Home Sport Risultato Liverpool-Inter, valutazioni giocatori: i Reds avanzano in Champions League nonostante la...

Risultato Liverpool-Inter, valutazioni giocatori: i Reds avanzano in Champions League nonostante la rara sconfitta ad Anfield

72
0

Previsioni audaci: criniera da offrire

Il nostro James Benge ha offerto alcuni pronostici audaci per il ritorno, e include Sadio Mane che si è fatto avanti per mettere fuori gioco l’Inter. Ecco cosa ha detto Benge sulla superstar senegalese:

Forse non è altro che un riflesso della tendenza del calcio a feticizzare il nuovo che è stato così spesso Luis Diaz, l’entusiasmante nuovo arrivato dal Porto, che ha conquistato i titoli dei giornali per il Liverpool nelle ultime settimane. Dopotutto, negli ultimi tempi è stato Sadio Mane a dare il grande contributo nelle partite della Premier League. Senza il suo istinto da bracconiere, chissà quanto sarebbe stata più ardua la vittoria per 1-0 di sabato sul West Ham? Ma per la sua acrobatica inventiva, il Liverpool avrebbe mai ribaltato il proprio deficit contro il Norwich? Ebbene sì, probabilmente fino all’ultimo. Dopotutto è Norwich.

Tuttavia, poiché altri hanno ottenuto titoli che meritano assolutamente, Mane ha tenuto il Liverpool sotto il radar. Non gli importerebbe molto. Come ha detto a CBS Sports a novembre: “Se un altro traguardo può aiutare me e il team a raccogliere qualche altra argenteria, farò tutto il possibile per raggiungerlo”.

Non si può contestare che stia facendo tutto il possibile. Con Diogo Jota infortunato, Diaz che guadagna minuti nella sua posizione preferita sulla sinistra e Salah in una forma così strepitosa che nessun allenatore prenderebbe in considerazione di cambiare la formula, è stato Mane a rinunciare al suo posto preferito. Da quando è tornato dalla Coppa d’Africa, ha occupato in gran parte la posizione di centravanti, riportando gol al suo gioco che aveva iniziato a prosciugarsi a dicembre, suscitando i timori di un ritorno ai brutti tempi.

Vedi anche:  Chelsea vs Real Madrid: live streaming Champions League, canale TV, come guardare online, pronostico, notizie, quote

Dopo una disastrosa seconda metà della scorsa stagione che lo ha visto abbandonare l’XI di Jurgen Klopp, incapace di spiegare perché stesse lottando per la forma, ha consegnato questa stagione. Sta facendo una media di un goal di ritorno paragonabile per 90 minuti alle sue migliori stagioni con la maglia del Liverpool – 2018-19 e 2019-20 – ma lo sta facendo perché sta entrando in posizioni da gol come mai prima d’ora. I suoi obiettivi previsti (xG) per 90 sono 0,56, più del 20 percento in più rispetto a qualsiasi delle quattro stagioni precedenti.

L’unica leggera debolezza statistica che Mane ha presentato nel 2021-22 è che non raggiunge l’obiettivo tanto quanto potrebbe aspettarsi. Gli obiettivi di tiro di Opta hanno aggiunto una metrica – che valuta la differenza tra xG pre e post-tiro – afferma che finora non è riuscito a colpire l’obiettivo con un punteggio di 2,2 xG in Premier League in questa stagione. Questo potrebbe spiegare in qualche modo perché i fan del Liverpool sembrano essere stati frustrati con lui negli ultimi tempi, ma è quasi esattamente lo stesso margine con cui ha superato quella metrica nella stagione vincente del titolo dei Reds. È forse un altro esempio della regressione di Mane alla media, che nel suo caso è un calciatore eccezionale.

Vedi anche:  Barcellona-Real Madrid: al Camp Nou, le squadre femminili scriveranno il prossimo capitolo della più grande rivalità della Spagna

Non c’è una spiegazione radicale dietro questo ritorno alla forma. Il suo posizionamento non è particolarmente cambiato. Non sta vincendo più duelli, completando più take-on o rubando la palla agli avversari più in alto del campo. Sicuramente sta tirando di più e creando di meno, ma guardate il Mane di inizio 2019 e lui tre anni dopo e sono ancora apprezzabilmente lo stesso giocatore. Questo è piuttosto il punto. La seconda metà della scorsa stagione non è stata l’inizio di un inesorabile declino per il 29enne, è stato un bizzarro colpo di scena, l’anno della fuga di gas per una squadra del Liverpool distrutta dagli infortuni.

Ora, sostenuto dal suo contributo decisivo al trionfo del Senegal all’AFCON, Mane sembra il suo vecchio sé, un giocatore su cui il Liverpool può fare affidamento nella frizione. L’unica domanda che si pone al ritorno degli ottavi di finale di martedì contro l’Inter è se ci sarà qualcuno di quei grandi momenti con la difesa di Klopp che si è dimostrata così difficile da abbattere a San Siro. Forse Ibrahima Konate e Virgil van Dijk non possono essere di nuovo così bravi, discutibili nel caso di quest’ultimo. Se è così, il Liverpool può essere sicuro che Mane si metterà in condizione di avere un impatto.

Articolo precedenteChampions League: Kylian Mbappe “sta bene” dice l’allenatore del PSG Mauricio Pochettino dopo lo spavento per un infortunio al piede
Articolo successivoClassifiche Champions, takeaway: l’Inter ottiene il gol miraggio di Lautaro, ma cade piatto dopo il rosso di Alexis