Home Sport Risultato Manchester City vs Tottenham: Harry Kane ispira la splendida vittoria degli...

Risultato Manchester City vs Tottenham: Harry Kane ispira la splendida vittoria degli Spurs all’Etihad Stadium

67
0

MANCHESTER — Ecco un assaggio di ciò che sarebbe potuto essere, servito in modo devastante da Harry Kane. Due gol, il secondo a metà dei minuti di recupero e pochi istanti dopo il secondo pareggio del Manchester City, hanno inflitto la prima sconfitta in Premier League alla squadra di Pep Guardiola da metà ottobre. Una vittoria per 3-2 per il Tottenham ha dato nuova vita sia alla corsa al titolo che ai primi quattro. Improvvisamente il corteo dei campioni in carica verso ancora più argenteria ha colpito un dosso.

Anche dopo la vittoria del Liverpool, il City mantiene un vantaggio di sei punti in cima alla classifica, pur avendo giocato una partita in più. Il loro destino è nelle loro mani non meno di quanto lo sia in quelle di Jurgen Klopp. Gli Spurs hanno ancora terreno da recuperare dal settimo posto. Ma qui è stato il momento in cui le nuvole che si erano addensate sulla squadra di Antonio Conte si sono aperte e un Kane eccezionale ha ispirato l’ennesima vittoria emozionante per il Tottenham, che sta rapidamente diventando la squadra spauracchio dei campioni.

I preparativi degli Spurs potrebbero essere stati interrotti prima dai tanto dibattuti commenti del loro manager ai media italiani e poi da Storm Eunice (che li ha costretti a trasformare un breve volo in un lungo viaggio in autobus), ma una settimana sul campo di allenamento è una manna dal cielo per Conte. La sua squadra sapeva come avrebbe battuto il City: riempiendo il centro del campo, invitando entrambi i terzini ad avanzare nello spazio che avevano deliberatamente lasciato libero. Quando hanno riconquistato il pallone, avrebbero colpito quegli spazi, ora occupati da Heung-min Son e Dejan Kulusevski.

Tre minuti dopo e l’approccio di Conte è stato premiato. Harry Kane è caduto a centrocampo per ricevere un passaggio di Ben Davies, girandolo immediatamente intorno alla spalla destra per trovare Son che accelera lontano da Ruben Dias. Lo Spurs No.7 è un finale devastante con entrambi i piedi, ma istintivamente sapeva che le sue possibilità di battere Ederson non erano così alte come quelle di Dejan Kulusevski, che aveva solo Joao Cancelo tra lui e una porta aperta. Al momento giusto Son ha fatto squadra, l’esordiente a pieno titolo degli Spurs ha fatto rotolare la palla attraverso le gambe del suo avversario.

Naturalmente questo approccio funzionerebbe solo così spesso; questi contatori dovevano combaciare perfettamente per creare una possibilità di tiro. Anche un tocco pesante e Kyle Walker avrebbe mangiato il terreno o Dias avrebbe fatto un placcaggio rompi-mossa. Fondamentalmente per il Tottenham ha dato i suoi frutti abbastanza frequentemente.

Vedi anche:  Guarda Liverpool vs Benfica: canale TV, informazioni in diretta sulla Champions League, ora di inizio

All’altra estremità, il City girava goffamente intorno a quello che potrebbe essere il loro miglior calcio. Ci sono stati incantesimi in cui si sono rivelati assolutamente devastanti. Minaccioso sulla sinistra Joao Cancelo, che chiude il primo tempo con la doppia doppietta del Tottenham. Un’abbagliante finta del terzino sinistro lo porta tra Emerson Royal e Pierre-Emile Hojberg, il suo tiro piega di poco a lato il secondo palo di Hugo Lloris.

Gli Spurs semplicemente non sono riusciti a reprimere la pressione proveniente dalla destra del City nel primo tempo. Subito dopo l’errore di Cancelo, Sterling è sfrecciato in area, tirando su Ilkay Gundogan per fare un tiro a cricchetto contro il palo. Sulla sinistra Ryan Sessegnon stava almeno andando incontro al suo uomo, dall’altra parte del campo Emerson e Hojberg erano troppo disposti a rientrare nella propria area di rigore senza alcuna parvenza di pressione sulla palla. C’era un equilibrio da trovare, che non era evidente quando Sterling, senza alcuna pressione, piegò un pericoloso cross al limite dell’area piccola.

Lloris è uscito per rivendicarlo ma ha finito per competere con Kevin De Bruyne per una palla che rimbalzava proprio davanti a lui. Alla sua 400esima apparizione con gli Spurs ha potuto solo armare la palla verso Gundogan, che ha infilato in rete. Il capitano del Tottenham ha dato il tono a quella che è stata una fine irregolare del primo tempo dai suoi compagni di squadra, che avrebbero regalato cinque passaggi da yard a centrocampo con una frequenza allarmante.

Anche gli uomini di Pep Guardiola non erano al massimo. A volte potevano ancora tagliare la linea di fondo del Tottenham, ma quando De Bruyne e Sterling si sono combinati sulla sinistra Bernardo Silva non è riuscito a convertire il taglio, il suo stivale apparentemente si è bloccato nel tappeto erboso di Etihad.

Tuttavia, mentre la linea difensiva della squadra di casa si spostava in avanti nel tentativo di restringere il gioco a un terzo del campo, il Tottenham si apriva ancora una volta. Sessegnon raccolse i pezzi di un attacco che sembrava essere stato represso prima che Son trovasse la cucitura tra i difensori del centro città, uno riempito con notevole velocità da Kane. L’uomo tanto ambito da Guardiola la scorsa estate ha offerto un tempestivo promemoria di ciò che mancava al City, aprendo il suo corpo per facilitare la palla nell’angolo in basso a sinistra di Ederson.

Vedi anche:  Infortunio di Weston McKennie: la stella della Juventus si è rotta un piede durante la partita di Champions League, salterà le qualificazioni all'USMNT

Stasera Kane ha dato il meglio di sé, una prestazione completa di centravanti che lo ha portato dal creatore del centrocampo un minuto al bracconiere il minuto successivo. Avrebbe potuto fare una tripletta se il VAR non avesse individuato Kulusevski in posizione di fuorigioco al 73′. Non si può dire che una squadra che sta arrivando ai quarti di finale di Champions League e guida la corsa al titolo della Premier League abbia bisogno di un giocatore. Tuttavia, poiché un cross guidato da Walker è balenato lungo l’area piccola senza che nessuno lo incontrasse, non si poteva scrollarsi di dosso la sensazione che avrebbero potuto stare meglio con un vero centravanti in agguato sulle spalle della difesa del Tottenham piuttosto che un gruppo di creatori che giocano di fronte a loro.

Il City stava lanciando troppi cross che erano carne e bevande per la difesa degli Spurs. Il trio di difensori centrali in particolare era stato in gran parte eccellente per 90 minuti e c’era una crudele ironia nel fallo di mano di Romero che sembrava destinato a costare la vittoria agli Spurs. La decisione di Anthony Taylor con l’aiuto del VAR è stata quella giusta – la mano dell’argentino era in una posizione innaturale per le regole del gioco – ma dura per un giocatore che si era semplicemente scagliato in direzione di Bernardo. Mahrez, l’uomo che ha iniziato a esorcizzare i demoni dei rigori del City, ha sbattuto la palla contro il tetto della rete.

Nessuno allo stadio credeva che fosse quello, ma pochi hanno visto il vincitore arrivare alla fine di Ederson. Ancora una volta, però, si sono aperti quegli spazi dove avrebbero dovuto essere i terzini del City. Bentancur l’ha notato. Kulusevski si è ritrovato con spazio e tempo da consegnare. Kane è andato alla deriva verso il palo posteriore, concedendosi lo spazio per correre su Walker e tornare a casa. Immediatamente è passato ai tifosi in visita. “È uno dei nostri”, gridarono. Se non fosse stato, questa partita non sarebbe mai stata vinta.

Articolo precedenteRisultato Crystal Palace vs Chelsea: le lotte di Romelu Lukaku persistono ma Hakim Ziyech vince in ritardo per i Blues
Articolo successivoAntonio Conte saluta Harry Kane di “classe mondiale” dopo la vittoria sconvolta del Tottenham Hotspur sul Manchester City