Home Economia Quanto dureranno il trading laterale e l’azione di prezzo “noiosa” per bitcoin?

Quanto dureranno il trading laterale e l’azione di prezzo “noiosa” per bitcoin?

99
0

La criptovaluta più grande del mondo continua a languire sotto i 42.000$, lontana dai suoi massimi recenti che hanno visto il prezzo avvicinarsi alla sua prima zona di controllo o resistenza a 45.000$. Allo stesso modo, il prezzo si mantiene al di sopra del suo supporto leggermente al di sotto di $ 40.000, fissato dai minimi del 10 gennaio e mantiene un movimento laterale tra questi due prezzi, senza dare alcun segnale che potrebbe verificarsi un breakout in entrambe le direzioni. I ribassi di mercoledì, in mezzo a un generale sconvolgimento degli asset rischiosi, hanno lasciato un minimo vicino a $ 41.000, il peggior cambiamento per bitcoin in 10 giorni da quando ha toccato il minimo a $ 39.800.

Gli investitori sono preoccupati per le difficili condizioni macroeconomiche come i problemi della catena di approvvigionamento, la pandemia di coronavirus in corso, l’aumento dell’inflazione e il calo dei mercati tecnologici e gli asset rischiosi come le criptovalute saranno venduti o subiranno un po’ di turbolenza mentre il mercato si adatta a un diverso ambiente macro, analisti dire. “Il bitcoin sembra essersi perso nel frastuono delle ultime settimane. Non sta scendendo troppo anche se le attività di rischio stanno subendo un duro colpo, ma non si sta nemmeno riprendendo molto”, afferma Craig Erlam, analista di Oanda.

Vedi anche:  Le azioni cinesi scendono ai minimi da più mesi e guidano il crollo in Asia

L’analisi tecnica conferma questa “noiosa” azione sui prezzi, nelle parole di alcuni osservatori. Il grafico giornaliero conferma l’ampio canale di prezzo in cui rimane negoziato, tra il supporto a 39.500$ e resistenza a 45.500$, in cifre tonde, con bassi volumi di scambio, il che spiega la mancanza di direzione e tendenza dei prezzi. Se gli acquirenti possono Si avvicina a $ 43.000 e guardando al di sopra di questo prezzo, c’è una buona possibilità di vedere una leggera crescita ai massimi della scorsa settimana, sopra $ 44.000, per poi saltare a $ 45.000.

Come per il resto del mercato, il comportamento della maggior parte degli ‘altcoin’ rispecchia quello della principale criptovaluta del mondo, con un capitalizzazione totale compresa tra 1,97 e 1,98 trilioni. Ethereum è anche racchiuso in un intervallo ristretto tra $ 3.000 e $ 3.200. “Il trend giornaliero di ETH sta cavalcando un pattern di canale ascendente. Tuttavia, una rottura al di sotto di questo pattern potrebbe vedere un ciclo ribassista per Ethereum con il prossimo supporto immediato a 2.730$”, ha affermato Siddharth Menon, COO di WazirX.

Vedi anche:  L'euro/dollaro, ai livelli di giugno 2020, si dirige verso 1,08

I grafici giornalieri indicano mentre viene scambiato sopra il supporto di $ 2.987, non c’è nulla di cui preoccuparsi anche se il volume delle vendite è aumentato. Una rottura al di sotto di $ 3.000 darebbe le ali ai ribassisti e il prezzo potrebbe scendere a $ 2.900 o $ 2.800.

Anche altri token si muovono tra il rosso e il verde, con piccoli incrementi per alcuni di essi, ad eccezione di LUNA, l’unità digitale del progetto Terra, che avanza del 5%. Per quanto riguarda la cardano (ADA), continua a drenare gli utili degli ultimi giorni, al punto da aver quasi corretto l’intero anticipo prodotto dall’11 al 12 gennaio, con rialzi che hanno toccato il 40% e massimi fino a 1,63 dollari. Il token viene scambiato al di sotto di $ 1,40 e solo una stabilizzazione di questo prezzo potrebbe portare a un rimbalzo sopra $ 1,50.

Articolo precedenteBerkshire Hathaway, in free rise, torna a comprare a quota 440.000 dollari
Articolo successivoNetflix ha un supporto molto interessante a livello di $ 500