Home Technologia Robotica domestica, realtà su misura e iperconnettività

Robotica domestica, realtà su misura e iperconnettività

86
0

Con più visitatori del previsto, ma ancora con spazi vuoti e assenza di brand, si è concluso un congresso all’insegna della normalità.

La tecnologia guarda di nuovo al futuro nonostante alcuni limiti imposti dalla pandemia ci abbiano legato a un tempo che vogliamo dimenticare. In questo scenario, il La proposta tecnologica più futuristica del Mobile: il metaverso.

In questa edizione il cellulare non è stato protagonista, a differenza di quelle in cui Nokia, Blackberry o Sony lasciavano senza fiato i ‘tecnici’ dell’epoca. Quest’anno le novità più significative sono arrivate dalla mano del perfezionamento delle fotocamere, grazie all’alleanza con i grandi brand della fotografia che hanno visto negli smartphone soluzioni di sopravvivenza. All’ombra delle tendenze più ecologiche, sono stati presentati telefoni cellulari a bassissimo impatto ambientale, come il Realme Neo GT 2 realizzato in polimero biologico. Sono stati osservati notevoli progressi anche nei sistemi di ricarica, Oppo riempire il cellulare in 9 minuti e Onore e Xiaomi in meno di 30 minuti, una delizia per chi ha sempre fretta.

Un altro grande adattamento ai cambiamenti che stiamo vivendo si è visto nella presentazione di un segmento di prodotto relegato in altre edizioni: i personal computer. L’ascesa del telelavoro ha evidenziato la necessità di disporre di squadre nazionali sufficientemente preparate. Samsung sorpreso con il suo nuovo Book2 Pro e ignifugo huawei presentato un completo portafoglio di modelli per l’ufficio e la casa connessa, oltre a lanciare una nuova categoria di prodotti: il MatePad Paper 1, un ibrido tra un libro elettronico e un tablet dall’estetica e dalle prestazioni spettacolari.

Vedi anche:  L'UPC e l'Ospedale Mutua Terrassa uniscono le forze nell'innovazione tecnologica

intelligenza profonda

Nel campo della robotica si è visto come queste tipologie di prodotti stiano diventando sempre più domestiche. Xiaomi ha presentato il CYberDog per la prima volta in Europaun animale domestico capace di apprendere, passo dopo passo, tutto ciò che il suo padrone vuole insegnare e condividere.

Si potrebbe anche vedere il modello sviluppato da Boston Dynamics, entrambi hanno capacità oltre l’umano, ma possono facilmente svolgere compiti come monitorare la casa o proteggerci durante una passeggiata. Funzionano con i progressi forniti dal vertiginoso 5G, che ha praticamente eliminato la latenza.

Telefono ha presentato Kime, un barista robot a marchio Macco Robotics che serve bevande con facilità umana, grazie alle capacità delle reti di quinta generazione. Può riconoscere i suoi proprietari e portare avanti una conversazione di base.

Vedi anche:  Il Mobile World Congress prevede di riportare la normalità a Barcellona

quando tutto è possibile

La grande novità di questo MWC che ha voluto guardare al futuro e lasciarsi tutto alle spalle, è stata il consolidamento dei mondi paralleli o metaverso. La coreana SK Telecom ha portato in fiera scenari virtuali in cui potresti modellare il tuo avatar e sperimentare (quasi come nel film) sensazioni senza limitazioni fisiche.

Addio a ogni limite diceva anche l’impressionante metaverso 4D che Fira de Barcelona ha allestito, come un parco divertimenti, dove per vivere l’impossibile bastava mettersi degli occhiali.

Nel mondo reale

In una dimostrazione di impegno, l’azienda Samsung ha viaggiato dal metaverso alla realtà per insegnare, all’interno del suo programma “Technology with Purpose”, come i progressi possono essere messi al servizio della cultura. Nella suggestiva cornice della Sagrada Familia e con televisori 8K, il marchio ha mostrato tutta l’arte che il tempio contiene e i tanti dettagli che sfuggono al nostro limitato sguardo umano.

Articolo precedenteLe oscillazioni di Siemens Gamesa sono pazze: è ancora all’interno del canale ribassista
Articolo successivoI futures sul gas naturale in Europa moderano la loro avanzata al 2%