molto importanti per mantenere la calma e capire che non è grande come la gente vuole che sia. Non è piccolo ma è abbastanza piccolo per mantenere la calma, accettare le scuse e andare avanti. È molto consapevole di quello che è successo e quello che ha creato. Sente la responsabilità di ripulire il pasticcio. Forse ne sentiremo ancora un po’ l’odore. Può gestirlo. Non ha altra scelta”.

Tuchel ha anche confermato che Lukaku sarà multato per i suoi commenti.

Il Chelsea ha pubblicato un video martedì di Lukaku che si scusa davanti alla telecamera. “Mi dispiace per il turbamento che ho causato”, dice per iniziare il video. Ecco la clip completa:

Tuchel offrirà il suo sostegno a Lukaku ma, utilizzando il mezzo pubblico della conferenza stampa, non ha lasciato dubbi al belga di essere tutt’altro che colpito dalle sue azioni. Non ha migliorato le cose, ha detto l’allenatore, il fatto che il suo fuoriclasse abbia insistito sul fatto che rimane pienamente impegnato con il Chelsea. Aveva creduto che il suo gol al ritorno da un incantesimo dovuto al COVID-19 avesse posto fine a qualsiasi problema di forma; è stata una “grande sorpresa” vedere Lukaku chiedersi se fosse stato usato con troppa parsimonia.

“A volte porta il cuore sulla lingua”, ha aggiunto Tuchel. “Non dobbiamo solo biasimarlo e puntare solo sul lato negativo. Dobbiamo adattarci alla situazione. Ha creato un po’ di rumore che non vuoi assolutamente, questo è chiaro, ma non ci sono dubbi sul suo impegno alla squadra e alla società”.

Vedi anche:  Pronostico Juventus vs. Spezia, quote, come guardarlo, live streaming: 6 marzo 2022 Scelte degli esperti della Serie A italiana

Tra le affermazioni più importanti di Lukaku c’era quella che sembrava almeno essere un’indicazione che avrebbe potuto trovare imbarazzante adattarsi al sistema di Tuchel, una che generalmente gli chiedeva di guidare la linea affiancata da due attaccanti interni piuttosto che dal compagno d’attacco che aveva a Inter a Lautaro Martinez. Sicuramente ci sono state occasioni dopo un inizio di stagione brillante in cui il 28enne sembrava faticare a trovare la stessa lunghezza d’onda dei suoi compagni di squadra.

In 12 partite di Premier League ed Europa con Lukaku in squadra, il Chelsea ha segnato 22 gol con un ritorno previsto di gol a partita (xG) di 1,6. In 15 partite senza il loro numero 9 sembrano essere una forza d’attacco più devastante, segnando 36 volte e registrando 2,1 xG a partita. Il messaggio di Tuchel era chiaro; il giocatore deve adattarsi al sistema, non viceversa.

“Con Romelu non si tratta di trovare posizioni. È un attaccante, è abbastanza facile. Basta metterlo al numero nove. Si tratta di adattamento al campionato, adattamento a un club diverso, a compagni di squadra diversi. Poi arriva l’infortunio e il covid. Siamo in una situazione assolutamente normale con lui.

“Ha voglia di imparare. Ha voglia di adattarsi. Viene nel campionato più intenso del mondo e ci vuole tempo. Era molto forte all’inizio, nelle ultime partite è stato molto deciso e non abbiamo dubbi che avrà una grande influenza.

“Ci siamo presi il nostro tempo. Era un momento molto, molto brutto prima di una partita importante. Abbiamo protetto il gioco e ora abbiamo il tempo di liberare l’aria e andare avanti”.

Sembrerebbe che la crisi sia finita. Tuchel non ha lasciato che andasse sprecato.

Articolo precedenteCos’è il cancro al seno? Sintomi, trattamento e mortalità
Articolo successivoEcco come dovresti pulire la gomma della lavatrice in modo che sia senza tracce di macchie