Home Economia Renfe Viajeros chiude un mese con vantaggi per la prima volta da...

Renfe Viajeros chiude un mese con vantaggi per la prima volta da febbraio 2020

117
0

viaggiatori Renfeuna controllata di Renfe, ha ottenuto ad aprile un utile netto di 3,74 milioni di euro. è il prima volta che la public company ottiene un risultato positivo da febbraio 2020in coincidenza con lo scoppio della pandemia di Covid-19.

L’azienda ha evidenziato la solidità di questo risultato nonostante il Aumento del 260% della spesa energetica di trazione a causa dell’aumento dei prezzi dell’energia.

In questo mese di aprile, Renfe Viajeros ha ottenuto un aumento del 187% dei passeggeri nei cosiddetti Servizi Commerciali (AVE, Avlo, Alvia, Euromed e Intercity, che sono i servizi che operano nel mercato liberalizzato e non ricevono alcuna sovvenzione dallo Stato). Pertanto, è passato dal trasporto di 904.400 passeggeri nell’aprile 2021 a 2.594.400 ad aprile di quest’anno, quasi il triplo.

Nel Servizi pubblici (Cercanías y Media Distancia), che ricevono un risarcimento dallo Stato per la fornitura di OSP, Renfe ha ottenuto quasi 10 milioni di viaggiatori in più ad aprilepassando da 24,7 milioni a 34,5 milioni di viaggiatori, con un incremento del 39,8%.

Vedi anche:  I verbali della Fed suggeriscono un rialzo dei tassi più veloce del previsto

Così, il ricavi dalla vendita dei biglietti Sono passati da 75,49 milioni nel primo trimestre 2021 a 174,38 milioni di euro, il 131% in più. “L’aumento dei passeggeri e il contenimento della quasi totalità delle voci di spesa sono serviti a compensare il calo della percezione media (il prezzo medio dei biglietti) sui treni dei Servizi Commerciali, che è stata del 2,47% rispetto al prezzo medio del 2019, antecedente alla pandemia”, sottolineano da Renfe.

Parimenti, la società ha comunicato che il reddito ad aprile sono stati 308,58 milioni di euroil fatture sono saliti a 277,09 milioni e il risultato operativo lordo (EBITDA) è stato localizzato nel 31,48 milioni di euro.

Quanto al gruppo Renfe, i risultati positivi di Travellers “hanno contribuito in modo molto significativo al miglioramento dei risultati consolidati di aprile”, al punto da essere sull’orlo dell’utile netto, “in un trend di miglioramento da fine 2021” .

Vedi anche:  Naturgy ritarda il suo piano di scorporo in due società quotate

Così, con un reddito complessivo di 343,86 milioni di euro e spese di 316,89 milioni di euro ad aprile, Operatore Renfe ha conseguito un EBITDA positivo di 26,97 milioni di euro che, dopo gli ammortamenti e gli oneri finanziari, si traduce in un risultato finale ad aprile di -1,53 milioni di euroche migliora rispetto all’anno precedente (quando era -45,85 milioni) e al risultato atteso (che era -12,35 milioni).

Articolo precedenteL’account diventato virale al prezzo di una colazione: “Questo va dal marrone scuro”
Articolo successivoI ricercatori rivelano due indizi per sapere se si ha il covid senza bisogno di un test