Home Moda e bellezza Rituals si unisce alla “corsa alla neutralità climatica”

Rituals si unisce alla “corsa alla neutralità climatica”

79
0

Shutterstock.com

Rituali vuole essere climaticamente neutrale entro il 2050. Il marchio di cosmetici si unisce quindi all’attuale “corsa al clima”, afferma, e mira inizialmente a ridurre le emissioni di CO2 del 50% per prodotto entro il 2030.

20% di fatturato dalle ricariche

Rituals sta accelerando le sue ambizioni di sostenibilità e mira a essere neutrale dal punto di vista climatico entro il 2050. Il marchio afferma di unirsi alla “corsa alla neutralità climatica” contribuendo a un “futuro praticamente privo di emissioni” in due modi: riducendo le proprie emissioni di gas serra e sostenendo progetti di ripristino della natura al di fuori della sua catena del valore.

Nei prossimi anni, la catena di cosmetici lavorerà su ingredienti sostenibili per i suoi prodotti, imballaggi più riutilizzabili e materiali di imballaggio più riciclati e riciclabili. Oggi il 20% del fatturato proviene già da prodotti refill e ricariche. All’interno della catena di approvvigionamento, Rituals si impegna a garantire approvvigionamento locale, distribuzione efficiente e trasporto a basse emissioni.

Vedi anche:  Il taglio di capelli antietà che valorizza il viso ed è consigliato tra i 30 e i 60 anni

Alla ricerca di partner

La formula mira anche a utilizzare materiali di marketing e negozi più rispettosi dell’ambiente. Entro il 2030 le emissioni di CO2 per prodotto dovranno essere ridotte del 50%. Per raggiungere questo obiettivo, la catena è attivamente alla ricerca di partnership con fornitori e altri attori del settore della bellezza.

Fuori dall’azienda si stanno prendendo iniziative per contribuire alla “decarbonizzazione”: Rituals vuole compensare le emissioni residue. Ad esempio, il marchio di cosmetici sta piantando un albero nelle foreste di mangrovie in India e Kenya per ogni ricarica venduta, con l’obiettivo di piantare cinque milioni di alberi entro la fine del 2022. La catena è ancora alla ricerca di altri progetti di compensazione della CO2.

Articolo precedentePronostico, quote, linea Arsenal vs. Aston Villa: l’esperto rivela le scelte della Premier League inglese 2022 per il 31 agosto
Articolo successivoLa serie di smartphone Reno8 di Oppo arriva sul mercato