Home Economia Riacquistare ‘crescita’? JP Morgan ritiene che non sia ancora il momento...

Riacquistare ‘crescita’? JP Morgan ritiene che non sia ancora il momento per questi motivi

87
0

Sono i settori di aumentare un’opportunità? Questa è la domanda che si pongono molti investitori, ea quale JP Morgan cerca di rispondere nel suo ultimo rapporto sulla strategia di equità. Come spiegano gli esperti della banca, «forse no se i rendimenti continuano a salire e gli utili ristagnano». Infatti, fanno notare che, a loro avviso, anche Questo non è il momento di puntare su valori di “crescita”.e fornisce questi quattro motivi per sostenere questa posizione.

“Da settembre 2021 la leadership è più ciclica. I settori che sono cresciuti di più negli ultimi sei mesi, con un ampio margine, sono i banche e il Energia. Al contrario, diversi settori di crescita/qualità hanno subito un significativo periodo di debolezza”, sottolineano questi analisti. Tuttavia, ciò non significa che gli investitori debbano riacquistare ‘crescita’.

Come mai? Molto semplice, ecco come lo spiega JP Morgan:

1. Dallo scorso settembre, banche ed energia hanno sovraperformato la tecnologia di oltre il 35%. “La tecnologia non redditizia è in calo del 30% rispetto ai massimi, il fintech è in calo del 40% e anche i FAANG sono in ritardo”, ricordano gli esperti della banca. Tuttavia, “queste aree sono tutt’altro che depresse”. “In un contesto pluriennale, la ‘crescita’ continua ad essere scambiata vicino ai massimi”, quindi questo è il primo motivo per non acquistare queste azioni.

Vedi anche:  Il Brent attacca l'importante resistenza dei 90 dollari sognando 100

2. Dopo essersi indeboliti negli ultimi mesi, i titoli growth sono in ribasso, ma non sono ancora del tutto economici. “D’altra parte, i finanziari e le materie prime, in particolare, hanno registrato un forte rialzo ma sono tutt’altro che costosi, soprattutto rispetto ai prezzi delle materie prime sottostanti e rispetto all’entità del possibili variazioni dei tassi da parte delle banche centrali“, sostiene JP Morgan.

3. La possibilità è che i benefici dei settori in crescita cessino di essere eccezionali. Un altro motivo per non puntare alla crescita è che gli utili in alcuni settori value “stanno rimbalzando e potrebbero aumentare le preoccupazioni per il proseguimento di una forte distribuzione e visibilità degli utili” dei settori in crescita nel mercato azionario”, sottolineano gli esperti della banca.

4. Il grande driver rimane la direzione dei rendimenti obbligazionari. Infine, JP Morgan spiega che negli ultimi 10 anni lo stile ‘crescita’ ha beneficiato di tassi reali negativi e bassi rendimenti obbligazionari, apprezzandosi rispetto ai settori ‘value’. “Se i rendimenti obbligazionari mostrano un aumento più persistente, poiché le banche centrali subiscono una serie di rialzi dei tassi e l’offerta e la domanda di obbligazioni cambiano, l’ampio premio di valutazione che i settori in crescita hanno sul valore continuerà a diminuire”. Dopotutto, sottolineano questi analisti, “i nomi ‘in crescita’ continuano a essere scambiati almeno il doppio del PER dei nomi ‘di valore'”.

Vedi anche:  Wall Street chiude la seduta mista, ma nel mese accumulato resta il 3%.

DOVE INVESTIRE?

Quindi molti investitori si chiederanno, dove è consigliabile investire in questo momento? Dallo scorso agosto, JP Morgan lo ha raccomandato i portafogli diventano “più ciclici”, migliorando i suoi consigli sulle materie prime. Inoltre, gli esperti dell’entità mantengono una “visione rialzista” sul settore finanziario. “Sebbene la geopolitica possa intensificarsi, non prevediamo che ciò durerà e chiediamo che la tendenza al rischio riprenda in primavera”.

“Riteniamo che dobbiamo guardare oltre le diffuse richieste di ‘rallentamento’ che vengono attualmente fatte, e rimanere rialzista su banche, miniere, energia, assicurazioni, automobili, viaggi e telecomunicazioni“, affermano gli strateghi della banca americana. Ed è che “l’andamento del mercato durante tutto l’anno sta seguendo bene questi settori”. A livello regionale, sottolineano, questo tipo di leadership settoriale chiede una certa convergenza , quindi mantieni il tuo consiglio ‘sovrappeso’ Europa vs USA.

Articolo precedentePronostico Chelsea vs Liverpool, quote, linea: l’esperto rivela le scelte finali della Carabao Cup, le migliori scommesse per il 27 febbraio
Articolo successivoLe sfilate di persona tornano sulle passerelle parigine