Home Sport Risultato Milan-Inter, ascolti: i rossoneri sprecano le occasioni dell’andata mentre la semifinale...

Risultato Milan-Inter, ascolti: i rossoneri sprecano le occasioni dell’andata mentre la semifinale di Coppa Italia finisce senza reti

39
0

AC Milan e Inter hanno pareggiato 0-0 martedì nell’andata della semifinale di Coppa Italia poiché nessuna delle due squadre è riuscita a trarne vantaggio nei 90 minuti iniziali di questo pareggio. Il Milan è sempre stata la squadra migliore e ha avuto l’opportunità di vincere, ma la sua precisione è stata sbagliata quando contava di più, permettendo all’Inter di prendere un pareggio che probabilmente non si meritava alla fine. Anche se l’Inter non è riuscita a stupire, dovrebbe essere lei ad uscire da questa partita con un maggiore ottimismo rispetto a quello che avrebbe potuto essere, riconoscendo di essere ancora viva.

I campioni in carica della Serie A sono entrati in questa partita con una siccità da gol, ed è continuata. Il Milan ha segnato 13 tiri nella partita, ma ne ha messi solo tre sul telaio, mentre l’Inter ha messo solo due dei sette tiri sul telaio. L’Inter, infatti, non è riuscita a segnare negli ultimi 69 tiri in tutte le competizioni. L’Inter ha ora perso quattro partite complete senza gol, allungando la sua siccità senza reti fino a 403 minuti.

Ecco uno sguardo alla loro produzione o alla loro mancanza:

AC Milan

7

Pareggio 0-0

Genova

21

Pareggio 0-0

Sassuolù 29 2-0 sconfitta
Liverpool 9 2-0 sconfitta
Napoli 8 1 Pareggio 1-1

L’Inter ha segnato più gol in una partita solo due volte da metà dicembre e, sebbene tutti negativi, almeno entra nel ritorno con una possibilità di riscatto. La partita è fissata per il 20 aprile su Paramount+ e questo darà loro un sacco di volte per correggere le cose. Anche se se vogliono rimanere nella corsa al titolo di Serie A, quel miglioramento deve arrivare rapidamente. La difesa non è stata poi così male, ma in attacco sia Edin Dzeko che Lautaro Martinez sono caduti dalla faccia della terra. La loro coesione è sparita, vengono sopraffatti più e più volte e Martinez sembra essere solo in questo funk dove niente va bene.

La cosa buona è che quando riprenderanno le loro buone vibrazioni, c’è il potenziale per vincere questa Coppa e la Serie A. Sono stati la migliore squadra d’Italia per la prima metà della stagione, e la storia era: “Come potrebbe essere l’Inter? meglio senza Antonio Conte, Romelu Lukaku e altri?” Ora la domanda è: “Hanno davvero abbastanza per vincere trofei?” Le settimane a venire ci insegneranno molto, ma potremmo non dover aspettare molto per scoprirlo veramente. L’Inter ha una rapida svolta, venerdi’ in campo con la Salernitana, ultima in classifica. Una grande vittoria potrebbe davvero dare il via alla seconda metà della loro stagione, ritrovare la fiducia in attacco e prepararli meglio per la gara di ritorno.

Non erano pronti per questa partita e sono fortunati ad essere livellati. Se riescono a metterlo insieme presto, l’occasione per l’argenteria potrebbe essere lì ad aspettare.

Ma come si è comportato ogni giocatore in questo? Ecco le nostre valutazioni dei giocatori per la partita per ogni titolare, sostituto e allenatore. Tutte le valutazioni sono su 10 e più alto è il numero, meglio è. Uno zero sarebbe un cartellino rosso al primo minuto. Un 10 sarebbe come una tripletta dominante.

Vedi anche:  Inter Milan vs Hellas Verona quote, scelte, come guardare, live streaming: Scommesse Serie A italiana per il 9 aprile 2022

I voti del Milan

(GK) Mike Maignan

90

Robusto come sempre. Non aveva davvero molto di cui preoccuparsi, ed era un po’ selvaggio in alcune delle sue sfide con la palla, ma si sentiva sicuro in porta.

7

(DEF) Alessandro Florenzi

84′

Bella prestazione dell’ex Roma che è riuscito a rimanere composto sulla destra, a passare il pallone con precisione ea dare un po’ di succo alle due estremità del campo.

8

(DEF) Fikayo Tomori

90

Trattò bene con Lautaro Martinez ed era costantemente consapevole di ciò che lo circondava. Si è fatto avanti dopo l’infortunio di Alessio Romagnoli. Un capo.

7

(DEF) Alessio Romagnoli

26

Durato meno di mezz’ora a causa di un infortunio.

N / A

(DEF) Theo Hernandez

90

Era ovunque. Ha quasi segnato su una serie brillante nel primo tempo, ma i suoi contributi in avanti sono svaniti man mano che la partita andava avanti. Deve essere più coerente.

7

(MID) Ismael Bennacer

90

Non stava spazzando via nessuno, e ha preso un paio di brutti colpi, ma lo sforzo nel mezzo, la grinta e la determinazione, hanno spazzato via la sua squadra. Un vero punto luminoso.

7.5

(MID) Franck Kessie

90

Composto e calmo, ha contribuito a impostare il tono nel mezzo con passaggi aggraziati e intelligenti. Avrebbe voluto andare di più in avanti, ma ha aiutato a collegarsi all’attacco con astuti passaggi a lato.

7

(MID) Alexis Saelemaekers

67

Su e giù. Era molto meglio nel primo tempo e sembrava una minaccia. Ha avuto una fantastica occasione su un rimbalzo in cui il suo piazzamento era appena fuori. Avrebbe dovuto segnare.

7

(MID) Rade Krunic

67

I suoi contributi in attacco sono stati molto minimi. Dove ha avuto l’impatto maggiore è stato in difesa, esercitando pressione per tutta la notte su Marcelo Brozovic.

6

(Davanti) Rafael Leão

67

Un passo più veloce di tutti gli altri. Ha registrato otto dribbling di successo e sembrava sempre sul punto di segnare. La sparatoria era interrotta, ma tutto il resto era lì.

7

(FWD) Olivier Giroud

90

Aveva solo un tiro e non si è avvicinato a fare l’impatto che ha avuto nell’ultimo incontro in cui ha segnato una doppietta. Il gioco della rapina era buono, ma aveva poco altro da offrire.

5

Pierre Kalulù

Romagnoli (26′)

Una prestazione forte e decisa dalla panchina del giovane francese. Ha cercato la palla in modo rapido e ha usato la sua forza per non dare nulla all’Inter.

7.5

Ante Rebic

Leo (67′)

Tranquillo dalla panchina nel sostituire Leao. Non è mai entrato in posizioni pericolose e sembrava solo un passo lento.

5

Brahim Diaz

Krunic (67′)

Il giovane trequartista si è inserito ma non ha preso molto palla, prendendo solo 17 tocchi. Semplicemente non aveva l’opportunità di creare.

5

Messia Junior Saelemaekers (67′) Il brasiliano ha avuto un colpo nel suo breve cameo, ma non è mai stato giocato in un punto in cui avrebbe potuto cambiare il gioco. 5
Davide Calabria Florenzi (84′) Florenzi è rimasto senza benzina, Calabria è entrato e ha fatto abbastanza, tenendosi in forma, passando con eleganza e facendo pressione. 6

Stefano Pioli

5

Sa che avrebbero dovuto vincere quella partita. Ora tutto da giocare nella gara di ritorno. Quelle occasioni sprecate pungono, soprattutto considerando che l’Inter è solo in una pessima forma. Occasione persa.

5

Vedi anche:  Punteggio Manchester City vs Newcastle: il City ha tre punti di vantaggio sul Liverpool nella corsa al titolo della Premier League

Valutazioni Inter

(PR) Samir Handanovic

90 Ha salvato la sua squadra ogni volta che è stato chiamato per fare un salvataggio e ha consegnato. Non è responsabile del momento turbolento che stanno vivendo i suoi compagni di squadra negli ultimi tempi.

6

(DEF) Milan Skriniar

90 Attento e non ha commesso errori. Uno dei pochi che si sta comportando sempre bene in quanto ha saputo contenere gli attaccanti del Milan.

6

(DEF) Stefan de Vrij

90 Il Milan non ha fatto molto bene soprattutto nel secondo tempo ma de Vrij è stato un po’ meglio rispetto alle ultime partite.

6

(DEF) Alessandro Bastoni

90 In generale ha prestazioni inferiori e lo ha dimostrato ancora una volta nell’andata. Non è stato lo stesso giocatore rispetto alla prima parte della stagione. Ha lasciato troppo spazio a Saelemaekers. 5

(MID) Denzel Dumfries

88 Ha giocato contro Theo Hernandez, che è uno dei migliori terzini sinistri del mondo, e non ha sofferto. Onestamente non poteva fare molto di più durante la notte. 6

(MID) Nicolò Barella

65 Una prestazione deludente del centrocampista italiano che nell’ultimo mese sta mostrando tutti i problemi di questa squadra. Poche idee e tutte confuse. 5

(MID) Marcelo Brozovic

90 La squadra non corre come prima e questo ha sicuramente un impatto sulle sue prestazioni. Non può fare molto da solo per risolvere i problemi che questa squadra ha attualmente. 5

(MID) Hakan Calhanoglu

90 Ha sofferto di più rispetto agli ultimi derby contro la sua ex squadra. Ha provato a fare qualcosa sul lato offensivo ma ha avuto un impatto minimo o nullo. 5

(MID) Ivan Perisic

88 Dovremmo aspettarci di più da lui, perché non era al meglio. Florenzi e Saelemaekers hanno reso il suo gioco davvero difficile in fase difensiva. 5

(Davanti) Lautaro Martinez

65 Un’altra brutta partita dell’attaccante argentino che negli ultimi due mesi non ha segnato in tutte le competizioni. Una tendenza che deve essere cambiata il prima possibile. 4

(FWD) Edin Dzeko

79 Simile a Martinez, ha messo insieme un altro disastro perché si merita parte della colpa per la loro siccità. Ha cercato di lavorare per la squadra, come sempre, ma non ha potuto fare a meno di trovare soluzioni in fase offensiva. 5

Arturo Vidal

Nicolò Barella (65′) Ha fatto del suo meglio per aiutare i suoi compagni di squadra, ma non è bastato. Prestazioni complessivamente accettabili. 6
Alessio Sanchez Lautaro Martinez (65′) In questo momento questa squadra non lo sta aiutando ad avere successo, ma ha bisogno di fare qualcosa di più. 5
Joaquin Correa Edin Dzeko (79′) Pochi tocchi, in fondo tutti sbagliati. 5
Matteo Darmiano Denzel Dumfries (88′) Sostituzione in ritardo di Simone Inzaghi. N / A

Robin Gosens

Ivan Perisic (88′) Finalmente in salute, ha fatto un breve debutto per il suo nuovo club. N / A
Simone Inzaghi 5 Impressionante come questa squadra sia inciampata negli ultimi tempi e non sia riuscita a segnare negli ultimi 400 minuti. Ha davvero bisogno di cambiare le cose, prima che sia troppo tardi per la corsa al titolo. 5
Articolo precedenteApple interrompe le vendite di prodotti in Russia
Articolo successivoIl Brent supera i 110 dollari per la prima volta dal 2014 a causa della guerra in Ucraina